Utente 575XXX
buongiorno, mia madre 60 anni,il 4/12/06 per il persisteredi tosse stizzosa e forte dolore toracico e alla spalla praticava RMN torace e TC: a dx cospicua quota di versam a sede apico-parieto-basale con atelettasia de segm postero-basali;a dx in sede parailare alta (lobo sup.)presenz di voluminosa massa espansiva di 4x3.5cm a marginispeculativi poco dissociabile dalla VCS verosimilm eteroplastica.Linfoadenopatie del Barety e della loggia prevascolare.Nulla a sx.
L'11/12/06 è stata rioverata all Osp. Monaldi nel rep. di pneumologia dove ha praticato vari esami approfonditi data la gravità della situaz.Il 13/12/06 TC ADDOME-TORACE+MDC:
vers. pleurico a dx.Nodulazione di 5.5x4cm al segm. apicale del lobo sup. dxche stenotizza il ralativo bronco, si porta al margine mediastinico contraendo rapp.di contiguità con la VCS e con la vena azygos rispetto ai quali si rileva tuttavia piano di clivaggio.Micronud.di 3,5mm di dubbio significato al segm. apicale del lobo inf. sx.Multiple linfoadenopatie medistiniche in sede prevascolare paratracheali bilaterale,sottocarenali e peribronchile dx,in quest'ultima sede il linfonodo maggior misura 25mm. Negativi per lesioni i restanti distretti.Il medico mi disse che mamma aveva un 2% di possibilità di sopravvivenza perchè non era operabile visto che era un T4 è vero? perchè non si poteva togliere una parte del polmone? il 14/12/06 toracentesi evacuativa per versamento pleurico dx 1600cc.Il 18/12/06 esame citologico:presenza di cellule neoplastiche riferibili ad "adenocarcinoma".Per il forte dolore toracico le praticavano fiale di Toradol e prendeva co-efferalgan 3 volte al gg.Per più di 10gg non le hanno fatto più nessun tipo di esame.Così ho firmato per la dimissione e il 31/12/06 l'ho riportata a casa e nel frattempo ho contattato il suo attuale oncologo.
Il 17/01/07 visita di prima accoglienza all' ospedale "A.Cardarelli" dove inizia stadiazione.
Cronogramma:525
Markes:CEA2,8 CA19,9 26,12 CA12,5 12,6 NSE5,7
Scintigrafia ossea:neg
Il 23/01/07 pratica seconda toracentesi di 1600 cc, dopodiche l'RX non presenta più versamenti pleurici, pulita per iniziare chemioterapia.
PROGRAMMA TERAPEUTICO: trattamento CT sec.protocollo GEMCITABINA 1000
mg/mq G1-G8+CDDP 50 mg/mq G1-G2 ogni 21gg per 2-3 cicli seguita da rivalutazione della malattia .
Inizia il 02/02/07-20/02/07,06/03/07 poiper il ridotto valore di cleavence della creatinina si decide di passare a CBDCA invece di CDDP.13/03/07-27/03/07; 03/04/07-24/04/07.
Il 16/04/07 TC torace ADD.+MDC:rispetto alla TC del 02/12/06,la massa eteroplastica in regione perilare dx, mostra volume discretamente ridotto,5*3*3,5cm.Ridotte per numero e dimensioni le linfoadenopatie visibili a sede mediastinica nel settore prevascolare nella leggia del Barety e a sede paratracheale dx.Modica ridotto il versamento pleuricho a dx.Addome neg.
Continua chemioterapia:03/05/07-17/05/07;
24/05/07; non pratica terapia per neutropenia.
25/05/07; pratica
07/06/07-14/06/07; 22/06/07-29/06/07-13/07/07 ultima chemioterapia.Contemp. effettuava OCTEOTRIDE ogni 28gg (dal 19/02/07 13/07/07)
16/07/07 CROMOGRANINA A:37 e il dott. giela sospende,ma non mi ha mai detto perchè, me lo potete spiegare voi gentilmente?
Il 09/07/07 TC cranio con MDC:neg TC torace: rispetto alla TC del 16/04/07 la massa eteroplastica collocata in regione sovraperilare dx mostra volume leggermente ridotto 4,7*2,6*2,7cm.
Appaiono inoltre scomparse le linfoadenopatie visibili a sede mediastinico.Immodificata quantità di vers.pleurico.
dopo aver visto quest'ultimo TC l'oncologo dice che 6 cicli di chemio sono tanti e non danno più effetto quindi ad Agosto le fà assumere una compressa di Tarceva di 150mg al gg.Ci spiega che è una pillola nuova e che se con questa non si avranno risultati, purtroppo non c'è più niente da fare.E' vero?
Ogni due mesi fà la TC+MDC (total body).
Il 17/09/07 TC cranio:neg.
TC addome:neg.
TC TORACE:risp. all'esame del 09707/07 la massa eteroplastica mostra volume liev. increm. 5x3x3cm. Non sono visibili patologie linfoadenopatie a sede mediastiniche.Modicam. ridotto la parti di versam. pleurico a dx.Al che rirorniamo per la visita dall'oncologo che ci dice che i risultati si vedono dopo aver assunto il Tarceva almeno per 4 mesi.Perchè il liquido pleurico a livello basale non si elimina del tutto? Se le linfoadenopatie sono scomparse perchè l'oncologo dice che mamma ha metastasi?Dopo altri 2 mesi col Tarceva pratica TC (TOTAL BODY)+MDC il 26/11/07:
TC cranio:neg.
TC addome:neg.
TC torace:risp. al 17/09/07 non ci sono state variazioni reperto.IL dott. dice che procede bene perchè la mssa non è nè diminuita nè aumentata.
Il dott. toracico però inizia a farsi sentire ancora a gg alterni.Fra altri due mesi col Tarceva.
Il 18/01/08 ha un effetto collaterale della pillola:forti brividi ,dolori dappurtutto,temperatura corporea da 33 passa a 38 cosi il dott. gli fa staccare la chemio fino al 31/01/08.
Poi sono rinviati i forti dolori al torace e sul collo.
Il 29/01/08 Tc Total Body
Tc cranio:neg.
Tc addome:neg
Tc torace+MDC:risp. all'esame del 25/11/07 la massa eteroplastica mostra dimensioni solo lievemente ridotte,5x3x3cm non sono visibili chiare linfoadenop. a sede mediastinica nel sett. prevasc. nella loggia del Barety e a sede paratracheale dx. spesse strie fibrotiche a sede basale sx (cosa sono?) leggermente aumentata quantità di versamento pleurico a dx.










