Utente 247XXX
Salve,
scrivo perché esasperata e disperata...Il mio iter comincia nel gennaio 2011, quando mi esplode una forte acne in volto. Avevo 21 anni e mai avuti grossi problemi di acne, assente nell'adolescenza. Diagnosi all'IDI di acne papulo-pustolosa, mi hanno dato da prendere tetralysal 300mg/dì, cetafil PG (sapone), panoxyl crema sera dei giorni pari e isotrexin gel sera dei giorni dispari, nicotinamide rederma crema la mattina sul viso. Seconda visita dermatologica a marzo 2011, sempre all'IDI, in cui mi è stata riconfermata la cura, da portare avanti. La terza visita dermatologica a fine aprile 2011, in cui mi è stato detto di interrompere tetralysal e prendere benadon, e utilizzare epiduo gel tutte le sere e nicotinamide tutte le mattine.
Ho anche fatto una visita ginecologica a fine aprile, in cui è stata fatta l'ipotesi di insulinemia anche in considerazione di un accumulo di grasso eccessivo (e ingiustificato rispetto alla struttura corporea) sulla pancia, ma le analisi del sangue hanno rilevato insulina nella norma (5,3 mcUI/ml).
L'ecografia transvaginale (maggio 2011) ha rilevato un mioma di 18mm nel corpo intramurale.
A giugno 2011 visita dermatologica con diagnosi acne polimorfa del viso e consigliato zyndaclin gel.
L'acne sembra migliorare, probabilmente anche grazie al sole, e il problema sembra quasi risolto tra novembre, dicembre, gennaio e febbraio.
A marzo 2012 ricompare, con un grave sfogo, analogo a quello di un anno fa circa, ma peggiorato.
Il viso si presenta pieno di brufoli e pustole infetti, arrossati e irritati, sulla fronte ma soprattutto nell'area intorno alla bocca. si fermano pochi mm sopra la linea del mento, sembra quasi ci sia una linea tracciata a matita con la pelle chiara (io ho una pelle chiarissima) e perfetta sotto, e rossa infetta e piena di pustole sopra.
Il 15 marzo il medico di base mi prescrive la stessa cura datami dal dermatologo dell'IDI (tetralysal, panoxyl crema e isotrexin gel), ma prescrive visita dermatologica e mi parla della probabilità di dover usare Roaccutan in autunno in caso non ci fossero miglioramenti.
Il 2 aprile vado a farmi vedere da un dermatologo, che sospende Tetralysal, panoxyl e isotrexin e mi prescrive: Zitromax 1 cp per 3 giorni (3 cicli con 7 giorni di sospensione tra uno e l'altro), Effaclar gel detergente mattina e sera; Zineryt lozione mattina e sera per due mesi. Anche lui mi parla di Roaccutan e mi manda dalla ginecologa per prescrizione pillola anticoncezionale.
Il 5 aprile la dermatologa mi prescrive Gracial, che inizio a prendere l'11 aprile (primo giorno del ciclo).
Il 6 aprile rimuovo un neo e il dermatologo mi consiglia, per l'acne, di sostituire Zynerit la sera con Differin gel e metterlo solo al mattino, in più mi da Rigen skin mask due volte a settimana la sera.
Ho appena concluso il secondo ciclo di Zitromax ma non vedo miglioramenti, nemmeno con la pillola.
Zynerit mi irrita tantissimo la pelle, che si arrossa e mi brucia moltissimo.
Sono disperata, che devo fare?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ritengo che lei cara utente debba proprio aggiornare la sua situazione: probabilmente la sua acne necessita di terapie che incidono sulle cause di formazione più che sull'ultima fase (quella infettiva) mediante antibiotici (i quali impattano solo su questa)

Pertanto utilizzi questo consiglio per capire cosa di nuovo fare, magari dopo l'estate.

Per approfondimenti utilizzi le nostre news, consulti ed articoli presenti su www.medicitalia.it o quelli personali su www.acne.roma.it

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta e per il consiglio. Purtroppo non sono riuscita a capire quale sia la causa della formazione... Mi consiglierebbe il Roaccutan a settembre?