Utente 711XXX
Salve, ho 42 anni, non bevo, non fumo e faccio attivita sportiva non agostinica da moltissimi anni (palestra, mountainbike, kick boxing per 4 anni).
Mai avuto problemi di cuore, anzi sono leggermente brachicardico FC 50 - 54/min.
Nell'ultimo controllo due anni fa tutto era nella norma ( ecocuore - ECG ed ECG da sforzo)
Il problema è che da circa una settimana avverto in maniera ripetura il classico colpo alla gola che è segno di extrasistole come il salto di un battito, controllato al polso.
Non so perchè si sono presentate così numerose e ripetitive, soprattutto la mattina fino al tardo pomeriggio, non in situazioni particolari ne tantomeno durante l'attività sportiva. L'altro giorno ho fatto circa due ore di mountain bike e non ho avvertito nulla.
La cosa comincia a preoccuparmi non poco.
Ho prenotato una visita di controllo dal cardiologo, ma nel frattempo quali potrebeere essere le cause di questa improvvisa esplosione di extrasistole?
Tenuto conto che fino a due anni fa anche un ECG holter non evidenzio nulla a proposito se non 53 eventi di BEV totali?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il fatto che tali extrasistoli non compaiano durante sforzo e' un'indice indiretto della loro benignità'. Tuttavia se la sintomatologia dovesse continuare , e' opportuno che lei ripeta una registrazione Holter delle 24 ore.
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 711XXX

Iscritto dal 2008
A seguito di queste ripetute extrasistole ho effettuato dei controlli cardiologici e cioè visita, ECG, Ecocolordoppler e prova da sforzo su cyclette.
Il tutto è risultato nella norma e le extrasistole se pur saltuariamente evidenziate a riposo durante lo sforzo non compaiono. Inoltre in un Holter di 2 anni fa ne hanno contate 53 BEV in 24 ore.
Per il resto, frequenza, cinetica, frazione di eiezione e pressione sono nella norma.
Il problema che nella famiglia di mio padre c'è una familiarita di ischemia in quanto tutti i miei zii, compreso mio padre hanno avuto problemi di ischemia (di cui 2 morti per infarto).
La dottoressa mi ha detto che il mio stile di vita va benissimo e non potrei fare di più (non fumo, non bevo, faccio attività sportiva amatoriale senza eccessi, alimentazione normale con trigligeridi a 90, LDL 130, HDL 40) solo controllare di più il colesterolo.
L'unica cosa che mi resta da fare è prevenire un problema ischemico visto la familiarità. Per questo mi ha consigliato di prendere regolarmente la cardioaspirina e gli omega 3.
La mia domanda è:
è utile già da adesso prendere la cardioaspirina a 42 anni solo come pura prevenzione considerato che ad oggi tranne le extrasistole non ho mai avuto alcun problema cardiaco?
Forse è un eccesso di prevenzione per il momento?
O è meglio cominciare da adesso?
Ho letto di diverse scuole di pensiero sull'utilita di queste sostanze sopratutto come prevenzione, mi conviene prendere solo gli omega 3 e la cardioaspirina tra qualche anno?
O, visto i bassi valori, conviene controllare il colesterolo migliorando lalimentazione?
In questa maniera mi sento un po' "malato" prendendo da ora la cardioaspirina.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non mi pare che lei sia attualmente "malatodi cuore", tutt'altro.
I fattori di rischio vanno eliminati 8gli eliminabili, ovviamente, la familiarita' non puo' essere eliminata). Lei non indica il valore totale del colesterolo ma solo le frazioni, le quali non risultano normale.
A seconda del valore del colesterolo totale potrei confermare la mia impressione che lei abbia necessita' di una terapia con statine, oltre agli omega 3 che sta assumendo.
Per cio ' che concerne l'aspirina a basso dosaggio i pareri sono contrastanti per cio' che riguarda la loro utilita' nella prevenzione: tuttavia io ne assumo 100 mg da circa 15 anni.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 711XXX

Iscritto dal 2008
Il valore del colesterolo totale a dicembre 2011 era intorno ai 190 mentre
LDL 130 E HDL 40, i trigligeridi 90.
Il resto dei valori, emocromo, glicemia, azotemia, creatinemia etc etc sono nella norma. La pressione di solito si attesta come MAX 120-115 e come MIN 70-75. La frequenza cardiaca a riposo e tra i 56 e 60 bpm.
Allo stato attuale, escluso quegli episodi di ripetute extrasistole a riposo che a detta di un'altro cardiologo forse scatenati dall'abuso di cioccolato dopo pasqua, a causa del cacao in esso contenuto, non ho mai avuto problemi di nessun genere al cuore.
Ho 42 anni e ho sempre fatto attività aportiva amatoriale. Nei controlli precedenti non sono mai emersi problemidi nessun genere.
Sicuramente dovro curare meglio l'alimentazione per quei valori di colesterolo anceh se sono ballerini, alcune volte sforo di poco ed alcune volte scendo al di sotto.
Inoltre ad oggi non prendo ancora nulla, neanche gli omega 3 che l'ultimo cardiologo mi ha prescritto solo come prevenzione a causa della familiarità ischemica cardiopatica che non posso eliminare.
Quindi credo di aver capito che l'unica cosa da fare per me ora è quella di controllare il colesterolo e trigligeridi e viscosita sangue (ematocrito)?
Gli omega 3 bastano da soli o alla fine conviene cominciare a prendere la cardioaspirina gia da ora?
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gli omega 3 riducono i trigliceridi e modestamente in questo modo riducono il colesterolo LDL.
Per quel che riguarda la "viscosita" del sangue come lei dice l'ematocrito e' solo uno dei parametri, ed e' quindi opportuno che lei beva acqua in notevole quantita' (circa 2 litri al giorno) come tutti coloro i quali praticano attivita' sportiva.
Per cio' che concerne l'aspirina a bassi dosaggi le ho gia' risposto
Cordialmente
cecchini
www.cecchinicuore.org