Utente 179XXX
Dopo circa 10 anni passati a fare interventi chirurgici per risolvere una infezione intracranica causata da un grave incidente stradale, sono ormai quasi 5 anni che soffro di dolori pettorali e frequenti palpitazioni, in questi anni ho fatto molti elettrocardiogrammi con relativa visita cardiologica e due prove da sforzo sullo step per visita medico sportiva. Escluse le cause di tipo cardiaco ho affrontato accertamenti diversi che hanno evidenziato una cervicalgia e una dorsalgia che ho curato ripetutamente con trattamenti posturali. Oltretutto da 4 anni sono in cura con 20 mg al dì di paroxetina per controllare l'ansia di cui soffro. Nonostante le tante rassicurazioni e le cure fatte soffro sempre di questi fastidiosissimi dolori pettorali, cosa che potrebbe pure ingannarmi nel caso di una reale cardiopatia. Cosa mi potete consigliare per tenere sotto controllo la situazione e scongiurare patologie cardiache?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
sebbene sia verosimile che i suoi dolori non abbiano nulla a che fare con un'alterata attività cardiaca, per darle una maggiore sicurezza, sarebbe comunque preferibile che lei effettuasse un test da sforzo al tapis roulant ed un ecocardiogramma.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la pronta risposta,
un ecocardiogramma già mi è stato fatto circa 2 anni fa con esito negativo, a questo punto farò la prova da sforzo al tapis roulant, quel che mi chiedo è se la prova da sforzo fatta con lo step non sia attendibile.

cordiali saluti,