[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Finzi
28% attività
0% attualità
12% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Mi scuseràla franchezza. Stiamo parlando di un cancro del polmone avanzato (invasione pleurica), di un tipo istologico (adenocarcinoma) aggressivo e scarsamente sensibile alla terapia. Credo putroppo che la mamma abbia una prognosi infausta a breve termine ( tre mesi ).
Un abbraccio.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

direi che la condotta terapeutica appare corretta. Si tratta di una malattia purtroppo avanzata, inoperabile (coinvolgimento pleurico con versamento colonizzato da cellule neoplastiche). A mio avviso non sono esaurite le opzioni terapeutiche non essendo stati impiegati nè taxani nè vinorelbina. Intuisco che la cromogranina A di partenza era 525 e quindi anche se ad un esame successivo era arrivata a 37 non sospenderei il trattamento con octreotide. Le strie fibrotiche sono degli ispessimenti fibrosi di significato non maligno.

Sempre a disposizione per ulteriori chiarimenti, porgo cordialissimi saluti

Carlo Pastore
[#3] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
buongiorno, Vi ringrazio x avermi risposto subito,so che mia madre ha poche possibilità di sopravvivenza però come ogni figlia spero che il medico gli dia una qualità di vita sempre migliore ecco xchè spero che voi mi darete sempre (ovviam. nel limite del possibile)aiuto nel momento in cui si aggraverà perchè è quello che mi fà paura il vederla soffrire. Dott. Finzi scusi la mia franchezza,La ringrazio x la sua, però mi è stata detta la stessa cosa il 5/12/06, allora cosa devo pensare?con questo voglio dirle che secondo me questa è ancora una scienza inspiegabile quindi non abbiamo la palla di vetro.Mi scusi se forse sono un pò antipatica nel risponderla ma è l' amore che ho x mia madre che mi fà risp. cosi cerchi di capirmi.
Dott. Pastore volevo farle ancora delle domande se è possibile, xchè il medico le ha sospeso l'octeotride? ed in caso di forte dolore sul collo che cosa le posso dare? e siccome mia madre sta bene cioè svolge tutte le sue attività senza alcun problema per adesso quand è che mi dovrò preoccupare?cioè mi spiego come faccio a riconoscere il momento in cui si sta aggravando?
Mia mamma di tutto ciò non sa niente sà che ha una forte infiammazione del polmone che potrebbe divantare "tumore" xchè è una persona facilmente arrendevole, secondo lei sbaglio?

cordiali saluti

Angela
[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

Gentile utente,
in attesa della replica del dr. Pastore oncologo medico (io sono un chirurgo oncologo) la invito a non arrendersi e a fare di tutto per una ottimale qualità della vita della Sua mamma.
La invito a leggere

http://www.senosalvo.com/placebo_intro.htm

per ribadire che la Medicina, per fortuna può sbagliarsi sulle catastrofiche previsioni che fa sulla sorte di alcuni malati oncologici pur confermandole la gravità della situazione in cui versa la Sua mamma.
Auguri con cordialità.
[#5] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dott. Catania,
la ringrazio vivamente per le sue belle parole seguirò il suo consiglio senz'altro lo leggerò

cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora, voglio segnalarle

il sito http://lezionicancro.splinder.com/

Sono riflessioni scritte da una cancerosa che la medicina ufficiale ha definito una-morta-che cammina. Lei non aveva neppure un giorno di vita ma sono quasi 7 anni che sta lottando con coraggio e vuole far conoscere la sua verità, dal suo punto di vista.

Inutile sottolinearle la mia totale vicinanza col cuore
Agnesina Pozzi
[#7] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Dott.ssa Pozzi,
La ringrazio di vero cuore e spero che sarà così anche x la mia splendida Mamma sarebbe bellissimo, anche se sono preparata al peggio. Darei la mia vita x lei è una persona stupenda che ha sempre aiutato il prossimo e poi è giovane ha appena compiuto 60 anni vorrei che vedesse ancora il mio matrimonio i miei bimbi...Ci sono troppe cose che ancora deve fare a volte la vita è davvero ingiusta.

E' inutile dirle che è stata squisitissima sinceri saluti
Angela
[#8] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
sono a sua comleta disposizione, anche in mail privata, se avrà bisogno di sfogarsi, raccontarsi, condividere la sua angoscia con chi, come me, purtroppo l'ha vissuta. Non perda mai la speranza. Sperare non vuol dire illudersi.

