Utente 246XXX
Buonasera sono stato da un nuovo dentista che non conoscevo ma che mi era stato consigliato da un amico. Giaà entrando mi sono reso conto che lo studio era molto spoglio e sporco e ho aspettato che il cliente precedente andasse via e mi ha fatto subito sedere sul lettino. Non ha cambiato neanche il vassoietto usato dalla cliente precedente e gli attrezzi visibilmente sporchi di sangue fresco della cliente precedente li ha usati anche su di me facendomi uscire altrettanto sangue. prima di contattare Voi ho chiamato diversi istituti che si occupano prevalentemente di malattie a trasmissione sessuale anche se io sono principalmente preoccupato per le epatiti virali B e C e l'hiv. stranamente mi sono trovato rassicurato per tutte le malattie perchè mi hanno detto che sia le epatiti che l'hiv si trasmettono principalmente per via sessuale, ed inoltre per quanto riguarda l'hcv e l'hiv mi è stato detto che sopravvivono pochissimo nell'ambiente esterno fortunatamente, ed è per questo che nessuno si infetta mai dai dentisti. Io scrivo anche a Voi perchè Vi stimo moltissimo e vorrei capire se questa teoria è giusta anche per il fatto che loro mi hanno detto che potevo continuare ad avere rapporti sessuali non protetti con mia moglie dato che il rischio è assolutamente trascurabile in questi casi.i numeri verdi da me coontattati sono molto seri, ora non sò se posso dirVi chi sono ma mi sono sembrati parecchi esperti in materia, ma come ho detto prima mi fido molto di una Vostra opinione. grazie
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Sinceramente mi sembra di aver letto il racconto di una scena di un film dell'orrore:
ma ci dobbiamo credere?
E' possibile che un medico degno di questo titolo possa usare strumenti sporchi del sangue di un paziente su quello successivo?
E' credibile che un paziente rimanga vittima di un atteggiamento simile senza reagire per esempio alzandosi dalla poltrona e scappare via?

HCV ed HBV possono essere trasmessi anche per via ematica, vedi trasfusioni:
anche nel suo caso, se è vero, la trasmissione non si può escludere, quindi sarebbe meglio che si sottoponesse agli esami ematologici specifici per la ricerca dei markers caratteristici ed indicativi di un'infezione pregressa o in atto.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
LIVORNO FERRARIS (VC)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Gentile utente, alle conclusioni del dr. Palomba, mi senti di aggiungere di comunicare l'accaduto ai carabinieri, nucleo antisofisticazioni (NAS).

Cordiali saluti