Utente 155XXX
l' ultimo spermiogramma di mio marito è di un anno fa ed e'.
concentrazione per ml 3,5 con mobilità spermatica - percentuale delle cellule mobili 30% -concentrazione delle cellule mobili 1,0 mil, concentrazione delle forme rapidamente progressive 0,4 mil mentre nelle forme non rapidamente progressive immobili il 70%, lentamente progressivo il 13%, con movimento in loco il 5% con la seguente deduzione acinesia per il 70% delle cellule, scarsa concentrazione di forme rapidamente progressive 0,4 mil con la seguente deduzione finale oligozoospermia con ipocinesia e discinesia recupero scarso teratospermia severa . questo è di un anno fa mio marito è in cura da novembre con sargenor e rovigon e a giorni dovremmo riipetere lo spermiogramma . io sono andata da un altro ginecologo che mi ha fatto fare il beta estradiolo al 9 g-10 giorno ed era 228 e i dosaggio ormonale al 4 giorno del ciclo con i seguenti valoti.tsh 3,31 ft3 2,86 ft4 11,07 fsh 6,41 lh2,77 prolattina 23,16 estradiolo 101,7 progesterone 0,146, testosterone libero 0,1 mi fa fatto ripetere i tamponi vagibnali e deve far rifare esame dello spermiogrammma a mio marito non ci capisco più nulla da un punto di vista ho qualcosa o sta a posto mi preoccupano il testosterone e il tsh che mi sembrano diversi dalla norma rispondetemi grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettrice,

dopo la rivalutazione seminale di suo marito avrete modo di chiarire con l'andrologo e il ginecologo i passi successivi per aumentare le probabilità di gravidanza.


se confermato tale il liquido seminale, pur con le terapie sull'uomo che è stato opportunamente studiato dal collega andrologo, bisognerà discutere concordare con gli specialisti un "metodo" che vi può aiutare ad ottenere la gravidanza, verosimilmente un aiuto farmacologico sul ciclo ovarico della signora e/o metodiche di fecondazione assistica, che devono comunque essere opportunamente illustrate alla coppia, non prima di aver valutato l'equilibrio ormonale come da lei auspicato.

perciò è utile ricontattare gli specialisti alla luce delle ultime acquisizioni.

cordialità
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Colpi, che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate sui corretti rapporti tra andrologo e ginecologo in un Centro di Procreazione Medicalmente Assistita, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/201-andrologo-ginecologo-devono-interagire-correttamente-infertilita-coppia.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Cara lettrice,

l'esame del liquido seminale che ci riferisce non è assolutamente dotato di rilevante capacità fecondante.
Il fatto diovrebbe essere verifiacto o smentito da altri esami seminali, magarai associati ad una semplice valutazione ormonale (FSH, LH, Prolattina, Testosterone) per capire eventuali margini terapeutici che, a mio parere, non possono essre basti su integratori e consimili di dubbia effucacia.
Il ruoolo dell'andrologo è fondamentale proprio per non disperdere tempo, energie, denaro e speranze invano
cari saluti