Utente 248XXX
Buongiorno,
a mia moglie è stato diagnosticato il morbo di Quervain dopo la visita da un ortopedico.
Lei è da circa un anno che si lamenta, ogni tanto, di dolori a pollice e polso, ma ora sono diventati molto forti.
Lei è una OSS che lavora come assistente domiciliare, quindi volevo chiedere se secondo voi il morbo di Quervain può essere riconosciuto come una malattia professionale e se sì, cosa succede se viene riconosciuta e a chi ci si deve rivolgere.
Ovviamente il dottore le ha consigliato subito un intervento, ma io sono un po' titubante.

Grazie e cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

certamente può essere considerata una patologia occupazionale.
Si rivolga al suo medico di famiglia, che la indirizzerà nel modo più corretto.

Dato il lungo periodo trascorso, l'intervento è certamente risolutivo, mentre altre terapie (infiltrazione locale, laser + ultrasuoni, onde d'urto, ecc.), spesso danno recidive della patologia.

Buon pomeriggio.