Utente 248XXX
Caro Dottore,
mio padre ha 73 anni pesava 68 Kg ed è alto 1.70 cm, un mese fa è stato ricoverato in ospedale inizialmente per un forte dolore sia alle spalle che alle braccia, gli viene fatta una TAC da dove viene diagnosticata la Sindrome di Ciuffini - Paincoast. Successivamente fa una RX al torace da cui però non risulta niente, sempre in ospedale si prende una polmonite acuta senza febbre, trasferito poi al reparto di Medicina D'Urgenza gli viene applicato l'ossigeno, ora il dolore alle spalle persiste e viene calmato solo dagli antidolorifici. La polmonite al momento è in via di guarigione e respira anche se con difficoltà, senza la maschera d'ossigeno. Nel frattempo gli viene diagnosticata una colite con forti dolori intestinali ed un glucosio salito a 174, entrambi provocati dai medicinali (questo è quello che mi dice il primario). Viene alimentato con flebo, ha la gola secca e non riesce a mangiare, gli stanno dando antibiotici per l'intestino oltre alle altre medicine (sono 13 in totale quelle che prende ) Oggi lo vedo peggiorato, non riconosce le persone, trema a momenti. Faccio notare che 20 giorni prima che venisse ricoverato, aveva subito un'emorragia allo stomaco con emoglobina a 7 che viene risolta con trasfusioni di sangue e ferro. E' un paziente gastroresecato e con aritmia da molti anni ma è sempre stato sotto controllo con le medicine, mi può aiutare gentilmente? Sono disperata non so più cosa fare, devo chiamare qualche altro specialista o portarlo da qualche altra parte ma lui è in ospedale e non è in grado di muoversi. Che altri esami dovrebbe fare? La ringrazio di cuore e spero tanto in una risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
la sindrome di Pancoast si diagnostica clinicamente, mentre la sua causa viene ricercata con accertamenti quali per esempio una TAC.
Quindi: che cosa si è evideniztao alla TAC polmonare?
Non si tratta di una patologia prettamente neurochirurgica, per cui trasferisco la Sua richiesta in Chirurgia toracica.
Cordialmente ed auguri