Utente 214XXX
Buongiorno a tutti.

Sono un ragazzo di 26 anni e ringrazio anticipatamente i Dottori che vorranno rispondermi. Scrivo a proposito di una problematica che da alcuni mesi mi sta dando da pensare.

Da Gennaio avvertivo un disturbo strano allo sterno (tipo due dita premute, leggermente verso destra) e una sensazione di scossa all'indice della mano sinistra (e spesso anche al corrispondente del piede sinistro). Tali fastidi erano cominciati dopo la morte per infarto di un amico di una mia amica, sempre di 26 anni.

Preoccupato vado dal cardiologo che, dopo aver ascoltato i miei sintomi e senza avermi ancora fatto l'ECG, mi dice subito che "vede una forte componente emotiva e che questi sono sintomi da ansia e stress e non di problemi cardiaci". Mi fa quindi l'ECG, indicandomi che è tutto tranquillo. I suoi consigli sono stati di fare più attività fisica e dedicare più tempo a me stesso e a quello che mi piace fare.

Dal giorno stesso della visita i miei sintomi sono scomparsi per poi ricomparire queste settimane, dopo la morte del calciatore del Livorno con l'aggiuta di male al bicipite sinistro e giramenti di testa e vertigini soprattutto al mattino presto e dopo i pasti.

Ora mi domando: devo tornare dal cardiologo? Devo recarmi al pronto soccorso? O devo pensare che riesco ad autosuggestionarmi in modo così plateale?

Vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E' molto verosimile che l'ansia le giochi brutti scherzi. Se e' stato visitato da un cardiologo non vedo problemi di sorta.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 214XXX

Iscritto dal 2011
Dottor Cecchini la ringrazio.

Ha qualche consiglio da darmi per superare questi fastidi?

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Consulti il suo medico curante per valutare la opportunita' di una terapia ansiolitica, che certo non le farebbe male
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org