Utente 248XXX
Salve
sono una ragazza di 22 anni qualche anno fa è venuto a mancare mio nonno all'improvviso. Da allora (3 anni) soffro di attacchi di panico, ansia e depressione ma la cosa che più mi spaventa è il mio cuore.
Alcuni giorni sto malissimo e avverto anche qualche extrasistole solo il dottore non le ha mai rilevate. Durante la giornata soprattutto d'inverno) ho spesso la tachicardia anche se mi metto sdraiata. Ho cominciato ad avere anche problemi di stomaco con conseguenti ripercussioni sulla digestione. All'inizio non dormivo neanche e prendevo solo valeriana, camomilla gocce di back, poi decisi di andare dalla psichiatra e mi ha dato Xanax 0.25 2 VOLTE al dì.
Ho effettuato tutte le visite cardiologiche (ecg ed eco) ma nulla l 'unica cosa rilevante è stato un soffio sistolico verosimilmente funzionale 1/6 ma il cardiologo mi ha detto che quasi tutte le donne ne soffrono e che posso stare tranquilla. Io non tranquilla poichè l'ecg risulto anormale a causa della tachicardia sinusale (battiti: 100, pressione 70/110) ho voluto proseguire con le visite ed ho fatto l'eco ma è uscito tutto perfetto. Volevo fare l'holter +24 ma il primario di cardiologia che mi aveva fatto l'eco disse che non ce n'era bisogno. Mi tranquillizzai per un paio di giorni ma dopo tutto è ricominciato.
Frequento l'università ma questa situazione mi sta bloccando. Vivo nella paura perenne di un imminente attacco cardiaco o infarto e quando provo a rilassarmi sento il cuore forte e queste maledette extrasistole che le avverto anche da sdraiata da qualche mese. Sto tutti i giorni dal mio dottore lui mi dice che ho un cuore sano e nonostante la mia agitazione la pressione resta sempre nella norma, non supera mai 80/120. Ieri mentre stavo alzata con i miei compagni sentivo il cuore a 1000 rossore in viso mi mancava l'aria e non riuscivo a respirare. La sera a letto stessa cosa i battiti non si riducevano neppure avendo preso lo xanax. Oggi va un pò meglio anche se sento dei forti dolori al petto. Inoltre mi hanno diagnosticato il tunnel carpale sia a six che a destra a six in stato avanzato e la cosa peggiora la situazione perchè mi fa male in tutto il braccio.
Da quando ho sentito la storia di quel giocatore l'altro giorno mi sono venuti 1000 dubbi. Ho paura di avere qualche patologia congenita al cuore dato che nella maggioranza dei casi in famiglia sono morti tutti così. Ho provato a fare sport per un periodo ma è stato un disastro appeno sento le fitte mi fermo e mi sale la depressione. Vorrei il parere medico di qualche cardiologo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei non ha bisogno di un cardiologo, ma di un buon psichiatra.
Seriamente
cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per il prezioso consiglio ma già ho provveduto da qualche anno! In ogni caso il parere di un altro medico fa sempre bene...Cordialmente saluti!