Utente 247XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 24 anni e da qualche anno ormai ho un sintomo praticamente permanente durante tutto il giorno. Ció che mi succede è una forte contrazione dello scroto e di conseguenza un "rimpicciolimento" del pene prima di defecare. È come se ci fosse un diretto collegamento tra la risalita dello scroto e i movimenti intestinali. Normalmente dopo qualche ora dalla scarica i testicoli iniziano a tornare al loro posto e finalmente a tarda sera tornano ad essere morbidi per poi rinturgidirsi dalle prime ore della mattina. Spesso tale sintomo è ciò che mi avverte del fatto che debba andare al bagno anche senza la presenza di uno stimolo diretto. Ignoro praticamente da sempre tali sintomi e non ne ho mai parlato con un medico. Adesso vorrei capirci qualcosa per sapere se tali sintomi sono comuni e normal. Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

tali "sintomi" non sono comuni e frequenti; forse si può pensare ad una eccessiva scarica di mediatori simpaticomimetici del sistema nervoso autonomo che è implicato anch'esso nello svuotamento intestinale, forse per lo stress che ormai la situazione particolare da lei descritta le procura.

Difficile darle una risposta precisa e seria da questa postazione.

Senta o risenta ora in diretta un esperto andrologo e con lui valuti in diretta il suo particolare problema.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

forse è ora di parlarne al suo medico che valutata la situazione le indicherà quali strade
è meglio seguire.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Grazie a entrambi della risposta. Un' eccessiva scarica di mediatori simpaticomimetici del sistema nervoso autonomo cosa vuol dire esattamente? E come si agisce eventualmente per risolvere il problema nel caso in cui l'ipotesi venisse confermata?
Grazie.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

vuol dire che quando si accumula molto stress ed ansia si liberano adrenalina ed altri meditori simpaticomimetici che tendono a contrarre la muscolatura presente anche a livello delle borse scrotali e dei corpi cavernosi del pene.

Detto questo poi devo sempre consigliarle di sentire o risentire in diretta un esperto andrologo e con lui valutare il suo particolare problema.

Cordiali saluti.



[#5] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore,
La ringrazio per la risposta.
Nel caso in cui, come dice lei, tali sintomi sono dati un forte stress, come è possibile che si presentino solo quando il mio intestino lavora? Quando sento proprio il bisogno di andare al bagno la contrazione è massima, e successivamente nel ritornare al loro posto sento continui brivido che fanno andare su e giù lo scroto. Se di sintomi psico somatici si parla, questi non si dovrebbero presentare in relazione ad un evento "fisico", "meccanico" come la defecazione, ma dovrebbero coprire l'intera giornata.
grazie mille