Login | Registrati | Recupera password
0/0

Spect dat scan

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente cancellato

    Spect dat scan

    Salve vorrei delucidazioni inerente ad esame di mia madre ke ha 66 anni ha fatto l'esame Spect con Dat scan presso il Policlinico per sospetto Morbo Di Parkinson, il risultato dell'esame è di seguito:

    La Scintigrafia dei nuclei della base, eseguita con 123I-DATSCAN ev alla dose di 185 MBq, ha evidenziato anche facendo riferimento ad un data set di normali (reference: Competence Web Parkison: University Hospital of Berlin, Essen,Kiel, Marbug, Munich) una ridotta concentrazione del radiofarmaco a livello delle teste dei caudati specie a dx e la pressoché assente visualizzazione dei putamen.

  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 2491 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    con tutti i limiti del consulto on line l'esame indicherebbe per un parkinsonismo e nemmeno in fase iniziale.
    Le dico questo però senza avere visionato le immagini e senza una valutazione clinica (=visita) della mamma. Faccia vedere l'esame al neurologo di fiducia.

    Cordiali saluti ed auguri


    Dr. Antonio Ferraloro

  3. #3
    Utente cancellato
    Mia madre soffre di: RM SPINALE CERVICALE: DATA 04/12/2010
    RM SPINALE DORSALE: DATA 04/12/2010
    Il canale vertebrale ha complessivamente dimensioni normali.
    Non si apprezzano modificazioni morfostrutturali delle vertebre visualizzate ad eccezione di note spondilo-uncoartrosiche nel tratto cervicale e in particolare a livello C6-C7. Sempre a questo livello si evidenzia protrusione ad ampio raggio, simmetrica, del profilo discale, con lieve inpronta sullo spazio subaracnoideo premidollare.
    Aspetto normale dei restanti dischi intervertebrali.
    Note spondilosiche con osteofitosi somatomarginale anteriore nel tratto dorsale medio.
    Lo spazio sub aracnoideo è normalmente rappresentato.
    Il midollo spinale ha spessore ed intensità di segnale normale.

    RM DELLA COLONNA LOMBO SACRALE: DATA 16/07/2010
    Accentuata lordosi del tratto lombare con protrusioni discali posteriori tra L1-L2 a sede centrale, in L2-L3 para foraminale bilaterale, in L3-L4 ed L4-L5 centrale e foraminale bilaterale, specie dal lato sinistra, ove coesiste anche una discreta riduzione dello speco vertebrale per l’assocciarsi di un’ipetrofia degenerativa dell’arco posteriore e dei massicci articolari, mentre in L5-S1 non si apprezzano particolari protrusioni discali.
    Non si apprezzano segni di crolli vertebrali.

    La Neurologa ke ho consultato ieri ha detto a voce ke mia madre ha il Parkinson e poi arrivata a casa leggo la lettera e ha scritto così:
    Conclusioni: probabile malattia di Parkinson in pz ipertesa con fenomeni degenerativi del rachide.
    Consiglio: Sinemet 100/25 1 cp mattino, pomeriggio e sera dopo i pasti per la prima settimana e mezz’ora prima dei pasti successivamente.
    Cosa devo fare per nn far si ke mia madre nn peggiori ulteriormente dato ke da subito hanno voluto ke mia madre prendesse i farmaci prima REQUIP poi MIRAPEXIN ke ha preso per 6 mesi in attesa dell'esame ed ora SINEMET, mia madre soffre anke di problemi gastrointestinali ke il MIRAPEXIN ha provocato di nuovo un disturbo del germe ke ha avuto nel' 1997 ke la portata guasi alla morte, sono sola ed nn so dove rivolgermi.
    La ringrazio per la sua attenzione, a preciso ke mia madre soffre di dolori articolari specie a sx dove la parte ha tremore, ma quando il dolore è lieve il tremore cessa, ho fatto notare questo alla Neurologa ma è come se io parlassi con un muro.

