Utente 247XXX
Allora come si evince dalla domanda ho un problema con il pene a riposo...
Non si tratta della solita domanda sulle dimensioni (non eccelse ma comunque soddisfacenti, non so dire quanto a riposo perchè naturalmente sono molto variabili per freddo tensione ecc) ma di un problema forse "strutturale".
In poche parole "non posso" mettere il pene verso l'alto negli slip (e dunque sono costretto ad utilizzare boxer larghi o a mettere il pene all'ingiù negli slip, con fastidioso effetto costrittore (e diminuzione della misura e fastidio)
Cioè in pratica quando posiziono il pene verso l'alto o cade (e fin qui non ci sarebbero grossi problemi) o diventa più piccolo quasi "rientrando", cioè è come se resta metà fuori ma in parte è come se rientrasse... e se prova a spingere con la mano mi fa quasi male... sento che non sta ben fuori... ho provato ad utilizzare doppia mutanda (solo in casa per vedere che succedeva) e così NON cade in pratica mai ma dopo un po' succede la stessa cosa...
devo premettere che in passato ero piuttosto grosso e avevo un problema di pene nascosto per il grasso, ora questo è risolto con pene libero ma l'unico modo per mantenere tranquillità e dimensioni reali con intimo sono boxer larghi... e questo mi crea problemi in diverse occasioni, quando, ad esempio, si organizza di andare a ballare e sarebbe utile una "locazione" differente..
cosa potrebbe essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

il suo non mi sembra un problema anatomico drammatico e complesso comunque, senza furie od ansie inutili, bisogna ora sentire il suo medico di fiducia e poi a ruota anche da un bravo ed esperto andrologo.

Fatto il tutto poi ci riaggiorni, siamo curiosi pure noi di quello che il collega potrà vedere e diagnosticare come possibile causa al suo disagio andrologico.

Cordiali saluti.