Utente 149XXX
Ho 53 anni , stato di salute generale buono.
Agenesia renale congenita, vescica con 2 diverticoli, sporadiche prostatiti.
Il 5 aprile scorso sono stato operato di ciste dell'epididimo perchè mi procurava fastidio e dolore (grandezza equivalente ad un testicolo). Oggi, a 5 giorni dall'intervento vi è ancora gonfiore del testicolo interessato dalla ciste oltre a un forte dolore che si irradia all'inguine in particolare quando mi alzo dal divano.
Chiedo:
la ciste potrebbe essere stata causata da qualche infezione batterica ?
i diverticoli della vescica potrebbero essere una concausa?
ci sono rischi di recidiva?
il dolore ed il gonfiore attualmente esistenti quanto possono durare?
Quando posso provare ad avere un rapporto sessuale?
Ringrazio sentitamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

la cisti di un epididimo generalmente è congenita e non ha una causa infiammatoria ma penso che il suo andrologo od urologo le abbia già dato questa precisa informazione (almeno lo spero!).

Lasci perdere poi la concausa con i diverticoli vescicali che generalmente, soprattutto se associati ad un aumento del volume della sua ghiandola prostatica, hanno un'origine ostruttiva e qui sempre con il suo urologo dovrebbe ben chiarire questo suo particolare problema anatomico.

Sul "forte dolore che si irradia all'inguine in particolare quando si alza dal divano" invece, da questa postazione, poco le possiamo dire se non di risentire sempre il suo urologo, colui cioè che l'ha operata (si spera!) in diretta.

Infine, se non ci sono stati particolari problemi intra e post-chirurgici, dopo circa 15-20 giorni dall'intervento è possibile riprendere una regolare attività sessuale ma anche qui alla noia le ripetiamo che per l'indicazione finale sempre il suo urologo, colui cioè che l'ha operata, deve risentire.

Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la gentilezza e la tempestivita' della risposta.
Ho telefonato all'andrologo che mi operato il quale i ha detto che tutto rientro nella norma di stare tranquillo e se continua il dolore di prendere un aulin. (!)
Gli ho espressamente chiesto se fosse il caso di effettuare un controllo post operatorio e mi ha risposto che non ve ne è il bisogno.

Essendo per me questa la prima volta che chiedo consulti online, non sapendo la celerita' nelle risposte, ho postato il quesito in due siti.

Morale della favola, visto le risposte tutte diverse, non ho risolto niente e, anzi, mi sono ancor di piu' confuso :).

Distinti e cordiali saluti

P.S. - Per notizia le incollo la risposta dell'altro specialista :

Gent.mo Sig,
ho letto la sua lettera con attenzione, quello mi descrive non è nella norma.
Dopo un intervento del genere il protocollo dice che:

si esegue per circa 8/10 giorni una terapia antibiotica ed antifiammatoria in compresse a casa,
borsa del ghiaccio sul testicolo operato x 4/5 giorni
visite e medicazioni post operatorie ogni 3 giorni per un mese dal chirurgo andrologo che ha eseguito l'intervento chirurgico.

Le consiglio pertanto di telefonare con urgenza al chirurgo andrologo che lo ha operato per una visita post operatoria urgente.


Distinti saluti

Centro di Andrologia e Chirurgia Andrologica
Prof. Dott. Riccardo Vaccari
Specialista in Andrologia, Urologia e Chirurgia Generale
Via Podgora, 10
20122 Milano
tel 02-55011621
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

mi sembra che la cosa più saggia da fare ora è seguire attentamente i consigli ricevuti dal suo andrologo, che l'ha operata e conosce in diretta la sua reale situazione clinica.

Per l'intervento, come da lei indicato, "visite e medicazioni post operatorie ogni 3 giorni per un mese dal chirurgo andrologo che ha eseguito l'intervento chirurgico" mi sembrano indicazioni poco realistiche e forse un pò esagerate.

Ancora cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora Dottor Beretta!
Ho pensato anch'io che fosse un po' esagerato la risposta del suo collega.

Grazie ancora e buon lavoro!
Cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, comunque, se ci sono novità, ci aggiorni, se lo desider e lo ritiene utile.

Ancora cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera Dottor Beretta, a 11 giorni dall'intervento il dolore è diminuito anche se il testicolo è ancora dolente al tatto. Oltre il dolore è ancora piu' grosso di quello non operato e lo sento particolarmente duro.
I punti stanno pian piano cadendo e continuo la medicazione a giorni alterno con betadine.
Tutto cio' fa parte del normale decorso post operatorio?

Grazie

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da quello che ci scrive, sembra che tutto sia secondo normale protocollo post-chirurgico.
[#8] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Beretta, oggi ho telefonato all'andrologo che mi ha operato chiedendo di essere sottoposto a visita di controllo perchè non sono per nulla tranquillo circa il decorso post intervento avvenuto il 5 aprile.
La ciste era sulla testa dell'epididimo ed era grossa come un testicolo....oggi, a distanza di 18 giorni, pur non avendo dolore se non al tatto della parte interessata, ho ancora un massa voluminosa, dura e morta (al tatto sembra di toccare una pietra) di circa 8/10 cm.

Ho spiegato i sintomi al mio andrologo nonchè amico il quale mi ha rassicurato che si tratta di normale decorso. A seguito di mia insistenza , domani mattina andro' da lui per visita di controllo!
In attesa, Le chiedo anche il suo autorevole parere, ovviamente solo sulla scorta delle notizie da me fornitele.
Ma la massa voluminosa è un grumo di sangue che si creato dopo l'intervento?
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

non mi faccia aggiungere null'altro; da quello che ci scrive, le ripeto che tutto sembra secondo normale protocollo post-chirurgico.

Ancora cordiali saluti.
[#10] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
:) va bene cosi'.....
ho posto la domanda si per mia tranquillità ma anche pensando di fornire un contributo per altre persone che si sono operate come me o che si dovranno operare!

Grazie Doc!!
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senta ora il suo amico andrologo e poi ci aggiorni, se lo ritiene utile.
[#12] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010
Eccomi di nuovo Dr. Beretta!
Sono sempre più convinto che ognuno è il primo medico di se stesso!
I miei timori non erano del tutto infondati ed ho fatto bene ad insistere per farmi visitare.
Niente di preoccupante per carità... mi è stata diagnosticata una epididimite post intervento probabilmente causata da qualche batterio (e qui mi sorge il dubbio che ho avuto sin dal giorno che venni dimesso, ovvero nessuna cura antibiotica di copertura?? )
Oggi mi è stato prescritto danzen 3 volte al giorno per 15 gg e Tavanic 500 per 5 gg.
A questo punto mi faccio questa curetta e spero di non avere ricadute di epididimite!
Grazie ancora del suo interesse e della sua pazienza

Cordialmente
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio!

Segua ora le indicazioni terapeutiche ricevute e poi ci riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 149XXX

Iscritto dal 2010

"perchè io, profano di medicina, facendo un ragionamento penso che dopo una operazione dovrebbe seguire una cura antibiotica di copertura e un medico, nonostante lo abbia chiesto espressamente al momento della dimissione mi ha risposto che non era necessaria?"
Se avessi fatto antibiotico per una settimana sono sicuro che non mi sarebbe venuta questa epididimite.

E' solo una mia considerazione non ha bisogno di una risposta. :)

[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ricordo comunque che interventi di questo tipo, cioè non complessi, non hanno una indicazione assoluta all'utilizzo di una antibioticoterapia preventiva.

Cordiali saluti.