Utente 543XXX
A mia figlia di 30 anni facendo ieri, l'eco addome hanno evidenziato molta renella in entrambi i reni. mia figlia non ha mai accusato dolori, cosa fare ?approfondire esami e quali? Inolte sono state evidenziate cisti sia all'ovaio destro che sinistro e due al seno sinistro di natura benigna. Può essere uno squilibrio ormonale- tiroideo ? è stata nel 2007 in australia, ha mangiato male, soffre da anni di allergie varie, è tornata ingrassata di 8 kg, lei che è sempre stata 50 kg, ed ora fa molta fatica a perdere peso. Può esserci un nesso a tutto ciò? grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
mi permetto di risponderle vedendo il suo consulto senza risposta, sperando di fare cosa utile e a lei gradita, nell'attesa che qualche specialista da lei richiesto lo faccia.
Non so se sua figlia abbia mai avuto disturbi urinari, colichette, ecc ma suppongo che abbia fatto una visita oltre all'eco e, se no, che eventualmente debba essere visitata.

Vorrei innanzitutto suggerirle di fare un esame dell'URINA perchè sia le caratteristiche specifiche di questa, sia la natura del sedimento urinario, può confermare ciò che è visto all'ecografia ed escludere che sia un artefatto. Dall'esame dell'urina poi man mano vedremo cosa fare perchè le cause di microlitiasi sono parecchie e non si può "sparare nel mucchio" senza avere almeno un orientamento su cosa cercare.Intanto faccia fare quello perchè semplice, veloce ed indicativo.

Alune indicazioni generali:
Se nell'urina precipitano sali di calcio (o urati) i motivi sono vari. Quelli più semplici ed ovvi sono: qualità-quantità dell'acqua ingerita e tipo di alimentazione.

1) bere almeno 1,5-2 litri di acqua oligominerale acidula (che abbia cioè un ph inferiore a 7,5, un residuo fisso a 180° se espresso in grammi di 0,... e se espresso in milligrammi di 0,0...; una durezza in gradi francesi non superiore a 20. Scelga tra le varie minerali quella con queste caratteristiche.

2) assumere alimentazione varia che non produca nell'organismo un eccesso di alcalinità, altrimenti i sali di calcio (se di calcio si tratta e non di urati) precipitano; diminuisca parimenti assunzione di carne-proteine vegetali;
può facilmente trovare dal suo medico o in internet le tabelle dei cibi acidi, neutri, alcalini in modo da adeguare l'alimentazione.

Per la sua domanda sulla tiroide rispondo che, insieme alle paratiroidi regolano il metabolismo del calcio; forse in seguito sarà utile indagare quest'ultimo. Per ora non si preoccupi e faccia solo l'esame urine.

Dopo un mese circa (variare acqua-alimentazione) ripeta l'esame.
Mi tenga al corrente, mi farà piacere.

Sperando di averla soddisfatta per quanto mi è stato possibile
Le porgo cordiali saluti
Agnesina Pozzi
[#2] dopo  
Utente 543XXX

Iscritto dal 2008
gentile dottssa la ringrazio per la sua risposta. dalle eco precedenti la renella ha iniziato a formarsi nel 2006,non ha mai avuto coliche se non un episodio di sangue nelle urine, durato un giorno.ho prenotato una visita da un nefrologo per il 15 del mese prossimo al san raffaele, gli eami delle urine sono quelli classici e danno un ph 5,5, urobilinogeno <=0.2 eu/dl, peso specifico1,026 colore limpido e glucosio,proteine,emoglobina,chetoni,bilirubina,leucociti: assenti. ora non so se esistono altri esami più approfonditi da fare prima di andare dallo specialista.l'eco parla di reni in sede con sabia renale, tutto il resto ok,eco mammo dice: formazione di fibroadenoma al QSEst della mammella sin: si oservano formazioni anecogene di tipo cistico non vascolarizzate al color doppler come nei casi di infiammazione mammella sin. non si osservano linfonodi di significato patologico nei cavi ascellari, non segni ecofrafici di malignità.l'acqua che ora usa è la fiuggi,mangia insalate miste, riso, carne, tonno. ha come gia detto problemi di peso che non so se imputare a tutta questa situazione, spero che si risolva tutto anche xchè comincia ad essere un pò depressa.cordiali saluti