  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 2491 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    la diagnosi di Malattia di Parkinson è fondamentalmente clinica, cioè basata sulla visita del paziente e sul racconto suo e dei familiari (anamnesi). Nella stragrande maggioranza dei casi non serve effettuare la Spect con datscan, questa tecnica è riservata solo ai casi dubbi. Come ha risposto la mamma alla terapia con Requip e Mirapexin? Da quanto tempo ha iniziato questa terapia? Quanti anni ha? E' autonoma? Prevale il tremore o la rigidità con lentezza dei movimenti?
    Mi faccia sapere.
    Anche i dolori che Lei ha menzionato potrebbero fare parte del quadro clinico del Parkinson.

    Cordialmente


    Dr. Antonio Ferraloro

  5. #5
    Utente cancellato
    Salve Dott. gli rispondo subito al suo quesito, per la terapia di Requip nn la preso xké doveva iniziare un'operazione in day hospital per neurolisi endoscopica lombale, dopo operazione la mamma ha avuto miglioramenti sia motori ke di tremore alla parte sx, ma dopo tre mesi gradualmente la situzione si è di nuovo ripresentata cn gli stessi problemi di mobilità nn gravi come prima dell'operazione, tremore compariva e compare nel momento del dolore acuto,Mirapexin preso a metà Novembre 2011 fino ad 16 Marzo 2012 per problemi di gastrointestinali ha dovuto sospendere il farmaco, situazione durante la terapia considerato ke a Novembre 2011 ha fatto un'altra operazione in day hospital di pleso lisi endoscopica seguita dal Neurochirurgo Dott. Alexandre Alberto, situazione motoria ristabilità con movimenti guasi naturali, tremore calmo, ma con situazione di effetti colaterali del farmaco Mirapexin, difficoltà di evacuare e urinare, compreso la situazione gastro, in più nel dormire la faccia si trasformava in smorfie non belle da vedere, ho fatto presente alla Neurologa ke l'altro ieri ha esaminato mia madre ed l'esame. Mia madre x problemi di colonna vertebrale come ho citato sopra ha difficoltà nel movimento nel camminare piegandosi in avanti usa le stampelle e quando deve fare tratti molto lunghi si muove attraverso la carrozzina, a sedere ed alzarsi va abbastanza bene da sola, ma sdraiarsi a letto nn riesce e devo aiutarla io come per alzarsi, ha di età 66 anni è nata il 03/07/1945, ha desso ke nn prende Mirapexin ha di nuovo dolore dal piede fino all'altezza del polpaccio con inizio crampi nn forti, ke prima 1 anno e mezzo fa aveva forti tutto il giorno ma sopratutto di notte, tremore un po più insistente per via dolore acuto alla schiena, da questo mese inizia a fare fisioterapia ed a Maggio deve ritornare a fare il pleso in lisi endoscopica alla scapola sx prima la fatta a dx.
    Grazie Distinti Saluti

  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 2491 Medico specialista in: Neurologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile Utente,

    ho letto attentamente la Sua descrizione. Senza una visita diretta non è possibile stabilire quanto dei problemi motori siano da attribuire al Parkinson e quanto alla colonna vertebrale. Però la neurologa che l'ha visitata può certamente fare questa diagnosi differenziale che forse non era tanto chiara al punto da richiedere la spect con datscan che confermerebbe l'ipotesi di parkinsonismo. Il sinemet è particolarmente indicato in queste situazioni. Aspettiamo di vedere eventuali benefici. Particolarmente indicata è la fisioterapia.

    Cordialità


    Dr. Antonio Ferraloro

Discussioni Simili

  1. Gabapentin
    in Neurologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04/02/2012, 20:12
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 24/12/2011, 07:27
  3. Problema serio?
    in Neurologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 21/11/2011, 17:54
  4. Botta alla nuca
    in Neurologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 06/11/2011, 14:38
  5. I cordless.
    in Neurologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 23/08/2012, 20:14
ultima modifica:  14/10/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896