Utente 244XXX
Salve
negli ultimi mesi mi è successo diverse volte di avere problemi nella digestione , mi accadeva di mangiare e avere sensazione di pienezza e leggero gonfiore (con conseguente pressione sul diaframma che mi causava lieve tachicardia) e stanchezza. Poi camminando e bevendo qualcosa che mi aiutasse a digerire tutto passava.
Di solito già dopo 20 minuti dopo aver mangiato accusavo questi sintomi.
In questo ultimo anno ho sforzato molto mio organismo e andando in palestra ho avuto una dieta "monotona" composta da carne, bresaola confezionata, prosciutto crudo riso, pasta, verdura (non tantissima).
Ho cercato di capire se potessi avere qualche allergia o intolleranza e ho pensato a quali cibi mi causavano questo.
Alla fine ho notato che in 3 differenti situazioni in cui mi ero sentito male avevo ingerito alimenti che contenevano destrosio. Pensavo di aver trovato causa dei miei disturbi ma poi mi è sorto il dubbio atroce che a causa del mio abuso di bresaola e tacchino confezionato in questi mesi possa avere cancro allo stomaco. Gli stessi alimenti che contengono destrosio contengono anche conservanti/additivi.
Mi riferisco all' E250 ed E252 ovvero nitriti e nitrato che secondo molti sono causa del cancro allo stomaco.

In questi 2 giorni ho non ho mangiato nessun alimento che contenesse destrosio e quei conservanti e non ho avuto problemi.

In attesa di una vostra risposta



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

deve capire che la genesi del cancro gastrico è multi fattoriale per cui non entra ingioco un solo elemento. Lei dice di aver avuto un'alimentazione con sostanze "a rischio" ma si tratta pur sempre di un periodo limitato. Le sostanze carcinogentiche hanno necessità di agire per lunghi anni e lei è ancora giovane per aver corso tale rischio. Quindi, non si allarmi ma inizi da adesso una sana alimentazione .. tipo mediterranea. Legga gli articoli ai due link:


http://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1062-tumore-stomaco-prevenzione-diagnosi-precoce.html


http://www.medicitalia.it/felice.cosentino/news/1408/Tumore-dello-stomaco-attenzione-alle-grigliate


Cordialmente.



[#2] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottore per la sua risposta.
Quindi dato che comunque quando ingerisco questi alimenti che contengono quei determinati conservanti mi si blocca digestione (escludendo patologie gravi come cancro allo stomaco) lei pensa che ci possa essere una intolleranza dato il mio abuso nell'ultimo anno?

Per abuso intendo che mangiavo 2 confezioni di bresaola o prosc crudo o tacchino al giorno. L'ho fatto negli ultimi 11 mesi.

Tra l'altro una sera mi sono sentito male dopo aver mangiato delle tartine di pesce che contenevano questi conservanti e aver bevuto della san pellegrino (anch'essa li contiene).

La ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non si tratta di intolleranza (tipo lattosio o glutine), ma di un comune disturbo digestivo agli alimenti. Segua dunque il consiglio di un'alimentazione più varia possibile.

Buona Pasqua.
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Cifarelli
24% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Mi perdoni , ma credo che il suo, sia piu' un condizionamento psicologico ,che una intolleranza reale ad una sostanza .E' presumibile ,come ha sottolineato il dott. Cosentino,che variando l'alimentazione ,con una dieta mediterranea anche per un periodo piu' lungo,scompaiano tutti i suoi problemi.
Se cio' non dovesse avvenire ,si rivolga al suo medico curante,per una visita .
Distinti saluti ed auguri




[#5] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Che io sia un tipo ansioso è vero e quest'ultimo anno è stato molto stressante.
Sicuramente dovrò variare la mia dieta e cercare di rilassarmi e non fissarmi con sintomi ecc..
Certo i disturbi ci sono stati in questi mesi ma come ho detto ho notato che non mangiando questi cibi di cui ho abusato in questi mesi sto bene e questo mi conforta.

