Utente 248XXX
Buongiorno. Ho 37 anni e da circa 10 mesi soffro di pressione alta (massima misurazione rilevata 175/125). Ho continui sbalzi di pressione molto accentuati. Misurando la pressione da seduto, ho valori quasi costantemente molto al di sopra del limite dei 140/90, da sdraiato ho dei valori quasi sempre normali tipo (135/85). Spesso avverto una sensazione di fastidio agli occhi che sono sempre arrossati e con tante venuzze.
Sto facendo tutta una serie di accertamenti, ma son preoccupato perché i valori tendono ad essere sempre più alti e confesso che è subentrata una certa ansia.
Ho fatto un holter pressorio lo scorso dicembre con i seguenti risultati: sistolica media durante la veglia 134 diastolica 83; sistolica media durante le ore di sonno 100 diastolica 55. Curva circadiana conservata. Il picco massimo con l’holter è stato di 166/121

VISITA CARDIOLOLGICA metà marzo:
esame obiettivo in clinostatismo 140/90 a dx e 135/85 a sx, in ortostatismo 150/100. Buon compenso emodinamico, PVC nella norma, non edemi declivi.
Cuore: toni puri, pause libere
Torace: pectus escavatum, basi mobili, suono plessico normale, murmure nella norma, non stasi.
ECG: Ritmo sinusale FC 72/min, PQ 0.14sec, asse QRS30°, QT390 msec. Ripolarizzazione nella norma
DIAGNOSI: IPERTENSIONE ARTERIOSA borderline diastolica

ESAME ERGOMETRICO metà aprile:
Motivo sospensione: alterazioni PA
Angor: assente
Massimo carico tollerato: 4min del IV stadio, tempo di esercizio 12 minuti
Pressione arteriosa massima 196/118
La FC è aumentata da 89 a 174 la PAS da 127 a 196. Ha raggiunto una capacità di esercizio pari a 12.1 METS che rappresenta il 94% della massima prevista per una persona attiva, con percezione soggettiva di punti 6/10 Borg (c’è qualcuno così gentile da spiegarmi cosa significa questo passaggio?)
ECG: analisi ST a 60 msec dal punto J, non alterazioni significative
Risposta cronotropa: normale
Risposta pressoria: ipertensiva
IN SINTESI
Prova da sforzo sub massimale negativa
Capacità funzionale aerobica:normale
CONCLUSIONI
Prova interrotta per rialzo pressorio inappropriato

Sono in attesa di conoscere l’esito del dosaggio delle catecolemine urinarie e fra qualche mese ho l’appuntamento per l’ecografia all’addome completa e dopler delle arterie renali
Di mio vorrei iniziare una terapia per tenere sotto controllo la pressione, ma sia il mio curante che il cardiologo al quale mi sono rivolto, hanno deciso di non prescrivermi dei farmaci al momento. Però intanto i miei valori continuano a salire, alimentati anche forse da una certa ansietà.
E’ vero che i valori non sono costantemente al di sopra dei 140/90 ed è vero anche che di notte stando all’holter la mia pressione crolla, però durante il giorno ho sempre questi picchi. Orientativamente, che tipo di terapia sarebbe adatta per questo scenario? Premetto che sono normopeso, non fumo, faccio regolare attività fisica ( 40 minuti di footing 3 volte alla settimana ed una blanda attività di pesistica) ed ultimamente ahimè sono abbastanza sotto stress. Ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'esecuzione degli esami strumentali e laboratoristici sono dirimenti per comprendere la reale causa della sua ipertensione e l'approccio di una adeguata terapia farmacologica, intanto, è ovvio che in caso di picchi ipertensivi, lei potrebbe fare uso di farmaci a rapida azione come la nifedipina. Ne parli al curante per l'eventuale uso e dosaggio.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 248XXX

Iscritto dal 2012
Ringrazio per la gentile risposta. L'orientamento del mio curante è quello di non somministrarmi farmaci perchè teme si possa abbassare troppo la mia pressione, considerato che non è stabilmente alta per tutto il giorno.
Nei momenti in cui sale, io non sto bene e come scrivevo nel mio intervento precedente, ho raggiunto dei picchi pressori importanti. Questa sera ad esempio avevo 165/110 da seduto ed due minuti dopo 137/ 95 da disteso. Quello che mi colpisce è la notevole differenza dei valori nelle posture diverse. Grazie per l'attenzione.