Utente 248XXX
mio padre 80 anni che apparentemente stava bene in seguito a calo di potassio dovuto pare ad uno stato persistente di diarrea ha avuto delle fibrillazioni con conseguente stato di affanno respiratorio e successivo edema polmonare. Pensando che questo fosse dovuto ad un cattivo funzionamento cardiaco si è deciso anche per l'istallazione di un pacemaker seppur con qualche titubanza. Questa situazione si è verificata più volte negli ultimi 5 mesi dovendo ricorrere a diversi ricoveri ospedalieri, l'ultimo dei quali è ancora in corso. Da più di un mese in ospedale e nonostante dalla colonscopia non si evidenzi nulla, dall'esame delle feci non risulti nulla (anche quello parasitologico), non si riesce a capirne la causa. La terapia per bocca di integratori di potassio non sortisce effetto dovendo quindi ricorrere alle flebo. Vi chiedo, gentilmente, di darmi un parere a riguardo e se poteste consigliarmi dei centri specializzati per questo tipo di patologie nel centro Italia perchè non sappiamo cosa fare. Grazie in anticipo per quello che potrete dirmi

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giulio Malmusi
24% attività
20% attualità
12% socialità
MODENA (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2011
Difficile dare pareri a distanza per un caso così complesso; ma da nefrologo mi chiedo se la "deplezione" di potassio non può trovare un motivo in una alcalosi metabolica o in un'altra causa renale. So che a Teramo ci sono bravi nefrologi; sono stati consultati ?