Utente 246XXX
Salve,
sono un ragazzo di 30 anni e da qualche settimana ho problemi a mantenere l'erezione sia durante un rapporto con la mia ragazza sia durante la masturbazione.
Premetto se può esservi d'aiuto che sono un fumatore e non abuso di alcool.
Negli ultimi mesi ho avuto problemi in famiglia che mi hanno destabilizzato un po' ma non se questo può essere la causa di tutto, in quanto la mia vita sessuale nel periodo sopracitato non ha avuto ripercussioni.
Una cosa che ho notato ultimamente è un calo di libido, o di eccitazione, e questo potrebbe avermi creato problemi a mantenere l'erezione.
Quello che non capisco è che sia successo tutto da un giorno all'altro; chiaramente poi questo problema mi porta ad essere ansioso prima e durante un rapporto e so che questo di certo non aiuta.
Volevo avere da voi un consulto, una linea guida da seguire (visite,esami, ecc.) prima di muovermi da solo.
Grazie mille per la disponibilità..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la giovane età, l' inizo repentino, l' assenza di fattori di rischio indirizzano verso un problema psicogeno. Questo però è soltanto un indirizzo, tenga presente che il problema erettile può dipendere da fattori ormonali, circolatori, strutturali del pene, neurologici o prostaici. Senta cosa dice un collega dal vivo. Quanto ai problemi famigliari cui fa riferimento non saprei dire: a volte nel furore della battaglia il soldato non sente le ferite, ma finito scontro sì.