Utente 143XXX
Salve dottori. Vi scrivo per conto del mio ragazzo. Ha 22 anni e nessuna patologia particolare. Poichè però il suo medico di base, dopo un normale controllo di routine, ha riscontrato delle extrasistole, l'ha invitato a fare una visita cardiologica e un'elettrocardiogramma, effettuati lo scorso dicembre. Il responso sia della visita, che dell'esame, è stato positivo, accertando che non ci fosse nulla di anomalo. Si chiedeva però se, questo tipo di "problema",se così lo possiamo chiamare, può comportare qualcosa nel corso degli anni e con l'avanzare dell'età o se invece si tratta di una normalissima aritmia cardiaca di cui "soffre" parecchie persone al mondo e quindi non è nulla di grave. Vorremmo toglierci questa curiosità, per vivere con più tranquillità questa cosa... Grazie anticipatamente della risposta.

Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La presenza di extrasistoli e' un'evenienza molto frequente; consideri che su 100-120.000 battiti al giorno che il nostro cuore compie sono considerate nella norma fino a 1000. 1500, se l'ecocolordoppler cardiaco risultasse normale.
Ovviamente ci sono tanti tipi di extrasistoli che un esame Holter ci permette di identificare.
Pertanto, se avesse già' eseguito questo esame e questo non avesse messo in evidenza aritmie di un certo tipo, mi tranquillizzerei.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org