Utente 157XXX
salve dott sono un ragas di 28 anni ho subito un intervento x tumore testicolare bilaterale. (che bella sfiga della vita)
adesso devo affrondare la questione ormonale.
faccio già una cura di testoviron 250 mg ogni 28 giorni.
ho fatto altri consulti dal punto di vista ormonali alcuni mi hanno detto ke ce una cura di testosterone che si fa ogni 3 0 4 mesi una puntura intramuscolare.
ne ho parlato con chi mi segue e mi dice ke non funziona molto bene xke si hanno dei picchi di testosterone subito dopo aver fatto la puntura e poi cala nei primi mesi.
NON SO HA CHI CREDERE!!!
CMQ DOVREI FARE LE ANALISI DEL SANGUE X IL DOSAGGIO TESTOSTERONE QUELLO KE MI SEGUE MI HA SCRITTO SOLO IL TESTOSTERONE TOTALE HA META DELLA TERAPIA DI 28 GIORNI..
INVECE ALTRO ANDROLOGO MI HA DETTO DI FARE COSI
AL 3 GIORNO DOPO TERAPIA DI TESTOVIRON FARE ESAMI EMATICI DEL TESTOSTERONE E ESTRADIOLO
AL 21 GIORNI FARE DI NUOVO TESTOSTERONE E ESTRADIOLO PIU EMOCROMO , GAMMA GT,GOT,PSA,PT,PTT FIBRONOGENO,ANTITROMBINA 3.
ADESSO MI CHIEDO DOTT SECONDO VOI QUALE TERAPIA ADOTTARE MEGLIO X IL DOSAGGIO ORMONALE?
ED CHIEDO SE E VERO KE IL TESTOSTERONE NEBIT PUO DARE ALTI E BASSI VISTO KE SI FA OGNI 3 O 4 MESI DA DEI PICCHI?
SCUSATE SE MI SONO SPIEGATO MALE
BUONA SERATA

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

la castrazione chirurgica comporta l'utilizzo di Testosterone che nel suo caso è stato individuato attraverso l'utilizzo di testoviro. Poichè ogni individuo ha un metabolismo diverso che dipende dall'età, dal peso ecc. diventa difficile quantificare la posologia e la tempistica ed infatti nelle fasi iniziali di terapia vengono testati a più livelli campioni ormonali per confermare la corretto utilizzo.

Il nebid è un ottimo farmaco che va valutato a seconda del soggetto ma sicuramente gli specialisti da lei interpellati avranno fatto tutte le dovute considerazioni. Quindi continui la terapia attuale con i monitoraggi consigliati.

Un cordiale saluto