Faccia parlare la sua mamma, le faccia esprimere le sue paure (il polmone ha questa valenza simbolica; paure che risalgono anche all'infanzia e che non sono risolte, anzi si sono sommate alle paure dell'età adulta). Sicuramente mamma ha paura di quello che sta succedendo intorno a lei, anche se si sforza e finge per non far star male i suoi cari. L'ascolti e se ci riesce, con estrema delicatezza e solo predisponendosi all'ascolto (senza forzarla), l'ascolti. Farà bene ad entrambe.
Vi abbraccio
Agnesina Pozzi
[#9] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dr.ssa Pozzi,
si mi farebbe piacere anche in mail privata,non accade ogni giorno di trovare una persona come lei sempre disponibile.
Mia madrea con me parla molto è la mia migliore amica ma le assicuro che non ha intuito niente questo è quello che più mi fà soffrire ma non m'importa l'importante è che non soffre lei. Certo per me è pesante mantenere tutte queste bugie però quando vedo che riesco a darle energia e vitalità facendo così il mio cuore si riempie di gioia.
Un grosso bacio
Angela
[#10] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Salve Dott. Pastore,
perchè non mi ha più risposto? Capisco che c'è ben poco da dire sulla situazione di mia madre data la sua gravità ma x per è importante conoscere bene questa malattia e a cosa andrà incontro così posso aiutarla nel miglior modo possibile.
Siccome mia madre non è al corrente della sua malattia e le assicuro che non immagina la gravità della cosa, tante cose al suo oncologo non le ho potute chiedere, x questo confido nel suo aiuto,
Grazie
Cordiali saluti
Angela
[#11] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara signora Angela
se clicca sul mio nome a sinistra, andrà nella scheda personale; lì ci sono tutti i riferimenti, compresa la mail. Si faccia forza; come vede tanti professionisti in questo sito le si stringono attorno, pur comprendendo i limiti di questo tipo di aiuto.
Ha la mia totale disponibilità, per quello che potrò fare per farla sentire meno sola con questo ernorme fardello. Su questa sezione, parimenti, troverà sempre i migliori professionisti, per darle l'aiuto specialistico che richiede.
Coraggio! Mi raccomando..
Agnsina Pozzi
[#12] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gent.le Utente
mi permetto d'intrufolarmi nella discussione.
Sicuramente la situazione non è delle migliori, ma come detto dal collega Catania le previsioni ad vitam, spesso non combaciano nella realtà (personalmente mi astengo sempre dal citare le famose "statistiche").
Personalmente credo che indipendentemente dalla quantità in queste situazioni si deve puntare tutto sulla qualità di vita.
E' difficile capire via internet se per Sua madre sia ipotizzabile un'ulteriore trattamento chemioterapico a scopo palliativo, ma sicuramente è necessario attivare tutte le armi della medicina atte a migliorare la qualità di vita della paziente, non ultimo il supporto psicologico come suggerito dalla collega Pozzi, anche se le consiglierei di appoggiarsi ad uno psiconcologo (figura ormai fissa nella maggior parte dei reparti di oncologia).

Restiamo a disposizione per ogni sua necessità
Sia forte e non trasmetta disperazione. Anche se il paziente ufficialmente non sà, ma il malessere "sviluppa" i sensori.
[#13] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dott. D'angelo,
non sà quanto è importante x me sapere che anche lei si sia, tra virgolette, interessato a mia madre.
Avere risposte x me è importante, sapere che ci siete x me è importante;ti fà sentire meno sola in questa dura battaglia.
Sono disperatissima ma a mia madre faccio vedere tutt'altro, anzi è proprio questo che ha convinto mia madre sul fatto che non ha nulla di grave ecco perchè spesso mi sento "un verme". Ma non importa l'importante è che lei sta bene psicologicamente. E' il suo umore che deve stare sempre al 100%. Il mio in casa è al 101%, fuori casa
sottozero.
La ringrazio di vero cuore
Angela
[#14] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Un piccolissimo consiglio...
non si carichi da sola di queste responsabilità di dover dare sempre risposte a tutto; segua il consiglio di affidarsi all'aiuto di un psiconcologo.

Nel nostro piccolo, noi siamo sempre quì!
[#15] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Pur volendo non posso x ora xchè non ho proprio tempo, lavoro e poi a casa faccio tutto io xchè spesso mamma è stanca quindi la mia giornata lavorativa è lunga tempo x me no ne ho.
Io già ero in psicoanalisi per problemi miei poi quando ho scoperto la malattia di mamma ho dovuto interrompere la terapia.
Però anche il solo parlare come sto facendo adesso anche con lei mi aiuta.
Grazie
Angela
[#16] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Sign. Anonimo,
non so come abbia potuto avere il mio indirizzo e-mail privato, cmq
se leggeva bene c era scritto ha praticato l'octeotride dal 19/02/07
al 13/07/07
[#17] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Dott. Pozzi
ieri le ho inviato uma mail spero le sia arrivata xchè sto avendo problemi con le e-mail
Saluti Angela
[#18] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

mi scusi per l'intromissione, stavo seguendo dall'esterno la vostra discussione, ma cosa intende ...
"Sign. Anonimo,
non so come abbia potuto avere il mio indirizzo e-mail privato, cmq
se leggeva bene c' era scritto ha praticato l'octeotride dal 19/02/07
al 13/07/07"

è impossibile essendo garantita la riservatezza che qualcuno dal sito possa avere reso pubblico l'indirizzo della Sua mail.

Può cortesemente spiegare cosa vuol dire ?

[#19] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dott. Catania,
c è stato un equivoco, sono stata contattata da un utente privatamente, ma in effetti ha cliccato sul mio numero utente sono stata io a pensare che avesse avuto il mio indirizzo e-mail privato
[#20] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Dott. Pastore
xchè non mi ha più risposta?
[#21] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Carlo Pastore, è sempre disponibilissimo, ma in questo periodo non scrive sul sito.
Gli mandi pure una mail privata, il cui indirizzo può trovare sulla sua scheda personale.
Dia pure...la colpa al sottoscritto !
[#22] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Lei è sempre gentilissimo,
però non mi piace essere invadente se vorrà rispondermi lo farà altrimenti pazienza.
Se vuole può rispondere lei alle domande che ho fatto al suo collega sempre se x lei non è un problema.

Grazie anticipatamente

Angela
[#23] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cara Angela
ho ricevuto la sua mail e le ho subito risposto. Se non l'avesse ricevuta me ne dia notizia perchè ripeto l'operazione, avendo salvato la mail. Non è la sola persona ad avere problemi con la posta in questo periodo.
Cordiali saluti a tutti
Agnesina Pozzi
[#24] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Salve Dr.ssa Pozzi,
no purtroppo non mi è arrivata

Cordiali saluti
Angela
[#25] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera, rivolgo questa domanda a tutti gli oncologi,
xchè a mia madre gli stato interrotto il trattamento con l'octeotride visto che è un inibitore della crescita delle cellule tumorali?
Spero di avere risposte visto che ne ho fatte tante ed ancora aspetto.
Grazie anticipatamente
Angela
[#26] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente
l'octreotide agisce prevalentemente nelle neoplasie neuroendocrine, anche se alcuni dati vi sono nelle neoplasie solide, ma non sono ancora definitivi.
Riguardo le sue domande, se vuole le riformuli e vedremo come poterle dare aiuto.

