Utente 903XXX
Egregi Dottori, sono a voi per chiedere un consulto avendo ricevuto oggi i risultati dello spermiogramma.

Premessa: da agosto scorso ho rapporti non protetti con mia moglie, 32 anni come me. Fino a tale data lei ha assunto sempre la pillola anticoncezionale.
Non abbiamo rapporti continui perché per lavoro io sono spesso assente, ma ci pareva strano non essere mai riusciti a concepire.

Tra i test consigliati dalla ginecologa di lei, anche lo spermiogramma che porterò a leggere da uno specialista.
Purtroppo, però, vedo che i miei valori sono molto inferiori a quelli indicati come limite. Vi chiedo quindi un aiuto ed un supporto: con i valori che ho io, è possibile pensare ad una gravidanza? sono molto preoccupato e il test di oggi è giunto come una doccia fredda.
Se non è possibile averla normalmente, si può pensare di averla con tecniche PMA?

Ecco i valori

Esame WHO 2010 5^ed . Astinenza sessuale: 4gg Ora raccolta: 8.20 a.m.
Caratteristiche
- Volume: 1,80 ml
- colore: avorio
- aspetto: opalescente
- viscosità: assenza di filamento
- fluidificazione: a 60min completa
- ph: 7.8
Concentrazione spermatozoi:
- numero di spermatozoi: 12 milioni/ml
- numero totale spermatozoi: 22 milioni/eiac
Motilità
- totale: 40%
- progressiva: 30%
- non progressiva: 10%
Vitalità
- test all'eosina: 55%
Morfologia (secondo Kruger)
- forme tipiche: 28%
- anomalie della testa: 46%
- anomalie del tratto intermedio: 25%
- anomalie del flagello: 1%
Esame microscopico:
- agglutinazioni: assenti
- cellule rotonde: rare
- leucociti: <1milioni/ml

Grazie per l'aiuto ed il sostegno che potrete darmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

è condivisibile la preoccupazione del paziente relativamente al numero ridotto degli spermatozoi pur con motilità buona e morfologia veramente ottima.

tali discordanze quindi sembrano minare la attendibilità dell'esame.
tuttavia farà bene a valutare l'esame alla luce della visita specialistica con l'andrologo per capire la salute dei suoi testicoli.

in ultimo, ricordi che l'età della donna è buiona e quindi le pretese e aspettative di gravidanza "devono" esser favorevoli.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 903XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dott. Colpi,
grazie per la risposta.

Significa che potrebbe esserci qualche malattia nei testicoli che impedisce la produzione degli spermatozoi?
Certamente già domattina prenderò appuntamento con uno specialista nella mia città (cercherò sul sito della società italiana di andrologia).

Un'ultima cosa e mi scusi se insisto ma, come tutti quelli in questa situazione, l'ansia non se ne vuole andare.
Le aspettative da lei citate, si riferiscono ad una gravidanza "naturale" o "assistita"?

Grazie ancora.
Abbiamo forzato la mano dei nostri medici proprio per fare gli esami per tempo, così da poter avere davanti il giusto tempo per attivare ogni opportuno rimedio.

Saluti



[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

la fertilità spontanea è certamente auspicabile per tutte le coppie, peraltro con donna di 32 anni.


ovvio però che solo un esame seminale puntuale e una visita specialistica potranno ben ponderare la sua e la vostra probabilità di gravidanza spontanea.

il resto del tempo, per parlare di fecondazione assistita c'è ma in questa fase è precoce.

cordialità
[#4] dopo  
Utente 903XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Prof. Colpi e gentili dottori,
oggi ho incontrato un andrologo della mia zona.
Purtroppo, nell'ambulatorio privato in cui mi sono recato, non aveva a disposizione la strumentazione per l'eco-doppler che invece mi ha consigliato di fare tornando da lui in altra struttura, non appena possibile.

Premetto che è stato gentilissimo e molto professionale.
Ad un primo esame non ha riscontrato patologie.
Mi ha però già detto che tra 2 mesi dovrò fare di nuovo spermiogramma e spermiocultura per escludere la presenza di infezioni che potrebbero compromettere i risultati e comunque per valutare con più precisione la mia situazione.

In attesa di questi ulteriori accertamenti (eco e spermio), mi permetto di chiedere anche a voi: se non vi fossero patologie, da cosa potrebbe dipendere il risultato scarso del mio esame?
Il medico oggi mi ha detto che si tratta di tantissimi fattori (stile di vita, lavoro, abitudini alimentari) e che la fertilità è in calo in linea generale, ma a questo punto mi chiedevo cosa potrei fare se non vi fossero cause patologiche.

Grazie per i suggerimenti che mi potrete dare, che certamente saranno preziosi insieme ai consigli dello specialista da cui mi sono recato.
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore, intanto dall'ecografia testicolare e dal prossimo esame seminale si avranno più certezze.

da quelle si ripartirà per valutare tutti idati .

cordialità
[#6] dopo  
Utente 903XXX

Iscritto dal 2008
Egr. Prof. Colpi, Gentili Dottori,
desideravo aggiornare questo post all'esito della seconda visita con ecografia
L'andrologo ha riscontrato tutto nella norma quanto a prostata, vescica e reni, mentre ha trovato un varicocele di I grado al test sx.
Tuttavia, per il momento non intende operarlo.
Dice che è lieve, e che non è affatto detto che sia causa del numero ridotto dei miei spermatozoi. Prima vuole un nuovo spermiogramma tra un paio di mesi, con spermiocultura.
Nel frattempo, mi ha consigliato una cura con PROFERT.

Attenderò quindi gli ulteriori esami.

Se ha altri consigli, sono sempre ben accetti

saluti e grazie