Utente 242XXX
Salve,
sono una ragazza di 21 anni, alta 1,72 m e peso 61 kg...
Da 10 mesi soffro di ansia e attacchi di panico... Da 4 sto seguendo un percorso psicoterapeutico e le cose hanno cominciato a migliorare, almeno ora ho ripreso in mano la mia vita!
Ma in queste ultime settimane sono ricomparse le extrasistole, soprattutto dopo uno sforzo, anche minimo, come per esempio il fare le scale... Per non parlare dei dolori al petto: si concentrano maggiormente a sinistra e a volte coinvolgono anche il braccio sinistro... Mi affatico per nulla, ho tachicardia frequente, fatico a respirare...
Negli ultimi 7 mesi ho fatto 7 ECG e tutto risultava nella norma, come nei 2 eco-cardio eseguiti uno a fine agosto dell'anno scorso e l'altro a ottobre... Analisi del sangue perfette (anche quelle della tiroide), come anche i raggi all'addome e le ecografie ai vari organi dell'addome e del ventre...
So che probabilmente é tutto un fattore ansioso, ma a volte questi dolori al petto non mi fanno respirare e le extrasistole mi spaventano da morire!
Siccome tutti i medici che mi hanno visitata hanno escluso problemi cardiaci, potrebbe essere legato a un problema di stomaco? Ho appetito, ma fatico a digerire e mi sento sempre lo stomaco gonfio e pesante... Le extrasistole possono dipendere anche da questo? A volte mi capitano anche reflussi gastrici e molte volte erutto semplicemente aria...
Grazie in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Tutto sembra inseribile nel contesto degli attacchi di panico dei quali soffre, anche eventuali extrasistoli. Problemi digestivi possono essere fattori scatenanti le extrasistoli, ma non aritmie più complesse come eventuali tachicardie. Nel suo caso però l'accelerazione dei battiti va comunque considerata secondaria allo stress. Cerchi di vivere serenamente perchè l'ansia non aiuta.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Le tachicardie so che sono causa della mia ansia... Ad esempio mi vengono dopo le extrasistole, perché comincio ad agitarmi...
Ho passato periodi di forte stress e anche ora, che sono nel periodo di esami universitari... Oggi per esempio ne ho sostenuto uno... Tutto bene, finché non sono uscita col voto in mano... Si vede che lo stress accumulato mi si é sfogato all'istante, da qui tachicardia, con conseguente extrasistole, dolore al petto e fatica a respirare...
Secondo lei quindi posso stare tranquilla? Se mi vedono ancora al pronto soccorso mi fucilano!
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Stia tranquilla o l'ansia non la lascerà.
Tanti auguri