Utente 232XXX
Buongiorno dottore gia' ci conosciamo.
dunque,
ho effettuato una visita cardiologica a gennaio ed il cardiologo di famiiglia ha rilevato che era tutto normale.
Sono soggetto iperansioso, sotto terapia per attacchi d'ansia e di panico.

Durante gli attacchi hannio rilevato un aumento della pressione, soprattutto quella minima, con un range che va dai 85/96 di minima a un 135/145 di massima.

Mi hanno detto di controllare la pressione due o tre volte la settimana. ieri sera era 92 su 130
questa mattina era 80 su 130.

Tuttavia, mentre ero in farmacia, mi hanno fatto la prova del colesterolo, gratuita. Sono rimasto stupefatto.

Colesterolo totale 264
Colesterolo buono 53
Trigliceridi 70
Colesterolo LDl 197
Rapporto 5.0.

Ovviamente sono andato nel panico
premetto che da due giorni sono a dieta perche' peso 96kg per 1.83. Non fumo piu' da 8 anni. Ma faccio vita sedentaria.

La cosa che mi ha perplesso e' che un mese fa l'avevo misurato ed era 200 il colesterolo totale. E non mi sembra di aver fatto nulla di grave nel frattempo (intendo alimentarmente)

La mia domanda è. E' una cosa gravissima? Sono a rischio immediato infarto?
Puo' esserci qualche disfunzione epatica, collegata alla pressione minima alta?

La ringrazio veramente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Le consiglio vivamente di ripetere le analisi in un normale laboratorio, dove i risultati sono garantiti da costanti controlli di qualità. Abbia inoltre l'accortenza di sottoporsi al prelievo di sangue dopo almeno 12 ore di digiuno assoluto. Se vuole, ci faccia sapere i risultati.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Buongorno e grazie per la risposta.
Le pongo una domanda: i test in farmacia hanno un grado di attendibilità "relativo"

Per quanto riguarda il digiuno, in effetti me lo hanno fatto con una colazione composta da un caffe' e due biscotti.

Le chiedo una cortesia, visto che è stato cosi' cortese
a) con una visita cardiologica perfetta, a gennaio, sono un soggetto a rischio "breve" (compatibilmente con il destino?)

b) Questi esami vanno fatti urgentemente?

c) Il colesterolo alto, dopo quanto tempo può intaccare e creare problemi seri?

d) Ovviamente, il mio peso deve rientrare di 10kg e questo lo faro'. da oggi

e) Ci può essere relazione tra la minima alta e problemi al fegato e al colesterolo?

f) Ultima cosa: ma la mia pressione e' veramente cosi' alta?

Mi scusi, sono tante domande, ma visto anche il mio tipo di malattia (ipocondria...) oggi sono nel panico.

grazie e buona pasqua
[#3] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
mi scusi le tante domande, ma vramente sono MOLTO spaventato
[#4] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Cominciamo dall'ultima domanda: la Sua pressione arteriosa è solo moderatamente oltre i limiti della norma, considerando che i valori più elevati Le sono stati riscontrati in corso di attacchi di panico. Un adeguato calo del peso corporeo, unito ad un regime dietetico povero di sale e ad una regolare attività fisica La aiuterà a riportare il tutto nella normalità.
A tutte le altre domande si potrà dare una risposta sensata solo dopo aver conosciuto il Suo reale assetto lipidico, calcolato con metodiche scientificamente validate e da personale qualificato allo scopo: in altre parole, in un Laboratorio di Analisi.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio.
mi chiedo solo se con quei valori, in questi giorni, non sono a rischio infarto.
E' qu3esta la mia grande ansia.

Anche perchè, ripeto, due mesi fa il cardiologo di famiglia mi ha mandato a casa con un "perdi dieci chili e ci vediamo tra due anni".
[#6] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Anche volendo ammettere che i valori siano reali, non vedo perchè dovrebbe essere colpito da un infarto proprio in questi giorni.
Si tranquillizzi, passi una buona Pasqua e dopo ripeta le analisi!
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille
tra l'altro ho appena rieffettuato l'esame pressiorio e siamo a 136 su 74 pulsazioni 80.
ed ero anche ansioso

le analisi dopo pasqua le ripetero' sicuramente ma in un laboratorio
e mi soni ripromesso di cambiare stile di vita (attivita' fisica e dieta)

ma la domanda, l'ultima che le pongo e': anche ammettendo quei valori come reali, e dopo un esame cardiologico assolutamete nella norma, con ua pressione cosi'
c'e' tempo per evitare danni peggiori (tempo inteso come tempo di terapia e cambio vita) oppure sono cose che si dolito peggiorano in frettaa?


grazie ancora dottore!!! e buona pasqua a lei!
[#8] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Quand'anche per pura ipotesi i valori indicati fossero confermati dal laboratorio (ma io personalmente lo ritengo molto improbabile), ci sarebbe tutto il tempo per poter intervenire efficacemente sul Suo profilo di rischio cardiovascolare.
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
dottore mi scusi
un'ultima cosa
oggi, standco di andare in farmacia in farmacia ho comprato una macchinetta per la pressione.
oggi mi sento molto agitato
l'ho provata tre minuti dopo essere venuto in ufficio, facendo due piani di scale
ed era 144 su 70
pulsazioni 120

l'ho riprovata tre minuti dopo ed era 123 su 70
pulsazioni 106

e' normale questo sbalzo? o puo' essere pregiudicante per la salute?




