Utente 238XXX
Buongiorno dottori..innanzitutto vi ringrazio per l ottimo servizio a cui vi prestate..vi presento il mio problema: sono un ragazzo di 21 anni con scarsi rapporti sessuali..da un po di anni a questa parte (5 o 6) ho copiose emissioni di liquido di cowper durante la fase di eccitazione (anche in solitario)..quando mi capita ciò e decido tuttavia di non masturbarmi, sento un forte dolore al testicolo sinistro e la presenza di una vena ingrossata. Ho fatto molte visite a riguardo (spermiogrammi ecodopler e test della fertilità) ma non mi è stata riscontrata la presenza di varicocele..l ultima volta mi è successo un po di sere fa: dato che non praticavo masturbazione da più di una settimana decisi di passare un po di tempo( 2 ore all incirca) eccitandomi ma senza praticare masturbazione..arrivando al sodo, oltre alle copiose emissioni di liquido pre eiaculatorio, questa vena era visibile ad occhio nudo sul testicolo sinistro e mi provocava dolore..secondo voi cosa può essere? Aggiungo inoltre che durante tutte le visite fatte con andrologi e urologi mi è stato diagnosticato il "testicolo sinistro troppo mobile" e ora sto aspettando di essere operato a riguardo dati i lunghi tempi di attesa. Inoltre ho già preso appuntamento con il mio andrologo per parlarne con lui e magari discutendo dei vostri pareri..vi ringrazio ancora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

è molto difficile valutare a distanza la causa di dolore testicolare, peraltro presente solo dopo eccitazione (sembra così da quello che descrive).

aggiungo che la produzione di liquido pre-spermatico è normale ed è fisiologica all'interno di un quadro di eccitazione; ovvio che maggiore e più prolungata è l'eccitazione maggiore può essere il liquido pre-seminale.

inoltre, resta difficile immaginare una struttura anatomica che sia come una vena che si gonfia durante l'eccitazione....è perciò opportuno valutarlo in diretta con lo specialista.

consideri che il dolore che lei sente potrebbe anche risiedere nel testicolo ipermobile.

cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Colpi, che mi ha preceduto, senza patemi od inutili furie, monitorizzi il suo problema ma, sempre con calma, occorrerà prima o poi consultare in diretta un esperto andrologo.

Solo così si potrà fare l'esatto punto della sua reale situazione clinica.

Comunque, se desidera altre notizie più dettagliate su tali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

una vena visibile solo in fase di eccitazione è normale sul pene ma è abbastanza "strana" sullo scroto.
Io sono sempre molto perplesso sugli interventi chirurgici per "mobilità" testicolare.
Senta un "secondo " parere andrologico
cari saluti