Utente 247XXX
Buongiorno

il mio problema è un po difficile da spiegare in quanto credo che siano implicati numerosi fattori anche di tipo psicologico. Da poco tempo sto con una nuova ragazza, dopo poco abbiamo provato ad avere il primo rapporto sessuale ma qui sono sorti alcuni problemi; ho sofferto di eiaculazione precoce nel corso della penetrazione( nemmeno l erezione era completa). premetto che in passato non mi era mai capitato... Io di norma sono un tipo molto ansioso , ho avuto pochi rapporti sessuali mentre la ragazza con cui sto adesso ha avuto piu esperienze di me se cosi vogliamo dire; il problema è che ora lei non si sente accettata e io ovviamente non sto molto bene in questa situazione. Ora sto provando con gli esercizi di kegel per tentare di avere più controllo sulla mia eiaculazione. So benissimo che il mio problema è di tipo ansioso- emotivo quindi mi limito a soffermarmi su 2 domande: 1) è possibile che l' eiaculazione precoce compaia cosi, ad un tratto, nella vita di un uomo? ci sono fattori scatenanti come ad esempio la frequenza masturbatoria ecc? 2) mi potete confermare che questi esercizi di kegel funzionino?

Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

1) La eiaculazione è un meccanismo riflesso acquisito nel tempo e molto dipende dalle prime esperienze sessuali. Le forme precoci possono comparire sin dall'inizion che nel corso del tempo e possono sottintendere un diasgio psicologico. In tali casi bisogna però escludere problemi di infezione con appositi esami colturali (es. Spermiocoltura, tampone uretrale ecc.)
2) Da soli spesso non sono sufficienti.
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
gentilissimo dottore , grazie per aver risposto;Lei cosa mi può consigliare ?
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
E' necessario eseguire esami colturali e successiva visita andrologica.
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
oltre alle informazioni ricevute dal collega DR.Scalese, vorrei aggiungere un mio pensiero.
I semplicì esercizi di keghel, avulsi da un percorso terapeutico, non servono a nulla, inoltre correlare la poliedrica sfera della sessualità a ginnastica pelvica, p vano e riduttivo.
L'eicalulazione non correla con la frequenza dell'autoerotismo, ma con le cattive abitudini dell'autoerotismo, con la vulnerabilità erettiva e con gli stili di vita e di coppia.
L'eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale della fase dell'orgasmo e va diagnosticata dall'andrologo, a seguito di visita specialistica, poi la terapia si stabilisce solo dopo la diagnosi.
Vi sono svariati tipi di e.p., anteportas, intrapostas( fuori o dentro l'ambiente vaginale), primaria, secondaria, assoluta, situazionale.
Sarebbe opportuno conoscere lo IELT( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale) e le emozioni associate alla sfera della sessualità e della sua dimensione di coppia.
L'approccio terapeutico, potrebbe essere:
counseling psicologico, con particolare attenzione alla sfera della sessualità.
psicoterapia,
terapia di coppia ad orientamento sessuologico,
trattamento integrato( farmacoterapia e terapia mansionale, del farmaco se ne occupa l'andrologo ),
farmaco on de mand( cioè al bisogno).
ottimale sarebbe però un lavoro mirato e caleidoscopico, adatto alla sua storia clinica e sessuale
Una “diagnosi non completa” ed una terapia che non affronti le cause nella loro globalità, possono costituire , un fattore di mantenimento del disturbo nel tempo, anziché la risoluzione della disfunzione
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1697/Eiaculazione-precoce-e-mancanza-d-erezione-e-viceversa

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1358/Eiaculazione-precoce-e-pensieri-ossessivi-e-catastrofici

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1190/Eaiculazione-precoce-cause-da-cattivo-apprendimento-sessuale
[#5] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
grazie mille per la sua opinione! in quanto il numero ridotto di episodi di questo tipo che mi sono accaduti ho preso coscienza che probabilmente ho pure dato troppo peso alla cosa, ma se dovesse capitare con frequenza non esiterò ad un eventuale visita per diagnosticare il problema
[#6] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Ottime considerazioni.