Utente 247XXX
Salve a tutti, premetto di avere 19 anni e quindi non con un'enorme esperienza sessuale ma da qualche tempo a questa parte con la mia ragazza durante i preliminari e il rapporto mi seno eccitato in maniera spropositata( lei è molto sensuale) e 2-3 volte non sono riuscito a far durare il rapporto più di un paio di minuti, eiaculazione totalmente fuori controllo. Praticamente alla prima penetrazione avevo il forte stimolo di eiaculare. Mi sono un po' preoccupato perchè in passato( con altre ragazze, ma anche con l'attuale) non mi era mai accaduto e i miei rapporti duravano il giusto, diciamo una mezz'ora e anche più. Vi volevo chiedere se secondo voi il problema ha un'origine psicologica o potrebbe essere qualcosa di più. In ogni caso è bene che faccia subito una visita o che aspetti ancora un po' di tempo per vedere se il problema persiste? Devo dire che psicologicamente non sono un tipo eccessivamente ansioso però penso molto al sesso e ci tengo molto, questo potrebbe essere causa della classica "ansia da prestazione?". Vi ringrazio in anticipo per eventuali consigli. Saluti. T.B.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

la forte attrazione può rendere l'evento eiaculatorio più difficile da controllare e proprio per tale motivo aspetterei qualche settimana prima di prendere una decisione.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle indicazioni ricevute dal collega che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli sempre pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
L'eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale della fase dell'orgasmo e va diagnosticata dall'andrologo, a seguito di visita specialistica, poi la possibile terapia si stabilisce di conseguenza.
Vi sono svariati tipi di e.p., anteportas, intrapostas( fuori o dentro l'ambiente vaginale), primaria, secondaria, assoluta, situazionale.
Sarebbe opportuno conoscere lo IELT( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale) e le emozioni associate alla sfera della sessualità e della sua dimensione di coppia.
L'approccio terapeutico, potrebbe essere:
counseling psicologico, con un lavoro sulla sessualità.
psicoterapia,
terapia di coppia ad orientamento sessuologico,
trattamento integrato( farmacoterapia e terapia mansionale),
farmaco on de mand( cioè al bisogno), di cui si occupa l'andrologo di riferimento.
ottimale sarebbe però un lavoro mirato e caleidoscopico, adatto alla sua storia clinica e sessuale.
Consideri che lei è molto giovane, e che possono subentrare le cause da cattivo apprendimento sessuale, che andrebbero arginate subito.
Una “diagnosi non completa” ed una terapia che non affronti le cause nella loro globalità, possono costituire , un fattore di mantenimento del disturbo nel tempo, anziché la risoluzione della disfunzione.


http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1358/Eiaculazione-precoce-e-pensieri-ossessivi-e-catastrofici

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1190/Eaiculazione-precoce-cause-da-cattivo-apprendimento-sessuale