Utente 248XXX
Salve ho 24 anni.
E' da alcuni mesi che soffro di disturbi intestinali.

A DICEMBRE a causa di frequente sensazione di nausea e bocca sempre impastata con saliva appiccicosa e labbra un po secche ho deciso di fare una gastroscopia. Il risultato è stato che avevo appena appena la valvola del pilori arrossata: reflusso gastroesofageo.

A GENNAIO effettuo un viaggio in America in cui ho due episodi di diarrea molto liquida nella prima settimana e poi la seconda settimana improvvisamente le feci diventano molto dure e caprine.
Al suo ritorno avverto frequentemente:
- gorgoglii rumorosi a vortice nello stomaco e alla pancia con un po di nausea
- successivamente sento forte sensazione di vuoto allo stomaco, che si esaurisce mangiando qualcosina.
-Il tutto associato a stitichezza (feci caprine) manifestatasi improvvisamente già in America.

A fine FEBBRAIO torno dal Gastroenterologo che mi visita e ipotizza una diagnosi da colon irritabile, cosi mi fa fare una cura di 2 settimane di DEBRUM.

Nelle due settimane di DEBRUM effettivamente le feci si regolarizzano e mi sento meglio (spariscono i gorgoglii e i vuoti allo stomaco).

Finita la cura (due settimane fa):
Ho alternato giorni di stitichezza con giorni di diarrea con mal di pancia.
Nelle ultime settimane le feci sono diventate più liquide, però si manifestano ogni due o tre giorni episodi di mal di pancia (accompagnato da nausea) in cui avverto inizialmente il dolore ma anche andando in bagno non riesco a fare niente, poi piano piano riesco ad evacuare, ma con la sensazione di non essermi svuotato del tutto, cosi torno piu volte (anche 7\8) finchè non svuoto completamente tutto.
Sono tornati i gorgoglii e i vuoti allo stomaco e la bocca molto impastata e saliva appiccicosa.
La sensazione nell'intestino è quella di essere congestionati, come se faticasse a digerire bene tutto; sensazione forse dovuta all'aria nella pancia.
La cosa più strana (che prima non mi capitava) è che se ho mal di pancia, per sentirmi meglio, devo andare al bagno 7\8 volte con feci di colore molto giallo e alla fine tendenti al muco e questo capita all'improvviso mettendomi nelle condizioni per cui se succede devo fermare quello che sto facendo e perdere alcune ore per ristabilirmi.

Esami fatti:
-gastroscopia
-emocromo completo
-sangue occulto nelle feci
-coprocultura
-esame urine ( perchè avverto spesso bisogno di urinare, diagnosi: prostatite)
Tutti esami risultati nella norma o negativi.
Il dottore dice che è stress (ho sofferto di attacchi di panico, ma ormai superati). In effetti col debrum mi sono sentito meglio. Ma cosa devo fare? Cosa può essere? Intolleranze? che esami potrei fare? E' necessaria una colonscopia?
Grazie mille e spero di essermi spiegato nel migliore dei modi, la mia è davvero una Epopea senza risposte......
[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
L' ipotesi del suo medico è verosimile, tuttaiva una colonscopia ed una ecografia addominale a completamento diagnostico per escludere altre ipotesi vanno considerate. Auguri!