Utente 245XXX
ho 69 anni, peso 99 kg sono alto 178 cm iperteso con diabete mellito
e gioco a tennis con una certa frequenza 4/5 ore settimanali.
Per poter continuare la mia attività sportiva faccio regolarmente dei controlli periodici.

Terapia in atto:
enalapril 20mg/12mg 1 cp
Amlodipina 5 mg 1cp
Metformina 1000 1/2 cp + 1 +1 ai pasti

All'inizio di marzo 2012 ho fatto una vista cardiologcica con ecg

I risultati:

bradicardia snusale Fc di circa 51 b.min

OB cardiaca: toni ritmici validi, normofrequenti, non soffi di rilievo
OB polmonare : MV presente non stasi

PA clinostatismo 160/100 mmHg


coclusioni: Buon compenso emodinamico quello pressorio non appare ottimale consiglio seguente variazione di terapia:

Micardis 80 mg 1 cp ore 8
Cardura 4mg 1 cp ore 20
Metformina .. invariata

Ho cambiato la terapia come suggerito e la pressione si è abbassata a valori sempre contenuti tra min non oltre gli 80 massima non oltre 140 mmHg
I battiti cardiaci sono aumentati a 75/80 bpm ed è sopraggiunta una persistente aritmia ( ho difficoltà misurare la PA per la irregolarità dei battiti ).

Volevo sapere se i farmaci della terapia sostitutiva potrebbero essere la causa dei soppraggiunti disturbi

Controllo costantemente la pressione e le variazioni sono state rilevate immediatamente dopo il cambiamento della terapia.

Ringarzio anticipatamente per la vostra cortese risposta
Cordiali saluti.







Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
innanzitutto andrebbe compresa la vera natura della sua presunta aritmia, con un altro ECG o meglio ancora con un Holter ECG 24h. Sulla bontà poi della terapia anti-ipertensiva impostata, andrebbe effettuato un test da sforzo. Ne parli ovviamente anche al collega che l'ha in cura.
Saluti