Utente 225XXX
Gentile dottore, da circa 12 giorni assumo cipralex e xanax per un disturbo ansioso.L'escitalopram è per il momento a 5 mg al giorno. So che questi farmaci possono portare problemi sessuali.Oggi durante un rapporto sessuale ho avuto grossa difficoltà nel raggiungere l'orgasmo. Mi chiedo è per effetto di una mia autosuggestione(sapendo che l'antidepressivo può portare questo genere di problema?) oppure è un effetto collaterale del farmaco.In tal caso questo sintomo tenderà a sparire col prosieguo del trattamento? E se dovesse persistere, la fine della terapia mi restituirà una sessualità normale? Credo possa essersi trattato oggi solo di un episodio isolato, ma sono un pò preoccupato.Vi ringrazio anticipatamente per ogni risposta vogliate cortesemente fornirmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

i farmaci che assume possono avere come effetti collaterali un aumento del tempo di eiaculazione. Conviene parlarne allo spcialista, immagino psichiatra per una risoluzione del problema.In linea di massima sono farmaci che dopo la sospensione portano ad un miglioramento della situazione. Consiglio un confronto con lo specialista perscrittore e se lo desiderasse siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Il problema al momento si è presentato solo oggi, anche se è vero che sono preso un pò dall'ansia di questo possibile effetto collaterale e diciamo che da quando ho iniziato la terapia farmacologica faccio quasi sempre sesso con mia moglie (come per tastare la funzionalità sessuale).Cmq la ringrazio per la disponibilità.Un ultima domanda: fra gli ssri ci sono farmaci che danno più effetti collaterali a livello sessuale rispetto ad altri? La ringrazio in anticipo della risposta.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Tutto è e rimane molto soggettivo, si tranquillizzi e viva come sembra serenamente il suo rapporto sex.

Cordialità
[#4] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore, dopo una temporanea difficoltà ad eiaculare dovuta all'uso del cipralex (nei primi venti giorni di assunzione), ora la situazione sembra essere tornata normale,nel senso che i tempi di orgasmo sono quasi come quelli di prima e di questo non posso che esserne contento. Volevo chiederle è lecito attendersi un ridimensionamento di questo effetto collaterale a livello sessuale? Ossia, il fatto che ci sia stato questo miglioramento della collateralità sessuale, sarà un evento che rimarrà stabile anche nel prosieguo della terapia? Io spero proprio di si, e spero che nn ci siano invece di nuovo delle situazioni come quelle delle prime settimane.Io ora assumo 12 gocce di cipralex e da qualche giorno a livello sessuale va bene. Mi sarò stabilizzato? la ringrazio in anticipo per ogni risposta che mi fornirà?
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
a priori è difficile dirlo certo è auspicabile, ora che tutto è nella norma viva serenamente il suo rapporto sex e nel caso siamo sempre a disposizione.

Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Volevo chiederle, siccome il ritardo eiaculatorio è a volte importante (tanto da dove rinunciare alla prosecuzione del rapporto per più di 40 minuti), può essere una buona strategia fare sesso meno spesso? In tal caso avrò più possibilità di raggiungere con facilità l'orgasmo? Inoltre tentare di raggiungere l'eiaculazione col pene in erezione per oltre un'ora può danneggiare il pene? (Il giorno dopo tentativi insistiti per raggiungere l'orgasmo di fatti il pene mi duole).Grazie
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Ogni persona ha i suoi parametrii, usi il buon senso e vedra' che non le fara' piu' male.