[#27] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprende ora perchè nessuno Le risponde ?
Perchè il quesito sull'octreotide , che ha varie indicazioni, andrebbe posto al Suo oncologo che l'ha sospeso.
L’octeotride è un analogo della somatostatina, peptide che agisce come neurotrasmettitore nel sistema nervoso centrale, in grado di regolare in tessuti non neuronali diversi processi biologici, modulando anche la risposta immunologica e proliferativa.
[#28] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Cara Angela,

il perchè sia stato sospeso l'octreotide, francamente, non lo so. Io credo che la cosa migliore sia chiederlo ai colleghi che tengono in cura mamma poichè avendo ben presenti tutti i dettagli della storia clinica nonchè le condizioni di salute attuali (intendo parametri ematochimici) possono rispondere meglio di me. Ugualmente per la terapia del dolore, la quale deve essere personalizzata in base alle condizioni cliniche. I segni di aggravamento della patologia possono essere i più disparati dipendendo essi da quale organo viene maggiormente reso deficitario dalla malattia di base. Per quanto riguarda l'informazione circa la condizione di malattia, a mio avviso e secondo la mia esperienza, è sempre meglio dire la verità. Certamente una verità edulcorata dalla quale il paziente dopo un primo trauma trovi la forza di reagire e combattere.

Cari saluti

Carlo Pastore
[#29] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Attualmente le condizioni di mamma sono buone, gli esami del sangue sono perfetti,il tumore è fermo come dice l'oncologo, ha solo quel dolore al collo che la tormenta un giorno si un giorno no, poi prende 10 gocce di toradol e le passa.Nel periodo in cui praticava carboplatino+gem invece era una larva e globulinicamente a terra ora invece col Tarceva va meglio. Il suo oncologo le ha sospeso l'octeotride xchè disse che il valore era rientrato booo!
Posso chiedervi una cosa? Siccome m'informo tanto ho letto tanto sul MDB, cosa ne pensate?
[#30] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
il MDB è una terapia di cui tanto si legge, ma poco si scrive riguardo i risultati ottenuti, collateralità etc etc (mi riferisco all'assenza di studi clinici!!)
Pertanto rimane una scelta, che personalmente procastinerei in caso di assenza di terapie canoniche di cui si conosce efficacia ed effetti collaterali.
[#31] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Scusi la mia ignoranza, ma l'octeotride e il Tarceva non fanno parte di quei farmaci biologici di nuova generazione?
[#32] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Dott. Catania,
sul mio pc mi appare l'icona che mi avverte che lei ha risp ad un consulto però non riesco a visualizzare la risp e non sò xchè, me lo potrebbe rimandare gentilmente.
Grazie
[#33] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non credo sia possibile.
O meglio mi ricordo ( avendo un sito personale rispondo a molte mail al giorno) di avere letto la Sua mail , ma non credo di avere risposto perchè l'ho fatto su questa pagina di forum. Sono convinto di ricordar bene di non aver dato una doppia risposta !
[#34] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Ma infatti mi riferivo sempre al forum, nell icona mi dice di aver ricevuto un altro consulto dal Dott. Catania mi specifica anche l ora 0.31 boo forse mi è andato in tilt il pc.
Scusi la mia ignoranza, ma l'octeotride e il Tarceva non fanno parte di quei farmaci biologici di nuova generazione?
[#35] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Spiegazione possibile : alle 0,31 ho inviato un messaggio di saluto su questa stessa pagina del forum al collega Pastore, attraverso un sistema di comunicazione interna che non è visibile all'utente ed il messaggio viene registrato su questa stessa pagina, ma è visibile solo ai medici che hanno inserito la loro password. Ecco perchè è arrivata anche a Lei la segnalazione e quindi ha ragione Lei : il messaggio è stato effettivamente inviato ma non a Lei.
[#36] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Cara Angela,

effettivamente il Tarceva fa parte di quei farmaci cosiddetti "a bersaglio molecolare" quindi di ultima generazione. L'octreotide ha invece un impiego più datato nel tempo.

un caro saluto

Carlo Pastore
[#37] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Salve a tutti,
sul vostro sito ho letto spesso risp. vostre date agli utenti del tipo "chiedete al vostro oncologo che vi darà spiegazioni"
oppure "il vostro oncologo vi darà tutte le risp. quando volete"...
non è vero non è così.
Prendete il mio caso l' oncologo lo vediamo una volta al mese x i controlli, non che a me faccia piacere vederlo spesso xchè vorrebbe dire che mia madre sta poco bene, purtroppo le domande sono tante
e non ti capita di pensarle tutte al momento quindi ti accontenti di quelle che riesci a fare.
E' x questo che mi sono iscritta al vostro sito xchè purtroppo non sempre il medico è disponibile.

Grazie
Angela
[#38] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Questo è un qui-pro-quo!!
L'oncologo di riferimento, compatibilmente con le attività, DEVE essere disponibile anche oltre l'accesso mensile (anche se non riesco a capire questa cadenza di accessi e la tipologia di controlli che fà, a menochè non si parli dell'assistenza domiciliare); le domande conviene scriversele e poi però filtrare esponendo allo stesso quelle più importanti.
Mantenga la calma, e vedrà che troverà un giusto equilibrio col suo oncologo.

