Utente 391XXX
Buongiorno, vorrei chiedere un consulto: ho appena terminato una storia durata poco con un ragazzo. Premesso che sul suo stato di salute sono quasi del tutto sicura (appartiene alle forze dell'ordine, i cui componenti vengono regolarmente controllati, e mi ha assicurato di essere sano), con lui ci sono stati due rapporti completi protetti dall'inizio e rapporti orali praticati da me a lui sempre protetti, tranne in un caso in cui non c'è stata protezione; in questa occasione lui mi ha eiaculato in bocca, ma io me ne sono accorta immediatamente e, senza inghiottire nulla, mi sono scostata, sputando tutto più volte e pulendomi la bocca con un fazzoletto.
Vorrei sapere se, nel caso in cui lui avesse avuto qualche malattia, ho corso qualche rischio.
Grazie
[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Il rapporto descritto è a rischio per tutte le patologie infettive a trasmissione sessuale qualora il partner fosse affetto dalle stesse.
[#2] dopo  
Utente 391XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per la risposta.
Vorrei però un chiarimento: ho letto che effettivamente quel tipo di contatto è considerato a rischio, ma che lo stesso è comunque basso e (così era scritto) solo teorico; inoltre vorrei sapere se il fatto di aver sputato può escludere o diminuire grandemente l'eventuale rischio.
Grazie di nuovo.
[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentile paziente il rischio cambia in base alla malattia e quindi al patogeno in questione. Se lei parla di HIV, i rapporti orali con contaminazione con liquido seminale, sono meno a rischio dei rapporti per via vaginale o anale, ma sono ugualmente considerati a rischio. Il fatto di non avere ingerito il seme non riduce il rischio.