Utente 572XXX
buongiorno
sono un soggetto di 49 anni , fumatore, circa 20 sigarette al gg, h.175 kg 93 e da circa 8 mesi noto una difficoltà nell'erezione.
E la prima volta che chiedo consiglio a un medico e nn so che tipo di indagini devo fare. Mi capita questo : raggiungo un'erezione accettabile,meno frequente in questi ultimi mesi, ma a volte in fase di penetrazione la perdo altre volte tutto avviene regolarmente sono sposato e con il coniuge non appaiono problemi nè presento irregolarità nel pene.Nel mese di dicembre 2007 ho fatto queste analisi di controllo, consigliate dal medico di base, ma nn per il motivo qui esposto :
azotemia, glicemia,creatinemia,colesterolo,trigliceridi,colestorolo HDL, colesterolo LDL,Got-ast transaminasi, GPT-alt transaminasi, PSA, PSA libero, CEA, emocromo...sono tutti risultati nei valori tranne trigliceridi ( 241 su 45-170) e wbc globuli bianchi ( 10.80, 10^/ul su 4-10). Non so se sono indicatvi di qualcosa per il mio problema altrimenti consigliatemi voi quali indagini effettuare.
Ringrazio per l'eventuale risposta evidenziando che il problema comincia ad essere imbarazzante.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente,
a giudicare dalla sua descrizione il suo potrebbe essere un problema di origine metabolica,in quanto si è visto che il fumo, l'aumento ponderale, i trigliceridi, influiscono in maniera n egativa sull'erezione, e che un cambio delle abitudini di vita migliora l'erezione.
detto ciò però prima di dare una diagnosi precisa sarebbe opportuno una valuatazione andrologica
cordiali saluti
dott. giuseppe quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con il collega Quarto
le consiglio una visita andrologica
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non si preoccupi più del dovuto e prenda questo problema come il giusto incentivo, fianlmente vista la Sua età, a programmare un controllo completo Andrologico. Non chieda a noi del Forum quali indagini effettuare :) ma lo chieda al Collega Specialista che avrà l'onore e l'onere di tenerLa in cura.
Semmai ci tenga informati se lo ritiene utile ed opportuno.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO