Utente 234XXX
Buon giorno , scrivo a Voi perche dopo vari colloqui cn medici di base oculisti e addirittura psichiatri e psicologi (!!!) mi ritrovo al punto di partenza con il mio problema.
parto dall'inizio:
all'eta di 16 anni fui attaccato da due rapinatori ai quali reagì e successivamente ebbero la meglio su di me; questi mentre uno mi teneva l'altro mi colpi ripetutamente in fronte sopratutto con testate;NON PERSI CONOSCENZA ma cmq mi sentivo intontito ma riusci a prendere il motorino e guidare fino a casa nonostante lo shock e la tensione; per una serie di eventi (quali minimizzare i danni e la morte di mia madre pochi mesi prima) evitai di andare in ospedale per non aggravare la situazione psicolagica di mio padre al quale dissi di andare a dormire da un amico.
da quel giorno ad oggi avverto costantemente come se qualcosa non vada bene a livello visivo del tipo:
-tendo a guardare sempre cm "guarda" una persona sovrappensiero (tipo un po assente)
-noto spesso cm una leggera difficolta a notare la profondita nello spazio
-non riesco o cmq ho difficolta a guardare me stesso (allo specchio) e gli altri in entrambi gli occhi sopratutto a distanza ravvicinata
-quando mi sforzo di guardare bene la gente in entrambi gli occhi mi viene fatto notare spesso che muovo in modo strabico verso l'interno sopratutto l'occhio sinistro

ora....quello che penso io (scusate, ma penso possa essere d'aiuto) è:
L'OCCHIO DESTRO TENDE A "DISCONNETTERSI" E LASCIA LAVORARE MAGGIORMENTE IL SINISTRO

le mie motivazioni sono:

1 cercando di schivare l'ultimo colpo questo mi arrivò (il piu forte) proprio alla zona destra della fronte
2 se copro l'occhio sinistro il destro dapprima vede bene ma dopo circa un minuto noto difficolta a vedere e tendo a serrarlo a fessura per continuare a vedere
3 se copro il destro noto che il sinistro vede sfocato in effetti ho perso poco piu di un grado di miopia appunto dal sinistro solamente(e questo mi fa pensare che il sinistro lavori per entrambi il piu delle volte)

secondo me il problema attuale (a distanza di 5 anni) è il fatto di ritrovarmi cn un occhio che non lavora ed un altro che a furia di fare il lavoro di due va via via "cecandosi", in oltre se mi si guarda in faccia normalmente non si nota strabismo se non in casi di stanchezza o stress (dove questo compare sopratutto se cerco di sforzare la vista, perche è vero che se sforzo la vista vedo meglio ma è come se non calcolassi piu la profondità e in oltre tendo a spalancare gli occhi cm un esaurito)

per finire un ultimo dettaglio:

ho notato che sn capace di SFOCARE la vista e quando lo faccio vedo si MOLTO sfocato, ma mi rendo perfettamente conto dello spazio circostante me e della profondita nell'immagine visiva (cm se stessi guardando in modo completo) e, se continuo a sfocare ancora di piu in questa condizione noto che storgo solo l'occhio destro SOLAMENTE.
il mio medico di base si è rivelato superfluo liquidandomi una visita psichiatrica
e l'oculista occhiali inutili AL PROBLEMA

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mio caro amico
nel suo caso una valutazione clinica approfondita e' d'obbligo proprio alla luce del trauma subito sia psicologico che fisico.
a LECCE e' davvero molto bravo il dott CORRADINO GIURANNO
a presto
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio sia per la risposta che per la tempestivita della stessa, vedrò di rivolgermi al collega.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2004
Buona giornata ed in bocca al lupo