Seguirò i vostri consigli

Vi ringrazio per la disponibilità

Buone Feste

Saluti
[#6] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimi dottori
nelle ultime settimane la mia situazione non è migliorata: digestione lentissima, senso di pesantezza anche a distanza di 4-5 ore da pasti non abbondanti, sensazione di debolezza gambe e stanchezza, negli ultimi giorni anche lieve sensazione di acidità/freschezza in gola e alito cattivo.
Preso dallo sconforto e preoccupato il mio medico mi ha prescritto un bel pò di esami del sangue le quali sono risultate nella norma escluso la bilirubina alta ( 2.30,non è una novità ho la sindrome di gilbert) e hgb 16.9 hct 49.3 e proteine totali 8.3.

Come detto in precedenza questa mia situazione va avanti da qualche mese e la mia preoccupazione era anche dovuta a mio uso di proteine e gainer in polvere per aumentare massa e alimentazione che nell'ultimo anno ricca di prodotti come bresaola ricchi di conservanti ritenuti pericolosi.

Medico voleva farmi fare ecografia per vedere presenza di calcoli ecc ma una volta che gli ho detto che l'avevo eseguita 5 anni fa e non era stato rilevato niente ha ritenuto opportuno non farmela fare. (sottolineo che non ho dolori addominali )
A quel punto mi ha prescritto una gastroscopia con biopsia.

Qui la svolta o almeno spero.

L'altra sera facendo varie ricerche per documentarmi su gastroscopia e fastidi che comporta mi sono imbattuto in alcuni utenti su diversi forum che parlavano della "Candidosi intestinale". Ho letto i sintomi ovvero digestione lenta, stanchezza ecc e in molti mi rispecchiavo.

A qual punto dopo aver letto che la candida si nutre di zuccheri e che vanno eliminati lieviti, lattosio ecc ho deciso di provare.
Ebbene da 2 giorni sto mangiando solo verdura cruda, riso integrale, petto di tacchino, pesce, gallette riso, uova carote, finocchi e prendo fermeti lattici e quindi eliminato qualsiasi (e dico qualsiasi!) fonte di zucchero e lievito e non ho avuto problemi!
2 giorni sono pochi per aver piena certezza ma comunque fino a 2 giorni fa mi sentivo comunque male dopo ogni pasto!)

Dopotutto in questi ultimo anno vista la mia alimentazione ricchissima di proteine, non magiando tanta verdura e frutta e prendendo anche quelle polveri penso che la mia flora batterica sia andata in tilt. (tra l'altro ultimi 5 mesi sono stati molto stressanti ed è vero che intestino ne risente?)

Ora vi chiedo, sono sulla strada giusta? E' plausibile che sia candidosi intestinale?
Come mi comporto? Mi faccio prescrivere ricerca micosi nelle feci?
La gastroscopia la faccio comunque?

Vi ringrazio







[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Direi che bisogna seguire lie indicazioni del suo medico che la conosce meglio di noi e che può visitarla direttamente. Esegua pure la gastroscopia come è stato indicato e segua un'alimentazione varia e completa. Non credo proprio si tratto di candidosi che può intervenire in condizioni particolari (immuno depressione, terapie antibiotiche prolungate, ecc.).

Cordialmente

[#8] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Caro dottore il problema è che mio medico non mi conosce bene in quanto sono uno studente fuori sede e quindi mi ha visto una sola volta e e tra l'altro non mi visita.
La gastroscopia me l'ha prescritta su mia richiesta altrimenti sarebbe stato archiviato come ansia e mi avrebbe prescritto il solito domperidone per agevolare svuotamente gastrico.(come ha fatto altro gastroenterologo) E io vorrei risolvere il problema di base e non coprire i sintomi.

Visto che io mi conosco meglio di chiunque altro mi rendo conto se è un problema che dipende solo da stress e ansia (che non nego ci sia ma sicuramente è aumentata dal non sapere cosa mi crea questi problemi) o c'è qualcosa di oggettivo che andrebbe ricercato e valutato con l'aiuto dei medici facendo una serie di analisi.

A chi mi devo affidare e cosa devo fare?

Riguardo la gastroscopia quella transnasale la possono eseguire tutti?


Grazie per la sua disponibilità
[#9] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La comprendo bene, ma non possiamo sostituirci alla figura del medico di base. Per quanto concerne la gastroscopia transnasale non ci sono controindicazioni ma nel 5% dei casi lo strumento, pur sottile, non supera la cavità nasale per motivi anatomici.

le invio il link di un articolo sulla procedura:

http://www.endoscopiadigestiva.it/spaw2/uploads/files/gastroscopia_trans-nasale.pdf


Cordialmente

[#10] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la disponibilità e comprendo che tramite internet seppur ci possano essere delle indicazionisu come comportarsi non potete sostiturvi al medico di base.

