Utente 205XXX
Salve Gentili Medici. Dal misuratore di pressione risulta 110-100 max e 70-50 min con battiti da 50-60. Che significa?
E' vero che un rallentamento del ritmo è riconducibile a danni neurologici? O incorre il rischio che si fermi?
Non mi pare di aver mai avuto dei battiti così lenti, anzi talvolta lo avverto proprio (penso si definisca cardiopalmo. A che cosa è attribuibile questo?)!
Aggiungo che non sono per niente sportivo, nell'ultimo anno ho perso un po' di peso (posso aver causato un indebolimento perdendo kg?), evitando di ingurgitare schifezze

Grazie. Andrea.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La Faenza cardiaca che lei riporta è nella norma per un giovane.
Per ciò che riguarda i danni neurologici, il discorso sarebbe molto più complesso, le consiglio di evitare di spulciare internet alla ricerca di patologie bizzarre
Si tranquillizzi pertanto
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
Grazie molte, Si tratta di Bradicardia?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sotto i 60 battiti a minuto si parla di bradicardia.
Arrivederci
Cecchini