[#39] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dott. D'angelo,
no mia madre non ha assistenza domiciliare assume il tarceva ed ogni due mesi fà la tac (total body). Ogni mese vado io in Ospedale a prendere il medicinale dove vedo l'oncologo.
Proprio ieri sono andata gli esami del sangue sono buoni xò quel maledetto dolore toracico lo ha sempre, anche la stanchezza fisica.
Vorrei farvi alcune domande, xchè mia madre emette dei suoni strani? mi spiego anche se stiamo sedute a guardare la tv emette questi suoni di tanto in tanto come se fossero un russare o un singhiozzo;
Siccome l anno scorso ha avuto due torocentesi volevo chiedervi se era possibile che essendo stata punta in quel posto ogni tanto si risveglia quel dolore.
Cordiali Saluti

Angela
[#40] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera a tutti i dottori,
sono esattamente 21 gg da quando ho scritto al forum e nessuno di voi si è degnato di darmi una risposta, anche se forse x voi le mie domande sono banali, almeno far vedere un po di interesse.
Grazie lo stesso

Cordiali saluti
[#41] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le domande sono tuttaltro che banali, ma le risposte possono tardare ad arrivare tutte le volte che non è possibile darle a distanza via Internet.
Purtroppo questo è il limite della rete : può dare indicazioni generiche quando è possibile, ma non può sostituirsi al curante.
Cordiali saluti.
[#42] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dott. Catania,
è tanto che non scrivo più al forum, volevo dirle che mamma dal 20 marzo ha fatto altre due tac (total-body), da cui si è rilevato che la massa tumorale damostra volume leggermente rirdotto da 5.3 a 4.2, infatti continua ancora la terapia col tarceva è il decimo mese.
Da giovedi inizia l'undicesimo mese di terapia speriamo che la situazione rimanga ancora stazionaria. Sono 18 mesi che combatte questo mostro non me lo sarei mai aspettata vista la gravità della situazione.
Cordiali saluti

Angela
[#43] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi fa piacere avere ancora notizie.
Mi fa piacere che i medici, come Le avevo peraltro ribadito, per fortuna si sbagliano (TRE MESI DI VITA !) quando fanno previsioni infauste, anche se suppongo che la qualità della vita possa essere
compromessa.
Tanti auguri
[#44] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Grazie x aver risposto subito e mi scusi se a volte sono stata un pò antipatica ma sto vivendo una situazione bruttissima che ancora non riesco ad accettare la amo da morire è la mia gioia di vita.
Fortunatamente non se la passa male: il dolore va e viene alla spalla ma lo controlla con le gocce di toradol, spesso è stanca ma dopo una dormita si ricarica. L unico fastidio più grande era la dissenteria che abbiamo risolto con l imodium e le gocce di coligas x i mal di pancia. Certo gli alti e bassi li ha ma tutto sommato va abbastanza bene. Inoltre sono riuscita a mantenere segreta la sua diagnosi e sono felice di ciò xchè vive meglio.
cordiali saluti

Angela
[#45] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Nella vita bisogna solo avere speranza e non bagnarsi prima che piova..
E' bello di questi tempi sentire o leggere di figli che AMANO i genitori... Le auguro ogni bene.
[#46] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dottori,
sono 10 gg che mia madre soffre di forti dolori allo stomaco e alla pancia; non riesce a starnutire,singhiozzare xchè dice di sentirsi indolenzita. Non riese a mangiare xchè ha una sensazione di rigurgito e lo stomaco si gonfia. Due gg fà ho informato il suo oncologo che le ha dato il Triasporin sciroppo e mepral 20mg mattina e sera ma non ha risolto nulla.Ieri ed oggi ho chiamato il Dott. ma è fuori città sono disperta cosa devo fare? Cosa mi consigliate una gastroscopia? può essere un esofagite da reflusso?e se così fosse è periciloso? Vi prego rispondetemi presto sto male.