Caro dottore dato che studio a Milano ho prenotato poco fa la gastroscopia presso l'Osp San Giuseppe (10 Maggio) e fissato una visita con lei presso la Casa di cura la Madonnina (giorno 16).

Nel momento in cui ho prenotato la gastroscopia non ho specificato che volessi farla transnasale, dovevo?

A presto

Cordiali saluti
[#11] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per la gastroscopia trans nasale può chiedere direttamente prima dell'esame.

Cordiali saluti

[#12] dopo  
Utente 244XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera dottore
ho effettuato settimana scorsa la gastroscopia transnasale presso l'Osp San Giuseppe e le riporto il referto, compreso quello dell'esame istologico ritirato oggi:

esofago regolare
cardias incontinente
nello stomaco è presente normale quantità di secreto chiaro a digiuno.
La mucosa gastrica è ovunque di aspetto e colorito normale, a superficie piana, priva di lesioni.
Piloro pervio e simmetrico.
Bulbo duodenale e seconda porzione del duodeno indenni da lesioni.

ESAME ISTOLOGICO

Gastrite cronica quiescente della mucosa di tipo antrale
grado infiammazione:lieve
attività dell'infiamamzione:assente
metaplasia intestinale:assente
helicobacter pylori:assenti

Da qualche settimana ho eliminato lieviti e zuccheri e non sto avendo più problemi di digestione e inoltre assumo dei fermenti lattici. Confortato da questo miglioramento grazie alla dieta e dal referto e rassicurazioni che mi ha dato il giorno dell'esame il dott Scarduelli ho poi deciso di annullare la visita specialistica che avevo prenotato con lei, spero che lei capisca e condivida mia scelta.

Dottore inoltre volevo complimentarmi con lei per l'ottimo staff di cui dispone. (gentile, disponibile e preparato)
Ho effetuato la transnasale e pur provando un lieve fastidio (in particolare se deglutivo) immagino che non sia minimamente paragonabile a fare gastroscopia tradizionale. Esame fattibilissimo.

Dottore ancora nel 2012 non si conosce l'esistenza di questa tecnica, pur immagino i numerosi sforzi fatti da voi per comunicarne la presenza.
Il mio medico di base (scelto alla cieca in quanto studente fuori sede) alla mia domanda; dottore come funziona la transnasale non solo non ne conosceva l'esistenza
e lo stesso la sua collega tirocinante ma mi ha risposto come se me la fossi sognata o avessi letto male.
Ritengo sia molto grave perchè se non avessi avuto internet e non fossi entrato in diverse pagine web che parlavano della transnasale mi sarei affidato a lui e mi sarei sottoposto a esame molto più invasivo e fastidioso come immagino sia gastroscopia tradizionale (ora è il mio ex medico di base)
Non pretendo che tutti gli ospedali siano forniti di queste macchine o che tutti i medici siano preparati nell'eseguirla ma almeno essere indirizzati nella giusta struttura dal proprio medico di base.

Grazie per la disponibilità

Cordiali saluti
[#13] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

leggo solo adesso la sua risposta in quanto sono rientrato dall'estero e non potevo collegarmi al web. I suoi complimenti mi fanno ovviamente molto piacere e gratificano il lavoro della mia equipe. Considero, comunque ,"normale" il comportamento del mio personale che come medici ed infermieri devono essere sempre a disposizione del paziente.

Mi fa piacere che i suoi disturbi siano sotto controllo per cui non c'è necessità di ulteriore visita.

Ha pienamente ragione su quanto dice sulla gastroscopia transnasale. Si tratta di una tecnica mini-invasiva e molto accettata dai pazienti. Purtroppo è ancora poco conosciuta dai MMG anche se viene praticata da oltre un decennio ed è operativa in molti Centri in Italia. Grazie al sito di Medicitalia stiamo, comunque, cercando di sensibilizzare pazienti e medici sull'utilità di tale procedura.

Un cordiale saluto e ci ricontatti per eventuali future necessità.