Utente 174XXX
Buongiorno.
Dal marzo del 2011 sono in terapia antiaritmica (Propafenone 425, 2 volte al giorno) a seguito di due episodi di fibrillazione atriale parossistica avuti a distanza di due mesi uno dall'altro e rientrati spontaneamente. Oltre all'antiaritmico assumo anche un ACE inibitore (Ramipril 10) e Atenololo 25 per controllare l'ipertensione (con buoni risultati).
Da quando assumo il propafenone non ho più avuto problemi (a parte qualche sporadica palpitazione serale della durata di qualche secondo) e dopo un periodo iniziale di inattività ho ripreso una attività fisica moderata.
Da circa sei mesi frequento 3 volte a settimana una piscina (ho un lontano passato agonistico nel nuoto), nuotando 70-80 vasche per ogni seduta, e mi dedico due o tre volte la settimana alla bicicletta da corsa, con uscite per lo più in piano di 50-70 km al massimo.
Volevo sapere se una attività di questo tipo è compatibile con la terapia antiaritmica che sto seguendo, visto che so che l'assunzione di un antiaritmico richiede comunque delle precauzioni nell'esercizio fisico.
Per completare il mio profilo, ho 46 anni, peso 105kg per 182 cm, non ho cardiopatie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La terapia anti aritmica non è assolutamente controindicata in caso di attività fisica., così come non lo è la terapia beta bloccante ( che è considerata doping nello sport professionistico) e neppure l ACE inibitore.
Dati i suoi precedenti una piccola dose di aspirina non guasterebbe. Ne parli con il suo cardiologo
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Grazie davvero per risposta celere. Continuerò con maggiore serenità l'attività fisica attuale evitando gli eccessi.
Nella domanda avevo dimenticato di specificarlo ma da quando ho avuto il primo episodio di fibrillazione assumo tutti i giorni anche la Cardioaspirina.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se gli episodi di f.a. si limiteranno a due può andar bene l aspirina, se dovesse presentarne di nuovi potrebbe essere opportuno passare all anticoagulante orale ( seconda della volumetria atriale ed altri dati rilevabili dall ecocolordoppler cardiaco ).
Con questo la saluto
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org