Utente 237XXX
gentili dottori, voglio innanzitutto scusarmi se non sto scrivendo nella sezione giusta, ma non so davvero dove postare questo messaggio, spero possiate aiutarci. scrivo da parte di una mia carissima amica. lei ha 32 anni ed'è affetta da vitiligine e tiroidismo di hashimoto. circa una settimana fa è comparso uno strano sintomo, le si è improvvisamente formato un "buco"(non saprei descriverlo con altri termini) di circa 5 cm sulla natica destra. da un primo controllo medico la lesione risulta arrivare fino al muscolo, ed 'è più chiara rispetto alla pelle circostante. i primi controlli hanno escluso un collegamento ad'una qualche forma tumorale,piuttosto pare sia un "ritiro" delle cellule adipose. adesso sta attendendo risposte da altri esami. Vi chiedo: di cosa potrebbe trattarsi? potrebbe essere collegato ad'una delle due patologie specificate sopra? può trattarsi di una qualche allergia? in attesa di una vostra risposta Vi saluto cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
..non è che la Signora ha fatto un qualche iniezione in loco anche qualche settimana fa?…alcune persone possono manifestare tale effetto in seguito ad una necrosi tissutale dovuta al farmaco o semplicemente per una reazione loco-regionale. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
gentile Dr. Langella,innanzitutto La ringrazio per la sua risposta e Le dico che purtroppo l'ultima iniezione fatta da questa mia amica risale ad'almeno 5 anni fa, quando Le è stata fatta una puntura di Bentelan. Possibile che sia ancora questa la causa o è passato troppo tempo? grazie ancora, saluti.
[#3] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Penso proprio di no. Attenda le risposte degli esami in corso magari ci daranno una qualche indicazione per una diagnosi o quanto meno per un orientamento valutativo. Certo è un fenomeno un po' strano, localizzato e di una certa entità da quanto leggo. Purtroppo non ho altri elementi di valutazione e non posso aiutarLa oltre per il momento. Vediamo un po' e mi faccia sapere (curiosità professionale!). Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio, sicuramente Le faremo sapere. Solo una domanda, se Le è possibile rispondere, quando le sono state diagnosticate il tiroidismo di hashimoto e la vitiligine le è stato detto che probabilmente queste patologie erano dovute al fatto che la sua risposta immunitaria è troppo aggressiva, tanto da "aggredire" anche i propri tessuti. allora ci chiediamo, Questo sintomo cosi strano, come giustamente ha definito anche lei, può essere legato in qualche modo a questo sistema immunitario troppo "aggressivo"? grazie ancora dottore e buona giornata.
[#5] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
ritengo di no . certo non è una manifestazione comune e l'ipotesi autoimmunitaria è alquanto discutibile. Per onor del vero, non sono sicuro nemmeno però di cosa parliamo non avendo visto il tipo di lesione essendomi basato solo sulla sua descrizione e su una anamnesi povera. Nemmeno un trauma locale o una ecchimosi pregressa in quella zona?..
[#6] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. Langella nessun trauma ne ecchimosi...tra domani e venerdi dovremo avere le risposte di vari esami,e, sicuramente Le faremo sapere qualche notizia in più...Intanto La ringrazio per il suo interessamento e per la sua cortesia...saluti
[#7] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dr. Langella, abbiamo avuto le risposte degli esami di cui Le parlavo. Le indagini erano orientate sul chiarire se ci fosse un nesso tra la LIPONECROSI (termine col quale è stato chiamato il "buco"), la patologia tiroidea e/o un particolare comportamento anomalo del sistema immunitario. Gli esami fatti sono: TSH, FT3, FT4, TG, ABTSHR, ABTG, ABTPO e ACTH, poi ANA, AMA, ASMA, PRL, PCR, CPK, ENAscrining.
Tutti sono risultati nella norma rispetto ai valori di riferimento, fatta eccezione per ANTICORPI ANTIPEROSSIDASI il cui valore è di 18,2 IU/ml, con un val. riferimento <9 e CPK-NAC CREATINFOSFOCHINASI il cui valore è di 297 U/l , con un val. riferimento 30-135. Adesso vorremmo gentilmente chiederle il significato di questi due valori alterati e il suo parere sulla situazione in generale. Inoltre è stato richiesto un ulteriore esame: l'AB ANTICUTE, di cosa si tratta? il risultato a quale conclusione potrebbe portare visto che sembra abbastanza specifico come esame? In attesa di una Sua risposta La ringraziamo e La salutiamo cordialmente
[#8] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
antiperoosidasi e CPK sono praticamente alterati, ma non trattasi ne di riscontro patologico ne sono da ritenersi causa di qualcosa. Onestamente non credo nemmeno che gli Ab anti cute possano aggiungere qualcosa ad una possibile diagnosi. Purtroppo mi mancano elementi clinici, anamnestici e laboratoristici per cui credo di non poterla ulteriormente aiutare. se ci sono novità o altri riscontri strumentali o laboratoristici mi tenga aggiornato. Cordiali saluti.
[#9] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille Dottore, solo una domanda se mi consente: quindi antiperoosidasi e CPK alterati non sono da considerare come causa della liponecrosi?? il fatto è che non riusciamo a capire a cosa si riferiscano questi valori compreso l'ab anticute...inoltre i medici non hanno prescritto nessun ulteriore esame oltre a quest'ultimo quindi speravamo che da questi si potesse trarre una qualche conclusione, ma a quanto vedo non mi sembra...secondo Lei, se la domanda è pertinente, quali altri esami bisognerebbe fare?attendo una sua risposta, grazie ancora per la sua disponibilità, saluti...
[#10] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Gli Ab anti perossidasi lievemente alterati sono indice di una pregressa tiroidite e con ormoni nella norma significa che il processo infiammatorio non ha lasciato sequele. Il CPK è un enzima muscolare che se aumentato con altri esami nella norma è sospetto per una semplice attività fisica nelle 18 ore prima del prelievo (la causa piu' frequente palestra, corsa etc). La liponecrosi localizzata, se di questo si tratta, puo' essere di varia natura, anche genetica, da farmaci estrogeni etc. Una causa sicuro ci deve essere e si deve indagare. Se dovesse rimanere cmq è corregibile.
[#11] dopo  
Utente 237XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimo Dr. Langella, non so davvero come ringraziarLa per la Sua disponibilità e precisione. Sicuramente proseguiremo con le indagini come ci ha consigliato e La terremo aggiornato. Grazie ancora e buona serata..