Grazie anticipatamente
Angela
[#47] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Signora!!
Lei non deve stare male ma deve stare lucida.
Credo che sia opportuno visitare sua madre, cosa che noi capisce bene, per ovvi motivi non possiamo fare.
Và esclusa la possibilità in primis di problematiche cadiologiche e da lì a scendere in ordine di gravità.
Pertanto chiami il suo curante che seppur non oncologo è sempre un medico o si rivolga al servizio di continuità assistenziale o al Pronto Soccorso. In questi casi la clinica è fondametale!!
[#48] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dott.D'Angelo x avermi risposto,
ho portato mamma dal gastroenterologo il quale dopo averla visitata
le ha prescritto il gaviscon e un ecografia all addome superiore e inferiore e poivuole appofondirsi sull intestino xchè mamma ha continui mal di pancia che le passano solo con un antiffiammatorio.
Mamma ha eseguito la tac total body il 9 giugno la quale dà esito negativo x quanto riguarda l addome quindi nn capisco xchè il dottore le ha prescritto un eco anzichè una gastroscopia. Lei che ne pensa?e cosa avrebbe fatto?
grazie anticipatamente
Angela
[#49] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
penso che in questi casi ci si orenta solo visitando la paziente.
ha mai fatto la ricerca del sangue occulto nelle feci?
[#50] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dott. D'Angelo,
no non lo ha mai fatto.
L oncoloo di mamma non c è è fuori Napoli e lei se la sta passando brutta ha forti dolori all addome (crampi alla pancia) e in più si è risvegliato il suo dolore alla spalla dx ieri ha assunto 3 volte le gocce di toradol e in più una fiala intramuscolo di toradol.
Coincidenza da quando ha interrotto il Tarceva. Mi si stringe il cuore vederla così speriamo che il tumore non è progredito.
Può essere che l esofagite (se è esofagite) le abbia risvegliato il dolore? oltre le toradol che fanno comunque male che le posso dare?
Abbiamo provato col contramal è ottimo x il dolore ma lei purtroppo nn lo tollera.
Cordialmente
Angela
[#51] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Per la terapia del dolore esistono centri specializzati che collaborano con le oncologie.
Per il sangue occulto non c'è bisogno dell'oncologo, basta un campione i feci e lo si porta in qualsiasi laboratorio (con ricetta del curante ovvio!).
[#52] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Salve Dott. D'Angelo
mamma ha fatto l ecografia dlladdome completo e il gastroenterologo le ha riscontrato diverticolosi del colon sigmoideo e le ha prescritto Normix,Zirfos bustine,Peptazol e Valpinax x 4 settimane;x il resto tutto nella norma.
L unica cosa che sono 3 gg che nn riesce ad evacuare.
L oncologo ritiene opportuno aspettare ancora prima di fare riprendere il Tarceva.Speriamo bene.
Lei è sempre gentilissimo nel rispondermi.
Saluti Angela
[#53] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
buongiorno Dottori,
è tanto che nn scrivo ma sono accadute tante cose. Ad ottobre 2008 inizia ad avere un pò d affanno e dolori alle spalle pratica Rx che mostra incremento di versamento pleurico.Così l oncologo le pratica una toracentesie decide di sospendere il tarceva.Il 20/10/08 inizia chemioterapia col Taxotere 120 mg. Quindi
Mamma l 8/10/2008 termina il 14° ciclo di tarceva 150 mg.L 11/11/08 taxotere 120 mg. Il 02/12/08 Taxotere 120 mg III ciclo.Il 17/12/08 la TAC total body+ cranio con mdc mostra:
Piccola,millimetrica areola d impregnazione alla giunzione bianca-grigia in sede parietale dx;data l anamnesi il reperto appare sospetto x ripetizione e richiede conferma RM. Al polmone presenza di formazione ilare superiore dx di 4 cm di diametro lievemente aumentato rispetto alla TAC di ottobre 2008.Abbondante versamento pleuricoa dx con collasso dei segmenti basali.Disventilazione basale sx. All'addome ispessimento dei piani peritoneali anteriori.
Il 23/12/08 V ciclo Taxotere 120 mg
Il 23/12/08 alla visita Dh oncologico richiedono RM cerebrale con mdc x sospetto meta cerebrali
Il 14/01/08 pratica RM cerebrale con mdc:
Sistema venticolare in sede regolare x forma e dimensioni.
regolari gli spazi liquorali periencefalici, in rapporto
all età.
Multiple areole di elevato segnale in T2 e FLAIR,di natura glio-vascolare,si evidenziano nel contesto della sostanza bianca biemisferica.
A dx,in regione frontale a sede corticale,si evidenzia un irregolare stria di enhancement.
In ragione dl dato clinico-anamnestico, opportuna consulenza specialistica e su concorde giudizio clinico,stretto monitoraggio temporale.
Per la persistenza del liquido pleurico si programma ALIMTA 500mg/mq
29/01/09 Alimta 800 mg
reazione orticarioide dopo al prima somministrazione, si modifica trattamento con NAVELBINE 25mg/mq G1,ogni21gg
Il 25/03/09 pratica Tc cerebrale con mdc:
Multiple areole nodulari di enhancement,da localizzazioni eteroplastiche secondarie,si evidenzia a dx in regione temporale (dimensioni massime circa 9x6 mm)
frontale (dimens 6x5) a sede corticale ed alla convessità frontale (dimens 5x4 mm) ed a sx alla convessità parietale (dimens 6x5).
indisp. consulenza specialistica ed esecuzione di esame RM con mdc x ulteriore definizione diagnostica.
Il 18/04/09 pratica RM nucleare dedl cranio:
Sistema ventricolare in sede nn dilatato nè deformato.
Normale ampiezza degli spazi liquorali periencefalici.
Regolare morfologia del segnale delle strutture encefaliche con rilievo di alcune areole nodulari di impregnazione patologica dopo somministraz. di mdc paramagnetico i.v. di possibile natura secondaria,le maggiori delle quali di diametro mass intorno ai 9-10mm.
sono evidenti,a sede cortico-sottocorticale, in regione fronto-temporale dx,temporale sx ed emisferica cerebellare.
Non evidente edema perilesionale.
Il 23/05/09 inizia RADIOTERAPIA.
Pratica un ciclo di radioterapia (15 sedute) con A.L. sulla regione:
encefalo con campi contrapposti x totali 3750 CGY dal 23/05/09 al 12/06/09
Nel frattempo esegue il trattamento con NAVELBINE e èpratica iniezioni di ARANESP 500 x valori di emoglobina bassi 0.9
Il 23/07/09 pratica TAC total body con mdc:
CRANIO: Molteplici lesioni secondarie interessano in parenchima cerebellare e quello encefalico, di diametro variabile da pochi mm sino a circa 14 mm (in sede frontale sx dove si apprezza modico edema perilesionale).
TORACE: Al controllo odieno posto a confronto con la TAc del 17/12/08, sia pprezza un modico incremento volumetrico della lesione eteroplastica in sede ilo-perilare dx del diametro di circa 5 cm cui concomita il riscontro di alcune nodulazioni solide secondarie nel parenchima del lobo medio,e di micronodulazioni localizzate in sede sub-pleurica.
Cospicuo versamento pleurico-basale a dx, con consolidazione atelettasica in sede lobare inferiore.
Spessa stria disventilativa in sede laterale basale sx.
Assenti tumefazioni linfonodali ilari e/o mediastiniche.
ADDOME E PELVI: tutto normale.
Il 30/07/09 ci siamo recati dall oncologo che gli ha prescritto le compresse di TEMODAL 200 mg al dì x 5 gg ogni 28 gg,poichè la radio nn ha dato alcun effetto soldesam fiale 4 mg e gardenale 100 mg.
Il 04/08/09 pratica Navelbine e dopo quest ultima chemio mamma cambia completamente.
Ha una prima crisi con forti tremori che si calmano quando prende lexotan gocce.Il medico del 118 gli riscontra un aforte crisi di nervi.
Inizia a balbettare un pò nn sempre accade, diventa sempre più lenta e debole il tutto accade da quell ultima chemio del 4/08/09 a d oggi.Di crisi non ne ha avute più. Inizia il TEMODAL l 11/08/09 fino al 15/08/09.
primo giorno forte vomito, giorni successivi diarrea.
Vorrei gentilmente un Vostro parere riguardo la situazione ad oggi anche se sò che la situazione non è delle migliori vorrei sapere Voi cosa avreste fatto? gli avreste prescritto il TEMODAL? oppure altre RADIO? e quanto è grave la situazione cerebrale? e se queste piccole crisi potrebbero essere convulsioni o crisi epilettiche? Vi prego rispondetemi preferisco sapere grazie anticipatamente.

[#54] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Cara Angela,

le crisi che si sono manifestate possono essere attribuite alla presenza delle lesioni in ambito cerebrale. Concordo con la prescrizione del Temodal (alternativa poteva essere il Muphoran) non potendosi più effettuare radioterapia. Si potrebbe pensare di abbinare l'ipertermia al trattamento in corso a livello cerebrale. Analogamente in ambito polmonare dopo aver però drenato il versamento pleurico. Purtroppo occorre dire che la condizione di malattia è assai seria.

