Utente 144XXX
Chiederei un parere medico a seguito visita angiologica eseguita a Novembre 2011, dove hanno rilevato quanto segue: 'Non stenosi emodinamiche degli assi arteriosi cerebro-afferenti. Ispessimento medio-intimale diffuso delle CC ed ateromasia delle boforcazioni carotidee. Placca ad ecogenicità mista al bulbo-origine della CI SN, a superficie regolare (max 2,4 mm spessore). Placca soecogena in sede bulbare DX, a superficie regolare (max 1,8 mm) vertebrali pervie.
Flussi regolari e simmetrici. Si conseglia Cardirene 75 una volta al dì'.

Valoridi colesterolo colesterolo HDL Tricliceridi
al 29/06/2011 208 mg/dl 65 mg/dl 70 mg/dl
al 07/02/2012 244 mg/dl 85 mg/dl 122 mg/dl

Inizio la terapia con il Cardirene 75mg, purtroppo dopo alcuni mesi ho avuto rusch cutanei, plurito e lacrimazione agli occhi; leggendo il bugiardino insieme al mio medico curante, decide di cambiare il medicinale con la Cardioaspirina, purtroppo dopo 15 giorni quasi nulla è cambiato, l'unico miglioramento è stato il plurito ma, in viso ho diverse punti/macchie rosse nella zona del naso ed a fianco. A questo punto mi sono rivolta ad un Dott. che si occupa anche di fitoterapia ed omeopatia, il quale mi ha preparato delle capsule di solo acido acetilsalicilico 100mg, dicendomi che se avevo le stesse reazioni, sicuramente ne ero allegica. Infatti dopo 5 giorni mi ritrovo con le stesse reazioni cutanee.
Il medico curante ha pensato alla Ticlopidina ma mi causa sbandamenti.
Nel frattempo la informo che a febbraio 2012 visto l'andamento a salire del colesterolo, ho iniziato su suggerimento del medico curante una terapia per cercare di abbassarlo e quotidianamente assumo il riso rosso fermentato; i primi giorni di Maggio ripeterò le analisi del sangue. Mentre oggi il medico che mi segue a livello Angiologico mi ha comunicato di sospendere con l'acido acetil salicilico, perchè potrebbe diventare pericoloso e mi ha consigliato il Plavix (Clopidogrel) 1 cp/die.
"Chiederei se esistono rimedi a livello fitoterapico, od omeopatico".

A titolo informativo, mi hanno diagnosticato la tiroide di Hashimoto ma, fortunatamente i livelli sono ancora border line e quotidianamente assumo un integratore, il Normotir (Ibsa)

Cordialmente.
Sonia



[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Sig.ra,
da quanto desumibile dal suo racconto le indicazioni che Le vengono suggerite appaiono corrette e condivisibili.
Per quanto riguarda la possibilità di sostituire l'antiaggregante con rimedi omeopatici, Le consiglierei di affidarsi esclusivamente alla valutazione di Specialisti di comprovata serietà ed esperienza in questo settore.
Potrà eventualmente postare nuovamente il quesito nella sezione di Omeopatia, come pure potrà interpellare i nostri Endocrinologi per quanto attiene il quesito relativo alla tiroidite.
[#2] dopo  
Utente 144XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore del suo chiarimento, sicuramente eseguirò il suoi consigni.