Utente 130XXX
Buongiorno, sono un soggetto allergico e, come ogni anno in questo periodo, sono ricominciati i soliti sintomi: starnuti, naso chiuso, lacrimazione agli occhi, ecc.
Da qualche settimana però accuso anche infiammazione, bruciore e prurito alla gola e, più raramente, una secrezione nasale leggermente più viscosa del solito. All'inizio pensavo che si trattava di un semplice raffreddore, un giorno credevo anche di avere un po' di febbre, ma la temperatura corporea non arrivava neanche a 36°. Il cavo orale si presenta infiammato e avavo cominciato a usare degli antinfiammatori locali (senza successo). Non presento altri sintomi riconducibili a mallattie delle vie aeree. E' possibile che questo quadro sia riconducibile all'allergia?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Probabilmente si. L'allergia ed in particolare un'ostruzione nasale da rinite allergica non solo determinano una respirazione buccale e quindi un'irritazione della gola cronica ma puo' causare un fenomeno di " scolo retronasale " anch'esso determinato da fenomeni infiammatori sulla mucosa nasale ed una conseguente ipertrofia dei turbinati con muchi che drenando verso il faringe determinano una irritazione della gola. Se fosse così curando la rinite risolverà anche il problema alla gola. Saluti.