Resto a disposizione, cari saluti

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#55] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dott: Pastore x avermi risposto lei è sempre gentile sempre a disposizione, sò che la situazione di mamma è sempre stata grave ma la speranza mi fà andare avanti diciamo che è un modo x fregarmi da sola, non voglio vederla soprattutto soffrire fino a due settimane fà andava tutto bene le cose sono cambiate in un battibaleno vederla così abbattuta mi fà stare male, sempre stanca, dorme molto e quei forti mal di pancia nn l abbandonano mai. Volevo chiederle se questi trattamenti d ipertermia possono essere praticati anche qui a Napoli.Per quanto riguarda il liquido pleurico gli è stato drenato ho dimenticato di scriverlo.La cosa che più mi manda in bestia è il fatto che la malattia al polmone ormai è stazionaria da 3 anni circa purtroppo queste meta cerebrali...!Sà che addirittura il primo oncologo di mamma è deceduto a giugno di quest anno! siamo ancora scioccate era una persona stupenda e ancora adesso lo ringrazio xchè ha allungato la vita di mia madre era giovanissimo 52 anni e soprattutto un medico/amico.L oncologo attuale ci è stato indicato sempre da lui quand era ankora in vita ed insieme hanno portato il caso di mamma al Congresso che si è tenuto mesi fà sul tumore al polmone.
Ancora grazie x essere sempre disponibile

Cordialmente
Angela
[#56] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentilissima Angela,

comprendo benissimo il tuo stato d'animo e mi dispiace molto per la condizione. Dico sempre e ne sono convinto che oltre l'aspetto tecnico nell'oncologia serve molto anche il lato umano. Certamente l'ipertermia è praticabile anche nella zona di Napoli. Il Centro più vicino al vostro domicilio vi può essere indicato dall'Assie (www.assie.it). L'Associazione Europea di Ipertermia detiene la mappa di tutti i Centri Italiani che praticano ipertermia oncologica. Puoi chiamare a mio nome e chiedere del Sig. Rolando.

Un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#57] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Caro Dott. Pastore,
ho chiamato all ASSIE ma momentaneamente nn sono disponibili, xò ho guardato nel sito ed ho trovato gli indirizzi. Ho chiamato anche e mi hanno detto di andare lunedì l ho trovato a Caserta è il più vicino. Domani chiamo anche l oncologo e gliene parlo. La
ringrazio di vero cuore e mi creda sarei stata felice che mamma fosse stata seguita da lei xchè oltre ad essere medico è soprattutto UMANO e mi creda nn tutti lo sono.Le farò sapere.

Un caro saluto
Angela
[#58] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Ti ringrazio per gli elogi cara Angela... Spero che si possa fare qualcosa di buono per mamma.

Tienimi aggiornato, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#59] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Caro Dott. Pastore,

putroppo la situazione di mamma sta peggiorando sempre più,ieri improvvisamente nn ricordava,non rispondeva annuiva solamente e nn si sentiva più le gambe come se si fosse bloccata difatti cammina ma aiutata.
L oncologo le ha dato del mannitolo al 18% mattina e sera
e soldesam 4 mg mattina e sera.
oggi sembra stia un pò meglio cammmina anche da sola ma ha avuto un cambiamento radicale dal 5 agosto indescrivibile.In tutto questo la cosa brutta è che lei è sempre vigile anche in quei momenti lo ha detto stamane sente ma nn ha forza di rispondere.
Che MOSTRO di malattia, xchè in essere umano deve ridursi così?
Ora sto aspettando l oncologo viene a visitarla a casa la terrò al corrente.
Questo sito e soprattutto voi Dottori fate tanto, fate in modo che ognuno di noi possa confrontarsi e magari prendere spunti,informarsi x essere più preparati!poi sapere che c è qualcuno che ti ascolta e risponde è fondamentale mi aiuta tanto si soffre lo stesso ma almeno sai di nn essere sola.


Saluti
Angela

[#60] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Cara Angela,

proprio questo deve essere lo spirito di un portale come questo e dell'assistenza sanitaria in generale. Non essere soli di fronte ad una malattia che devasta le famiglie e getta tutti nel più profondo sconforto. La scelta del mannitolo e del cortisone è validissima per ridurre l'edema intorno alle lesioni metastatiche; è possibile anche forzare un pò di più la mano con il Soldesam (magari portandolo ad 8 mg), sempre a giudizio del Collega curante che ha il polso della situazione e le analisi ematochimiche sotto mano.

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
[#61] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Caro Dott. Pastore,
purtroppo mia madre si è spenta il 1 ottobre 2009, nonostante le fu dato circa due mesi di vita e dv dire che nonostante la malattia e le chemio mia madre è vissuta discretamente, ha sofferto solo gli ultimi mesi e voi tutti mi siete stati di grande aiuto e supporto morale.

Oggi purtroppo mi ritrovo a riscrivere qui per il mio papà.
A fine marzo di quest anno mio padre avvertiva un forte dolore alla spalla dx che nn andava via cn nulla solamente praticando muscoril e bentelan, quindi l ho portato dall'ortopedico il quale gli ha prescritto un RM SPALLA DX che ha eseguito il 7/04/2014 e ha mostrato:

Note degenerative artrosiche; fenomeni sclerotico-erosivi a livello cefalo-trochitico.
Falda fluida intrarticolare ed a livello delle borse sottoacromiondeltoidea e sottoscapolare. tendinosi e lesioni parziali del sovraspinoso.
Note di tendinosi degli altri tendini della cuffia dei rotatori.
Note di tendinosi e teno-sinovite del tendine del capo lungo del bicipite.

Dopodichè ci siamo recati dall ortopedico il quale gli ha praticato un infiltrazione alla spalla e in caso di dolore estremo una siringa di voltaren.
Con l infiltrazione il dolore andava discretamente anche se qualche volta doveva praticare anche la voltaren fin quando il 26/04/2014 torna a casa cn un dolore alla anca dx e zoppicava, lo portammo al pronto soccorso dove eseguì un RX BACINO-ANCA DX che mostrava:

Verosimile distacco paracellare al III medio dell'ala iliaca dx, versante laterale. Necessaria visita specialistica.

