Utente 245XXX
Buonasera,
ho 37 anni ed a seguito di un fastidiosissimo dolore al collo che si propaga frequentemente anche alla spalla sinistra, dolore che mi portavo dietro ormai da tempo immemore e che spesso sfociava in fastidiosissimi torcicollo, mi sono deciso ad andare dal medico curante, il quale mi ha prescritto per prima cosa di fare delle radiografie.

Ho ritirato il referto oggi, e questo è ciò che c'è scritto:
"minime note spondilosiche a carico dei metameri in esame con discopatia degenerativa a livello dello spazio intersomatico c5 e c6".

Non riesco a capire cosa significhi ma non credo che sia una bella situazione... cosa rischio e quale terapia è opportuna?

Grazie per l'attenzione.

Marco
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Della Corte
40% attività +40
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
In considerazione dell'irradiazione algica alla spalla sin., farei anche una rmn cervicale.
Se ha piacere, faccia conoscere l'esito dell'indagine consigliata.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera, ho eseguito anche la rmn cervicale consigliata e sono appena entrato in possesso del referto. Questo è ciò che c'è scritto:


Regolare morfologia ed intensità del segnale midollare.

Manifestazioni di spondilouncartrosi, con iniziale degenerazione dei dischi intersomatici. In particolare, il disco C3-C4 protrude posteriormente ad ampio raggio e configura in sede paramediana-intraformainale sinistra ernia estrusa, cui sembrano associarsi osteofiti marginosomatici posterolaterali: ne risulta netta impronta sul profilo ventro-laterale sinistro del sacco durale e parziale impegno del forame di coniugazione omolaterale. Si consiglia completamento diagnostico mediante indagine TC mirata al fine di definire meglio la componente osteofitaria.

Il disco C4-C5 mostra lieve protusione posteriore ad ampio raggio sfiorando il profilo ventrale del sacco durale e determinando iniziale impegno dei formai di coniugazione.

Il disco C5-C6 protrude posteriormente ad ampio raggio con prevaleza paramediana-intraforaminale sinistra; concomitano millimetrici osteofiti marginosomatici posterolaterali bilaterali, più evidenti a sinistra: si osserva pertanto iniziale riduzione di ampiezza del canale centrale e di entrambi i forami di coniugazione, più marcata a sinistra.

Anche in C6-C7 si rilevano protrusione discale posteriore ad ampio raggio e millimetrici osteofiti marginosomatici posterolaterali con secondario modesto impegno dei formai di coniugazione.

Come reperto collaterale si segnalano minime manifestazioni di sinusopatia cronica, più accentuate a livello dei seni sfenoidali.



Può dirmi, per favore, di che si tratta in concreto e che cosa è consigliato fare?

Grazie dell'attenzione.