Utente 196XXX
Buonasera.
Contravvenendo, per una disattenzione, alle più elementari norme igieniche, mi sono lavata per errore i denti con lo spazzolino di un parente stretto.
Non gli è nota alcuna patologia, è un atleta e parrebbe una persona sana, e alle mie insistenze si è anche un po' offeso del fatto che continuassi a chiedergli se è sicuro di non avere malattie.
Sei mesi fa, lavorando in campagna, era stato morso da un piccolo roditore selvatico e aveva rifiutato qualsiasi profilassi antitetanica ed antirabbica, ma se avesse contratto la rabbia a questo punto sarei a rischio anch'io? E quali sono i pericoli se, invece, ad esempio, fosse un portatore sano di epatite? E per quanto riguarda l'HIV?
Preciso che lo spazzolino in questione, prima che lo usassi io, era rimasto inutilizzato da circa 24 ore, il che forse escluderebbe l'HIV.
Chiedo scusa ma sono un po' in ansia e tutto per colpa della mia disattenzione.
Cosa posso fare adesso, a scopo preventivo/cautelativo?
Ringrazio per il parere che vorrete darmi.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

se il suo parente avesse contratto la rabbia dopo il morso di sei mesi prima, se ne sarebbe già accorto, perché l'incubazione della rabbia solitamente non supera i due mesi; estremamente rari i casi di incubazione fino ad un anno. E poi, anche se avesse in incubazione la rabbia, non la trasmette certo tramite lo spazzolino da denti.

per quanto riguarda l'HIV, il rischio non esiste, perché la saliva contiene una scarsa carica virale

teoricamente è possibile un contagio da epatite B tramite la saliva, ma in pratica l'evenienza è assai poco probabile

In conclusione, non sia così ansiosa, perché il rischio è stato poco significativo.

Buona serata
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Egregio Dottore,

la ringrazio moltissimo per la sua gentile e precisa risposta, è stata molto esauriente.

Grazie ancora e saluti.