Utente 247XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 18 anni e purtroppo da ca. 1 anno soffro di orticaria cronica (assumo da 1 anno antistaminico che domina fortunatamente la mia orticaria!)
Effettuati tutti gli esami del sangue possibili e tutti risultati negativi ad eccezione di Ige totali 900. Ecografia addome completa negativa. Test cutanei negativi. Vi chiedo se cortesemente potete illuminarmi in merito. Il mio medico mi ha anche ventilato il fatto che sia legato allo stress. Ma non capisco come mai le ige si alzano. Ringrazio in anticipo per l'attenzione.
S.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
le orticarie spontanee sono condizioni particolari perché nell'immaginario del paziente - a differenza di altre malattie - appare assolutamente critica l'individuazione di una causa, che però purtroppo non è individuabile. Esistono invero condizioni patologiche alle quali l'orticaria può associarsi, pertanto si prescrive una serie di esami al fine di evidenziarle o escluderle.
Non si può ragionare sul caso specifico senza tutti i dati necessari: può farlo solo chi La visita nel "reale".
L'alterazione delle IgE totali si rileva con una certa frequenza anche nelle orticarie spontanee; solitamente esprime uno stato costituzionale (atopia) o può rappresentare un segno di una parassitosi.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille Dottore x la sua celere risposta!
I mille esami per evidenziare o escludere le patologie sono stati fatti.
Tra questi: IgG,IgA,FAN/ANA, AMA, ASMA, FT4, TSH tutti negativi. Indici infiammatori e immunologici negativi, RAST negativo, tiroide nella norma.
Gli esami del sangue allergologici fatti sono solo quelli standard. Gli esami sono stati fatti a luglio 2011 e a marzo 2012, sempre negativi ad eccezione delle Ige.
L'unica cosa che non ho ancora fatto è l'esame delle feci anche perchè credo che dopo ca. 1 anno dalla comparsa delle bolle avrei avuto altri sintomi oltre alle Ige elevate.
Purtroppo se l'orticaria fosse legata a qualcosa di psicosomatico questa sarà difficile debellarla in quanto sono sempre molto nervosa.
La ringrazio ancora.
S.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gli esami delle feci (per parassiti e H.pylori) sono raccomandati anche in assenza di sintomi. Sembra inoltre che la tiroide non sia stata completamente esplorata (almeno gli anti-TPO?).
[#4] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,
seguendo la sua indicazione ho effettuato esami feci HP e parassitologici che sono risultati negativi.
I medici di riferimento non sanno piu' che esami farmi fare.
Può la psiche causare questa orticarica (che riesco a sedare con gli antistaminici, assunti oramai da ca. 1 anno) ed alzare le IGE?

Ringrazio per l'attenzione che mi vorrà/vorrete dedicare.
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
L'orticaria cronica è una malattia come altre. Non ha senso "etichettarla" come psicogena, anche se è nota la relazione tra stress (anche emotivo) ed esacerbazione/peggioramento dell'eruzione cutanea.
Se non sussistono condizioni cliniche associate/favorenti e gli esami sono tutti nella norma (compreso il test con siero autologo) se ne deve prendere atto e bisogna accettare la patologia per come si presenta, trattandola secondo protocollo/necessità e concordando con l'allergologo il tipo di follow-up più consono al caso specifico.
Saluti,
[#6] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ancora per le sue cortesi e celeri risposte.
La informo/aggiorno che ho contattato un medico internista e dopo aver visionato tutti gli esami e avermi visitata mi ha consigliato di interrrompere l'antistaminico (che assumo da 1 anno) e di assumere Normast 300 (integratore) che dovrebbe abbassarre i mastociti. La diagnosi è stata orticaria cronica e dermografica da
"stress"
Ho assunto solo 6 compresse e sto "cercando" di togliere l'antistaminico (1 anti ogni 2/3 gg) ma al momento non ho tratto miglioramenti.
Non riesco a togliere l'antistaminico in quanto in alcuni momenti il prurito è insopportabile.

Cosa ne pensa Dottore?
In attesa di una sua gradita risposta la saluto.

S.
[#7] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Riguardo la questione "stress" ribadisco quanto già detto al #5.

