Utente 246XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni. In sovrappeso da qualche anno, sto cercando di dimagrire anche se faccio molta fatica a perdere peso nonostante le diete. Premetto che sto già facendo delle analisi ordinate da un endocrinologo per un problema di salute. Soffro da qualche anno di astenia cronica, spesso mi bastano piccoli sforzi per avere forti dolori muscolari o alle ossa che mi prendono soprattutto gli arti.. E quando arrivano questi dolori possono durare per giorni.. Mi capita spesso di avere dei giramenti di testa. Sono andata da in neurologo che mi ha detto che non ho niente (mi ha fatto fare una risonanza al cervello ed era ok), da un medico di medicina generale che mi ha fatto fare parecchie analisi del sangue tutte negative tranne proteina c reattiva un po' alta ma mi han detto che non è così alta da preoccupare e sono andata anche dall'otorino per queste vertigini frequenti ma non ha trovato niente.Ora l endocrinologo mi ha ordinato una curva da carico glicemico e il test della soppressione ma mi ha detto che probabilmente non avró niente. Valori tiroide ok. Da 3 settimane a questa parte ho dei problemi al cuore. Soprattutto dopo mangiato il mio cuore inizia a battere davvero molto forte, non più veloce ma molto forte..lo sento ovunque, rimbomba nelle orecchie, in gola, nella pancia e nel petto che batte a ritmo..posso vedere ad occhio nudo guardandomi allo specchio la gola che si muove con il battito cardiaco..inoltre mi sembra che durante questi "attacchi" il battito sia irregolare (tipo 4 battiti si e poi una pausa)! Questo disturbo mi puó durare anche 3-4 ore e inizio a non sopportarlo più..non sono una persona ansiosa ma comunque sto iniziando a preoccuparmi...a volte succede anche ch il cuore batta oltre che più forte anche un po' più veloce ma una cosa minima perché non mi viene il fiato corto.. Il medico mi ha fatto fare un ECG ma risulta regolare con qualche extrasistole di cui mi dicono non c'è da preoccuparsi. L'ecg peró l ho fatto la mattina a stomaco vuoto e non avevo questi sintomi... Secondo Lei cosa devo fare? Il mio medico mi dice che secondo lui non è niente ma faccio fatica ad abituarmi a convivere con questi sintomi.. Capita spesso che salto i pasti pur di non stare male..potete consigliarmi qualcosa? Puó essere che i sintomi del cuore siano collegati a questa astenia perenne e dolori agli arti? Dimenticavo nelle analisi che ho fatto periodicamente negli ultimi 2 anni mi trovano spesso il potassio un po' basso anche se prendo quasi sempre degli integratori(Polase). Se riuscite a consigliarmi o indirizzarmi ve ne sarei grata. Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La presenza di palpitazioni specie post-prandiali in un soggetto in sovrappeso deve far pensare a problemi gastro esofagei (ernia jatale, reflusso gastro esofageo..)..
Innanzitutto sarebbe opportuno che lei eseguisse una registrazione holter delle 24 ore per valutare qualita' e quantita' di queste extrasistoli. Successivamente anche indagare l'esofago con una gastroscopia potrebbe essere utile..
Per cio' che riguarda il polase sicuramente questo fa bene al suo farmacista.
Tenga duro con il dimagrimento e vedra' che stara' meglio.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sarebbe utile capire di che tipo di extarsistole si stà parlando. Probabilmente sono sopraventricolari e un Holter dinamico delle 24 h dovrebbe essere in grado di identificarle. In ogni caso un ausilio, per un inquadramento diagnostico più completo, può essere fornito da un ECOcardiogramma con color doppler. Dai risultati delle due indagini si potrà formulare una diagnosi più corretta. Una dieta bilanciata comunque non può che farle bene.
In bocca al lupo
mariano rillo