Utente 139XXX
Salve sono un ragazzo di 22 anni e ogni 6-12 mesi effettuo una visita dermatologica per il controllo dei nei. Ho effettuato la prima visita un anno e mezzo fa e mi è stata fatta la mappatura dei nei visti in epiluminescenza e il dermatologo non ha riscontrato nessun problema solamente mi ha detto di controllare i nei ogni 6 mesi. Quindi dopo 6 mesi sono riandato a visita sempre dallo stesso dermatologo e mi ha controllato i nei vedendo se c'erano stati cambiamenti e mi ha detto che era tutto a posto e di ritornare nuovamente tra 6 mesi. Dopo 6 mesi ho richiamato per prendere appuntamento ma mi è stato detto che non potevano fissarmelo perchè si era rotto il dermoscopio e lo dovevano riparare. A questo punto visto che ho aspettato ma non lo riparavano ho preso appuntamento circa ad un anno di distanza dall'ultima visita con un altro detmatologo. Mi ha visitato e mi ha rifatto la mappatura e mi ha prescritto l'asportazione di un neo con esame istologico che precedentemente era stato mappato dall'altro dermatologo ma che non aveva riscontrato la necessità di asportarlo. Il neo in questione ha circa 5 mm di diametro e presenta delle macchie scure. Ora ho preso appuntamento con un'altro dermatologo e qualora lo ritenga necessario sarà lui ad asportarmelo. Alla visita però mancano 20 giorni e io sono molto preoccupato, può essere qualcosa di grave visto che mi è stato consigliato di asportarlo? Il neo in questione ce l'ho da quando ero piccolo, però non è possibile effettuare un confronto se è realmente cambiato nell'arco di un anno visto che come ho detto il macchinario si è rotto. Dite che non c'è motivo di preoccupazione?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non possiamo sapere che tipo di nevo sia, ma dobbiamo fidarci di chi ne ha disposto la sua asportazione: quindi nessuna preoccupazione e si affidi al dermatologo. Cambiare "parrocchia" in continuazione le fa perdere a mio avviso tempo e soldi inutili, a meno che lei non abbia una particolare motivazione di fiducia che la spinga a determinarsi con il nuovo dermatologo

saluti
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Il primo dermatologo l'ho dovuto cambiare perchè come ho detto il macchinario si è rotto e lui visitava solamente in quello studio, il secondo dermatologo effettua visite ma non opera, quindi mi sono rivolto a un'altro dermatologo e la decisione finale se asportare o meno il neo aspetterà a lui. Comunque la mia preoccupazione non riguarda l'intervento, ma il risultato dell'esame istologico. Dice che se c'era qualcosa di brutto in epiluminescenza si sarebbe visto? Potrebbe essere una misura precauzionale?