[#10] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
l'ho riprovata dopo 10 minuti e confermo il dato
123 su 70 pulsazioni 103

sono sempre molto alte.

preciso che ho terminato di mangiare alle ore 15.30, e assunto uno xanax a quell'ora
[#11] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Un modesto aumento della frequenza cardiaca (come quello da Lei riportato) in un soggetto non affetto da cardiopatia (come Lei) è in prima istanza da attribuirsi ad un notevole stato ansioso.
Una buona soluzione per sentirsi meglio potrebbe essere quella di smettere di misurarsi ossessivamente pressione e frequenza.
Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
ha perfettamente ragione
ma sa passare da 140 a 110 nel giro di breve, avere sempre le pulsazioni tra 90 e 105
nonostante sertralina e tre xanax e avere sempre questa sensazione di palpitazione e tonfo al cuore, e' un po' preoccupante

lei ha perfettamente ragione ma sono questi sintomi che mi chiedo se siano normali e quei valori.

insomma, ho paura di essere ammalato vivo tuttpo il giorno con questa sensazione di tachicardia e dopo tre mesi di xanax e sertralina e psicoterapira, compincio a pensare che non siano quelle le cause....

capisce quello che voglio dire?
[#13] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
<<compincio a pensare che non siano quelle le cause....>>

E' invece molto probabile che le cause del Suo disagio siano proprio quelle, ma che la terapia in corso non stia dando gli effetti desiderati e che si renda necessaria una rivalutazione della strategia terapeutica.
Ne parli con il Suo psichiatra, e nel frattempo (se vuole) può porre a questo proposito una richiesta di consulto nella sezione Psichiatria di questo sito.
Cordiali saluti
[#14] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio dottore
martedi' ho l'incontro con la mia psicoterapeuta, e discutero' con lei

e' da escludersi quindi che con una visita cardiologica effettuata a gennaio
un ecocardiogramma a dicembre
e valori pressori/bvattiti di questo tipo

io possa rischiare qualcosa di grosso, vero?

un'ultima cosa: ma e' veramente cosi' fondamentale mettere la holter?
[#15] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La Sua probabilità di "rischiare qualcosa di grosso" è esattamente la stessa di quella di tutti gli altri uomini sani del mondo che non presentino un particolare profilo di rischio cardiovascolare.
Per quanto riguarda l'Holter, posso ipotizzare che Le sia stato prescritto per documentare obiettivamente l'andamento della Sua pressione arteriosa o della Sua attività cardiaca (a seconda se si tratta di un Holter pressorio o cardiaco). Circa l'indispensabilità dell'esecuzione di questo esame, la domanda va ovviamente posta al collega che Le ha prescritto l'esame stesso.
Cordiali saluti
[#16] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio.
è la mia dottoressa che ha detto che nel caso ci fossero sbalzi pressori tra un mese lo facciamo
ma provandol la pressione a parte il caso di prioma e a parte gli attacchi di ansia

che immagino la facciano alzare
iosono sempre intorno ai 120/130 su 70

solo in caso di attacchi o di ansia, mi si alza.
[#17] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Quindi, abbiamo dimostrato il Suo problema è l'ansia, non la pressione!
Con questo La saluto e Le auguro una serena Pasqua.
[#18] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
le auguro una bellissima pasqua.

a lei e ai suoi cari
[#19] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dottore buongiorno
ho effettuato l'esame del sangue in un laboratorio centro analisi
Ho fatto uno screening generale che devo dire, e' perfetto. almeno, TUTTI i valori sono nella norma
(urea, glugosio, transaminasi, leucociti, linfociti, psa, globnlina frazionata, trigliceridi proteine, emoglobina, piastine, Leucogramma, Eterosedimentazioni ed elettro foresi)
qualche esame tende ad essere "verso l'alto" ma sempre ben all'interno dei parametri

l'unico esame fuori e' il colesterolo
Il colesterolo totale è 235
L?HDKL 50
LDL 157
Il rapporoto è 4,.7

allora, io da una settimana ho cominciato la dieta e m'impongon venti minuti di passeggiata (con il bel tempo, potro' finalmente prendere un po' di bicicletta e andare al parco) e quindi, la mia convinzione e' questa : il colesterolo rientrera' nella normalista.
Ho perso un KG, attualmente peso 92,5. Devo arrivare a 84. Quindi direi che ci sono tutti i margini.

Il mio pensiero era di ripetere l'esame tra due mesi, quando avro' perso qualche altro chilo, SOLO per ilcoloesterolo.
)
Unita ai parametri di cui sopra, è un quadro clinico NON OTTIMALE ma comunque assolutamente gestibile?

le spiego. io ho ancora attacchi di tachicardia. Mi rendo conto che avviene per stress (ieri ad esempio, dopo una giornata campal,e di sera avevo le pulsazioni alte. stamattia ho misurato ed era 120/70 e 83. Quando aumentano arrivano a 100.

Con una visita cardiologica effettuata a gennaio, in cui i risultati erano assolutamente normali e non veniva identificata una patologia cardiaca, ritiene possa stare sereno?

grazie!
Volevo chiederle questo, L?omocisteina è 12,6 (su un parametro nornmale di 13,9
[#20] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Certo che può stare sereno! Metta in atto i Suoi buoni propositi circa l'alimentazione, l'attività fisica e la perdita di qualche kilo di troppo e vedrà che i risultati non si faranno attendere.
Nel frattempo, continui il percorso psicoterapeutico che mi auguro abbia iniziato.
Auguri