ebna  hsv  
 
Utente 225XXX
Salve è da diversi mesi che soffro di disturbi gastrointestinali, tensione/gonfiore ai lati del collo sotto le orecchie. Con un forte raffreddore che ha coinvolto anche le orecchie si è scatenato tutto. Poi sembra non essere mai davvero sparito.
Starnutisco spesso e le ghiandole del collo sono sempre leggermente gonfie. Sento senso di affaticamento costante.
Ho fatto diversi esami strumentali colonscopia, gastroscopia, ecografia, dai quali risulta tutto nella norma. Anche gli esami ematici con il controllo dei valori del fegato, tiroide, emocromo, sono tutti nella norma.
Ultimamente ho controllato però controllato altri valori come il TAS che risulta 359 su un range di 200 come valore massimo, quindi fuori norma.
Mentre ho scoperto di aver contratto in passato CMV, HSV, ed infine EBV.
I valori qui sono:

EBV VCA IgG 750 (valore positivo, >20)
EBV EBNA IgG 198 (valore positivo, >20)
EBV IgM 10 (valore negativo <20)

Cosa indica esattamente il valore EBNA?
Cosa devo dedurre da questa lettura? E' possibile una riattivazione del virus?
E' comunque possibile che questo tipo di virus sia implicato nei sintomi che ho descritto sopra?

Grazie per le indicazioni che vorrete inviarmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Gli EBNA sono anticorpi specifici del Virus di Epstein Barr ed indicano una pregresso contatto con il virus. Talvolta un'infezione da EBV causa una sintomatologia aspecifica (un po' come la sua) che dura anche 9-12 mesi secondo alcuni autori. Non avendo il riscontro di IgM è impossibile saper se Lei ha contratto il virus recentemente (puo' essere da 6-8 mesi fa a 30 anni fa). Da un punto di vista probabilistico non credo che abbia contratto il virus a 40 anni; all'età di 20 anni oltre il 90% delle persone ha avuto un contatto con il virus. I controlli laboratoristici che ha eseguito sono sufficienti a escludere la maggior parte delle cause di linfoadenopatia e credo che vari specialisti prima di me l'abbiano valutata. Ripeta gli esami tra 6 mesi se non ci sono altre manifestazioni cliniche e controlli anche LDH, beta 2 microglobulina e quadro proteico e a limite parli con il suo medico curante per indagare altre infezioni (toxoplasma, CMV etc) soprattutto se non l'ha già fatto. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Salve, grazie per la risposta così veloce.
Questi i risultati completi dei test ematici.

S-A CMV IgG 104 positivo >14
S-A CMV IgM 9 negativo <22

S-A HSV1/2 IgG 25.2 positivo > 1.1
S-A HSV 2 IgG 0.5 negativo <0.9
S-A HSV1/2 IgM 0.5 negativo<0.9

S-A ADV IgG 10.2 tra un range di 8.5-12 risultato DUBBIO
IS-A ADV IgM 1.7 negativo < 8.5

S-A Antiparotite IgG 4.3 positivo >1.2
S-A Antiparotite IgM 0.6 negativo < 0.6

S-A Toxoplasma IgG 3.0 negativo < 7.0
S-A Toxoplasma IgM 3.0 negativo <10

Esame emocromocitometrico ampiamente nella norma
Formula leucocitaria ampiamente nella norma
VES 2 | <20
S/P Proteina C-reattiva <1 | <5.0
S/P Proteine totali 66 | 60-80
S- Elettroforesi sieriche
Albumina 60.7 | 55.8 - 66.1
Alfa1 globuline 4.2 | 2.9 - 4.9
Alfa2 globuline 10.7 | 7.1 - 11.8
Beta 1 Globuline 5.9 | 4.7 - 7.2
Beta 2 Globuline 3.9 | 3.2 - 6.5
Gamma Globuline 14.6 | 11.1 - 18.8
Rapporto A/G 1.54 1.10 - 2.40
TAS titolo anti Streptolisinico 359* fuori norma (range massimo 200)

Questa la situazione. Onestamente questi esami sono stati sottoposti unicamente al medico di famiglia il quale non vede correlazione tra la mia sintomatologia ed il quadro sopra descritto.
Gli unici professionisti dai quali sono stata in visita si sono occupati degli esami riguardanti il disagio gastrointestinale (esami strumentali che non hanno evidenziato alcuna patologia). I sintomi che lamento attualmente sono sempre i medesimi di un anno fa e vorrei sapere se dal quadro sopra indicato può esserci una correlazione.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
E' tutto nella norma, compreso il TAS in quanto è da considerarsi valore privo di significato patologico. Anche VES e PCR non sembrano mostrare processi infiammatori in atto. Non mi preoccuperei di qualcosa che possa essere sfuggito però ripeta gli esami in futuro, soprattutto se persistono i sintomi. Saluti.
[#4] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
Salve, grazie per l'indicazione, purtroppo I sintomi che lamento persistono da quasi un anno, di conseguenza non saprei cos'altro indagare, almeno dal punto di vista ematico. Anche il quadro proteico è stato già verificato e risulta nella norma.
Cosa rappresentano invece "LDH, beta 2 microglobulina"?

Grazie come sempre per la sua estrema disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Valerio Langella
40% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
sono degli esami un po' piu' specifici per una patologia linfonodale. Nel suo caso, avendomi comunicato solo successivamente i risultati di tutti gli esami praticati LDH e Beta 2 probabilmente sono superflui. Cordiali saluti.