Così l'ortopedico gli fece fare una scintigrafia ossea xchè insospettito.

Il 9/05/2014 pratica qsta scintigrafia che mostra:

aree d iperfissazione del radiocomposto di carattere patologico ripetitivo a carico dell arco anteriore e posteriore di diverse coste, specie dell arco posteriore della proiezione della scapola dx, del margine anteriore dell ala iliaca sx, di L5-S1 e dell art.Sacroilica dx, della testa del femore dx, del grande trocantere del femore sx, del terzo distale del femore dx.
Verosimile artrosi del tratto distale del rachide cervicale.
Negativi i restanti segmenti ossei esaminati.

Stesso quel giorno ho chiesto al tecnico informazioni in merito xchè mi ero insospettita anch io e lui mi disse che aveva bisogno di un oncologo che doccia fredda ebbi si ricominciava cm mia madre che destino infame tutti e due.

Telefonai subito l' oncologo che seguiva anche mia madre e prendemmo appuntamento e nel frattempo gli feci fare di testa mia tt gli esami del sangue compreso i marcatori e psa ed uscirono sballati tranne il psa xchè papà un anno prima aveva eseguito intervento alla prostata (ipertrofia prostatica benigna) cn tanto di esame istologico tt regolare.
Quando l oncologo ha visitato papà ed ha visto ciò che avevamo cioè scintigrafia ossea e esami del sangue ha richiesto una tac total body cn mezzo di contrasto.

Ovviamente ho detto all oncologo di mentire a papà che avendo vissuto la malattia di mamma nn avrebbe reagito bene.

Il 19/05/2014 ha eseguito la TAC che mostra:

TC CRANIO COLLO TORACE E PELVI
Esame eseguito prima e dp somministrazione e. v. di mezzo di contrasto iodato.
CRANIO sistema liquorale ventricolo-cisternale nn dilatato nè deformato
regolare morfologia e densitometria delle strutture encefaliche.
non evidenti aree di patologica impregnazione dp mdc ev.
COLLO non evidenti tumefazioni linfonodali a sede laterocervicale, sovraclaveare.
Normale morfodensitometria del laringe
Tiroide in sede di volume lievemente aumentato a densità disomogenea.
TORACE a dx a livello della regione ilo-perilare superiore presenza di addensamento tissutale solido e disomogeneo, che contrae rapporti di stretta aderenza con le diramazioni vasculo bronchiali di pari livello, inglobando il bronco principale e riducendone nella pervietà le diramazioni bronchiali per il lobo superiore.
Tale tessuto risulta esteso nel parenchima polmonare lobare superiore talune stese fino al piano pleurico, alcune almenio in parte da riferire ad aree atelectasiche da ostruzione.
Mal definibili nelle dimensioni e dissociabile la quota di tessuto ilare da tali aree; si associa aspetto sfumatamente addensato del parenchima polmonare limitrofo.
Il reperto (eteroplasico) necessita di videat clinico specialistico ed eventuale approfondimento diagnostico (a giudizio del clincio cn esame broncoscopico)
Millimetriche areole di addensamento parenchimali similnodulari si apprezzano a sx a sede lobare inferiore da monitorare.
Tumefazioni linfonodali colloquate si apprezzano in sede paratracheale dx, loggia del barety; FAP prevascolare, pre e sottocarenale di max 27 mm
A dx presenza di discreta quota di versamento pleurico ad estensione apico-parieto-basale.

ADDOME PELVI
Fegato di volume nei limiti a contorni definiti senza apprezzabilità di alterazioni densitometriche focali da riferire a lesioni di tipo primitivo e/o secondario:
piccole ipodensità verosimilmente cistiche si apprezzano all VIII , VII e piccola ala.
Vie biliari intra e extraepatiche non dilatate.
Milza di dimensioni nei limiti.
Pancreas di morfologia e dimensioni regolari.
Normale aspetto del cellulare lasso peripancreatico.
Aspetto iperlalsico di entrambi i surreni per presenza di noduli ipodensi contestuali (ripetitivi) il maggiore a dx di circ 25 mm
Reni in sede di forma e dimensioni regolari con conservata funzionalità escretoria senza rilievo di dilatazioni calico-pieliche.
Vescica in sede, distesa, a contenuto omogeneo e pareti regolari.
Prostata volumetricamente nei limiti.
Nn evidenti tumefazioni delle stazioni linfonodali addomino-pelviche.
Minima falda fluida nello scavo retto vescovale:
Alterazione densitometrica mista di alcuni archi costali i più evidenti arco posteriore e laterale del IV elemento di dx, arco posteriore e anteriore del VII e anterolaterale del VI
Lesioni litiche si apprezzno a carico dell arco anteriore del II elementi costali di dx entrambe le scapole , clòavicola dx, alcune più piccole e sfumate degli elementi costali di sx la più evidente V elemento sx arco laterale, soma di D6 ala iliaca dx (d max 16 mm)
Alterazione della spina anteriore dell ala iliaca dx.
I reperti sn attribuibili a lesioni secondarie.


Domani mio padre dovrebbe fare un day hospital x la broncoscopia e il decidere sul da farsi, ma ha la febbre da stanotte cn dolori alle gambe, nn sò se è influenza davvero oppure la malattia xchè va a giorni, alcuni sta bene altri no e nel frattempo prende contramal mattina e sera uan compressa da 100 mg e all occorenza toradol gocce.

Attendo vostre valutazioni, commenti, spiegazioni tanto sn preparata al peggio xò almeno mi sarete d aiuto cm lo siete stati per mamma vorrei le vostre opinioni

GRz Angela


[#62] dopo  
Utente 575XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera
sn 21 giorni che aspetto un consulto ma nulla, anni fà il sito funzionava meglio.
[#63] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
leggo solo ora il post... sarebbe stato meglio mettere un post nuovo per il caso. Penso che nel frattempo si sia arrivati ad una definizione cito istologica ed abbia iniziato un trattamento.