Utente 185XXX
salve sono un ragazzo di 25 anni e sto sempre più vedendomi "allentare"i capelli nonostante sono stato a più dermatologi e nonostante ho fatto più cure a base di integratori;fiale;lozioni e ho usato anche la finasteride 1mg al giorno.l'unica terapia che mi ha dato benefici è stata proprio quest'ultima ma dopo 6 mesi ho smesso per effetti collaterali.ora ho letto da alcuni mesi di questa terapia a base di plasma ricco di piastrine chiamato p.r.p.!!volevo domandare a voi cortesemente se questa cura funziona per l inizio di alopecia e se ci possono essere effetti collaterali......visto che forse è l'ultima mia "spiaggia" oltre ovvio all'autotrapianto che però non mi soddisfa.quindi la domanda che voglio porre è questa:la "tecnica" utilizzata chiamata p.r.p. funziona??può dare effetti indesiderati o collaterali ache pensando a lungo tempo negli anni???e se viene praticata molto o ci sono pochi casi ???grazie di tutto e cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
stiamo iniziando ad utiizzare questa metodica e a racconta dei dati di ritorno non è ancora completata ma pare che vi possano essere benefici , non solo dopo l'autotrapianto, ma anche nella terapia della semplice AGA.
Comunque effetti collaterali non ne ho riscontrati; ma ripeto siamo nelle fasi iniziali.
cordialità
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il PRP oggi come i Polidesossiribonucleotidi appartengono al nuovo capitolo della "medicina rigenerativa"

Il PRP e' utilizzato in questo momento con benefici, soprattutto nella terapia delle ulcere cutanee.

I dati che sono stati presentati negli studi preliminari in dermatologia estetica riportano parziali implementazioni limitate nel tempo (inferiori all'acdo ialuronico).

E' sicuramente una prospettiva da guardare con interesse ma prima di parlare di terapia per la calvizie a mio avviso ce ne passa: ricordo ai pazienti che tale trattamento può essere fatto solo nei presidi controllati da centri trasfusionali di riferimento a livello regionale, poche trattasi di manipolazione di sangue e derivati, la cui manipolazione al di fuori di questi schemi e' penalmente perseguita.

Cordialità
[#3] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la vostra gentile risposta...........allora mi chiedo cosa posso fare ancora???cè qualche strada che ancora posso percorrere ???perchè io mi trovo ancora all inizio,cioè si vede soltanto una minore quantità di capelli e soltanto in piccoli punti,tanto che non si neanche nota dalle altre persone .......almeno che non si mettono ad osservere volontariamente perchè avvisati in precedenza.io chiedo a voi perchè ho letto che siete specializzati in dermatologia e venereologia e perfezionati in medicina estetica,quindi meglio di così non si può andare..ripeto penso che mi trovo ancora in una buona situazione,ma se questa degenera sarà ancora più difficile dopo.......grazie e cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
secondo me la strada migliore da percorrere è affidarsi ad un buon dermatologo esperto di tricologia per elaborare strategie mediche e/o chirurgiche (e ce ne sono tante)
Cordialità
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Concordo pienamente con il Collega Griselli: non perda le speranze e ricalcoli la strategia assieme al dermatologo, magari dopo una buona visita e una valutazione dermoscopica del cuoio capelluto

saluti
[#6] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
scusate ma potete consigliarmi voi un centro o un bravo dermatologo esperto proprio in tricologia??grazie e saluti
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
no, non è questo lo stile del sito Medicitalia.it

cordialità