Utente 190XXX
A mio padre di 67 anni sono state asportate una settimana fa 2 cisti sulla nuca che dalla visita fatta 2 mesetti fa erano state diagnosticate come cisti sebacee che aveva ormai da circa un anno. L'intervento è stato fatto in anestesia locale. Dal giono dopo l'ntervento il papà ha cominciato a lamentare un mal di schiena basso in corrispondenza della colonna vertebrale. Ieri aveva anche qualche linea di febbre. Ora è preoccupato perchè pensa che possa esserci un qualche nesso con le cisti asportate anche perchè il chirurgo le ha mandate all'esame istologico. Mi chiedo anche come mai se avevano dei sospetti sulla natura delle cisti hanno aspettato ben 2 mesi prima di asportarle. Scrivo quindi per chiedere se è possibile, secondo voi, una qualche relazione tra la cisti e il mal di schiena sorto proprio il giorno dopo l'intervento. Chiedo anche se l'esame istologico si fa di prassi a tutto ciò che viene asportato o se lo si fa solo nel caso ci siano sospetti. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tranquillizzi. L'associazione ci può essere, ma nel senso "buono". In pratica dopo l'asportazione della cisti per il dolore post-intervento si sarà verificata una contrazione riflessa dei muscoli della nuca e del dorso. Da qui il dolore alla schiena. In pratica si tratta di un dolore da postura. Qualche analgesico potrebbe essere di utilità. Ovviamente se il fastidio dovesse peggiorare ne parli con il suo medico.

Tranquilli.