Utente 100XXX
Sono una donna di 48 anni non fumatrice, a volte sento come una spina al seno sx, ho paura che sia proprio il cuore. Faccio periodicamente la mammografia-ecografia al seno, ecocolordopler di controllo per lieve prolasso valvola mitralica, ho fatto anche RX torace sempre tutto negativo, però ogni tanto sento questa spina che a volte è talmente forte che non riesco a finire il respiro (sono molto ansiosa!). Ultimamente ho scoperto di avere la piastrinosi (666), forse è il sangue che potrebbe causarmi questo dolore? Vorrei gentilmente una Vs. risposta.
Ringraziando e saluto cordialmente.
Carla

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora, a quando risalgono gli ultimi esami fatti?
A completamento potrebbe fare un ecg, meglio se durante episodi di dolore, anche se a mio giudizio le caratteristiche del suo disturbo non hanno nulla a che vedere con problemi cardiaci.
Dice di essere ansiosa, intende di essere effettivamente ammalata di ansia e quindi sotto trattamento farmacologico oppure la sua era un'espressione per esprimere stato di stress emotivo?
In quale fase del respiro sente il "blocco" causato dal dolore puntorio che accusa?
Mi scriva possibilmente tutti i valori delle ultime analisi del sangue. Per la piastrinosi in ogni caso dovrebbe rivolgersi, se non l'ha già fatto, ad un ematologo, per le cure del caso.
Mi faccia sapere, saluti.
[#2] dopo  


dal 2008
Gentile Dr. Ventre, innanzitutto La ringrazio per la risposta e puntualizzo che l'ansia o meglio agitazione è un fattore del mio carattere e non è quindi curata in nessun modo. Per passare ad altro argomento relativo al cuore Le rispondo che faccio regolarmente ecocolordoppler cardiaco tutti gli anni per controllare un lieve prolasso della valvola mitralica. Infatti per questo motivo pensavo che la fitta puntoria che sento sempre nello stesso punto fosse il sangue che passa nella valvola e essendo leggermente prolassata dà questo sintomo. Naturalmente è un ipotesi mia, perchè avendo fatto anche RX torace (prescritta dal medico di base) per vedere se dipendeva dai polmoni, risultata negativa, non so a che pensare. Sicuramente non è un dolore intercostale, quelli li conosco molto bene.
All'ematologo non ho ancora chiesto lumi, ho appuntamento il 18/3 quando ritiro le analisi DNA e Jak 2.
Per questo chiedo informazioni a Voi medici online perchè fino a marzo sto in agitazione.
La ringrazio anticipatamente e Le invio cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
la mammografia l'ha fatta...
l'ecocolordoppler l'ha fatto...
l'rx torace l'ha fatto...
che il dolore dipenda dalla piastrinosi dubito...

a questo punto, mi permetta una battuta di spirito (seppure un pò macabro) agli esami fatti mancherebbe l'autopsia ;).
Dico questo perchè sono state escluse tutte le cause organiche possibili (a mio avviso).
Secondo me l'unica cosa che rimane da valutare (eventualmente con uno psichiatra) è se lei stia (non è colpa sua) sottovalutando l'ansia e se quel dolore (a questo punto tipico di chi soffre d'ansia) non sia psicosomatico.
Ci faccia sapere e stia tranquilla.
[#4] dopo  


dal 2008
Bè....risposta macabra a parte......sarà forse come dice Lei un dolore psicosomatico, ma Le assicuro che lo sento. Poi tanto per chiarire, gli esami mi sono stati richiesti dal medico e non sono ipocondriaca, infatti, non prendo neanche un moment per il mal di testa. Sono assolutamente contraria alle medicine, se non per motivi forzati.
Comunque La ringrazio tantissimo per avermi risposto e spero come dice Lei che non è nulla!!
Buona giornata e cordiali saluti
Carla
[#5] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
io non ho detto che "non lo sente"...quando si parla di dolori "psicosomatici" si intendono dolori che una persona SENTE e che quindi riferisce al medico Quest'ultimo poi indaga con la visita o prescrivendo rx ed esami del sangue eventuali e, non riscontrando NULLA a livello organico, pone diagnosi di disturbo psicosomatico.
Men che meno ho pensato che lei sia ipocondriaca...se lo fosse non sarebbe ora più serena sull'esito in ogni caso non maligno del dolore che accusa.
Facciamo così...invece di interessare uno psichiatra, parli prima con il suo medico curante di questo suo stato di agitazione nell'attesa della visita che deve fare. Sarà lui a proporle qualcosa di simile o farmaci per calmarla.
Ci faccia sapere.
[#6] dopo  


dal 2008
Gentile Dr. Ventre, il mio medico lo sa che sono un tipo agitato e mi ha detto che quando lo sono in modo particolare posso prendere qualche goccia di valeriana.
Comunque da quando ho interagito con Lei mi sento molto meglio, a volte le parole fanno meglio di una medicina...nel mio caso!
Grazie per il tempo che dedica a questo sito, molto utile a tanti utenti come me.
La saluto cordialmente.
[#7] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Sono contento di esserle stato di aiuto, seppur limitatamente.
Prenda pure la valeriana, se le fa effetto, e ci informi sul proseguimento della vicenda.
Saluti.