Per quanto in mia conoscenza, non vi è alcuna evidenza di efficacia del farmaco/integratore che riferisce nell'orticaria cronica. Secondo il consenso allergologico europeo il primo livello di trattamento resta l'antistaminico (che, peraltro, anche nel Suo caso controllava bene la situazione).

Saluti,
[#8] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio, scusi il ritardo, per la sua risposta.

Volevo solo segnalare, (magari può dare un indizio maggiore) che in concomitanza
dell'orticaria (quindi da 1 anno ca.) ho spesso gengive arrossate e quando mi lavo i denti vedo anche del sangue. Il dentista mi ha detto che potrebbe derivare da una
igiene efffettuata non correttamente.
Potrebbe centrare qualcosa con l'orticaria cronica?

Grazie 1000. Saluti.

S.
[#9] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Non credo. Le segnalazioni riguardanti patologie odontoiatriche con sospetta connessessione con l'orticaria cronica erano riferite a granulomi dentari e non ad un'ipotetica parodontopatia; personalmente non ho mai visto un'orticaria cronica recedere dopo l'intervento del dentista (in quei pochi casi in cui il granuloma è stato individuato e rimosso).
Saluti,
[#10] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dott. Marchi,
la ringrazio per tutte le risposte che gentilmente mi ha fornito.
Le chiedo però un suo parere in quanto ho solo 18 anni e questo stato di orticaria cronica da 1 anno a questa parte mi ha psicologicamente danneggiato. La mia paura, non è tanto il fatto di avere questi pomfi che cmq "domino" con lo xyzal, ma è il fatto che questa orticaria possa essere collegata a qualcosa di grave.
Gli esami che ho fatto, a parte le ige elevate - 800 ca. - sono tutti negativi e praticamente tutti i dottori (5 medici diversi) hanno diagnosticato una orticaria dermografica riconducibile a fattore psicologico. Lei cosa ne pensa?
La ringrazio molto

[#11] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Se gli accertamenti riguardanti la ricerca/esclusione di tutte le condizioni patologiche associate hanno dato esito negativo non vedo proprio di che debba preoccuparsi. Il fatto che sia stata vista da 5 (!) medici (immagino anche specialisti) per lo stesso problema rende particolarmente probabile il fatto che abbia eseguito esami a sufficienza.
Inoltre, Lei stessa ci rivela che si tratta di una forma facilmente controllabile con la terapia antistaminica.
Senz'altro anche prendere coscienza del fatto che non ha niente "grave" sarebbe un "intervento" utile sulla storia naturale della malattia.
Saluti,
[#12] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dott Marchi,
la ringrazio per i preziosi consulti e sono qui ancora a chiederle dei consigli e/o rassicurazioni in merito alla mia orticaria cronica che purtroppo non mi ha abbandonato....
Da fine luglio (momento in cui sono andata in vacanza) i ponfi (se non solo qualcuno) sono praticamente scomparsi e fino a metà ottobre non ho piu' assunto lo xyzal. Speravo me ne fossi liberata, invece da metà ottobre ad oggi ( ho ricominciato la scuola...) i ponfi si stanno ripresentando e riesco a "dominarli" con cremine e spray ai fiori australiani. L'antistaminico lo prendo 1 volta ogni ca. 7 gg.
Secondo lei come devo proseguire? Questa cronicità mi deve preoccupare?
la ringrazio in anticipo x il tempo ke mi vorrà dedicare.

S.
[#13] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Le ripeto che se ha fatto tutti gli accertamenti di dovere e non è emerso nulla, credo che debba preoccuparsi solo di mantenere una qualità di vita soddisfacente: questo significa di solito dover seguire una terapia tradizionale.
Saluti,
[#14] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio molto Dottor Marchi, è stato molto gentile

cercherò di seguire i suoi consigli sia a livello psicologico che x quanto riguarda la terapia tradizionale.
Mi scuso se le ho illustrato tutti i miei dubbi, ma la mia paura non è tanto il ponfo che con l'antistaminico sparisce, ma questa orticaria cronica che potrebbe celare qualcosa...
Credo però, che dopo 1 anno e mezzo di orticaria (che va e viene senza nessun motivo chiaro e logico) me ne farò una ragione sperando che se ne vada come è arrivata!


Grazie ancora e la saluto cordialmente.