Utente 247XXX
salve vorrei se possibile un chiarimento, mio padre di anni 72 poco tempo fa faceva fatica a respirare, il medico di base gli ha prescritto dei controlli vari...risultato ne è venuto fuori che ha un leggero versamento pleurico al polmone sinistro, allarmati abbiamo fatto una visita cardiologa il quale ne è uscito che ha il cuore ingrossato con scompensi cardiaci e che non pompava sangue sufficientemente, ricoverato immediatamente gli è stato fatto la coronografia con esito negativo, di seguito gli è stato applicato il peacemaker, la cosa che mi preoccupa è che da esami fatti dal sangue e cioè da marcatori tumorali, l'unico che è risultato molto elevato è il CA125...io un pochino ho letto e mi sono allarmato..come interpretare tutto ciò....grazie
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
premetto che non fornisce di "quanto" è aumentato il valore
(anche questo ha la sua importanza, insieme alla valutazione del più ampio contesto clinico)

Le riferisco che il Ca-125 non è solo correlato alle neoplasie ma si può presentare più elevato (oltre che in diverse patologie benigne) anche in situazioni di versamento pleurico od ascitico.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
...grazie della risposta il valore se non ricordo male era sui 310 circa...ecco perchè mi sono molto allarmato, in effetti quello di cui siamo sicuri che aveva un considerevole versamento pleurico...e che ora a detta della prognosi fatta dal cardiologo, il versamento si è ridimensionato al punto che è quasi impercettibili..e questo ci fa ben sperare...cmq la ringrazio tantissimo.....
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si figuri

Auguroni