Utente 509XXX
Gentile Dottore , mio figlio di 9 anni pratica basket e pallavola una volta alla settimana per ciascuna disciplina. Alcuni giorni fà ha riferito una sensazione di fiato corto e oppressione toracica dopo molta corsa risoltosi appena la respirazione si è normalizzata. Tale disturbo è sporadico e avviene solo a basket perchè nella pallavolo si corre meno. Il bambino è robusto e non molto incline allo sport e fino a 6 anni ha avuto spesso crisi di asma, risoltasi con l'asportazione delle tonsille e adenoidi. All'età di un anno è stato eseguito un ecocardiogramma con responso negativo in quanto si sentiva un soffio, classificato poi innocente. L'allenatrice di basket non mi ha mai riferito problemi. Visti i numerosi casi tristi di sportivi sono un pò preoccupata. Cosa ne pensa? E' giusto far vedere il bimbo ad un medico cardiologo, o ad un medico sportivo anche se il nostro medico di base non ha dato peso all'accaduto? Ringrazio e mi scuso per il disturbo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
a distanza non si può comprendere la reale esistenza di una patologia cardiaca e/o respiratoria. Utile una valutazione pediatrica prima che specialistica.
Saluti