Utente 234XXX
gentili dottori,scrivo per mia madre

da una settimana mia madre lamentava dei disturbi digestivi abbastanza vaghi(indolenzimento del ventre,nausea,conati di vomito,stitichezza,urine concentrate,ai conati e alla nausea non e' mai seguito del vomito,e l'indolenzimento non si e' mai trasformato in dolori acuti come quelli delle coliche)

stamattina ha praticato degli esami di routine,e qui la catastrofe:il laboratorio ci ha chiamato alle 2 riportandoci i valori della bilirbuina totale (piu' di 8) e le transaminasi altissime (gpt e got sono arrivate a 460 e 980) e ves a 70.Inutile dire che la cute e la cornea di mia madre sono diventate piu' gialli dei limoni di sicilia
l'amilasi pancreatica nella norma,glicemia lievemente aumentata,colesterolo totale lievemente sopra la norma,azotemia creatinemia normali

la riceva di anticorpi anti epatita A B C e risultata negativa:con valori cosi alti siamo andati in ps,dove e' stato praticato un eco addome dal quale risulta un'ostruzione delle vie biliari,in particolar modo il radiologo ha parlato di una generica massa di 5CM che ostruisce le vie biliari(sinceramente non si e' capito in che punto)e che c'e' una dilatazione delle vie intra epatiche ed exstraepatiche.

il chirurgo ha disposto il ricovero per praticare tac con mdc,pero' io ho il netto sospetto che non si tratti di un calcolo o di una banale cisti,io credo che possa avere un tumore del pancreas,

20 anni fa le e' stata asportata la colecisti per un problema di calcolosi,ma io mi chiedo:se ci fosse un calcolo,questo potrebbe formarsi anche senza la colecisti?

Dottori so benissimo che qui non potete fare alcuna diagnosi e alimentare false speranze,ma in linea generale vi capita di vedere calcoli che ostruiscono le vie biliari anche dopo un intervento per rimuovere la colecisti?

io sto piangendo da un'ora,perche' una massa di 5cm puo' mai essere un calcolo?io credo proprio di no,spero che qualcuno di voi possa dirmi che nella propria esperienza ha trovato calcoli di queste dimensioni.

un saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica

Gentilissimo,

Non è opportuno fare alcuna considerazione diagnostica prima di eseguire la TAC da cui è possibile avere informazioni più precise sulla natura della patologia che ostruisce le vie biliari. E possibile di tutto dai grossi calcoli, alle cisti pancreatiche fino a patologie più invasive. Attenda il risultato della TAC e, se le fa piacere, ci aggiorni ed in tale modo potremmo fare qualche considerazione più concreta.

Auguri per sua madre.

Cordialmente
[#2] dopo  


dal 2012
dottore la ringrazio,l'aggiornero' sicuramente

buona serata
[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Il reperto ecografico depone per una massa occupante spazio a carico delle vie biliari o della testa del pancreas. Certamente sarà la TC a dare una risposta corretta. I calcoli possono formarsi anche all'interno delle vie biliari in esiti di colecistectomia ma ciò è una evenienza rara. Mai pero dare nulla di scontato.
[#4] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci.

[#5] dopo  


dal 2012
dottori ho dimenticato una cosa:

i valori normali dell'amilasi pancreatica,sono sufficienti a dire che a livello del pancreas non c'e' sofferenza?potrebbe esserci una pancreatite cronica provocata da un ipotetico calcolo che ostruisce il passaggio della bile?

oggi al ps ci hanno chiesto se mia madre fosse diabetica perche' i valori della glicemia erano 130 dopo digiuno di 10 ore.

scusate questa mia divagazione,vi terro' aggiornati
grazie ancora

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sono elementi che non ci danno, purtroppo, alcun aiuto per la diagnosi.

A risentirci.


[#7] dopo  


dal 2012
grazie dottore mi scusi se l'ho disturbata con questa mia divagazione,appena avro' notizie precise ve le forniro',vi ringrazio ancora

buona notte
[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessuno disturbo.

A risentirci.

[#9] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,senza creare false speranze in quanto è giusto attendere il responso della TC,posso comunque dirle che nella mia esperienza ho operato due pazienti con calcolosi secondaria (a circa 15-20 anni da una precedente colecistectomia).Le dimensioni dei calcoli erano all'incirca come grosse uova di piccione.Pertanto il valore normale dell'amilasemia(anche se isolato)potrebbe fare escludere un ostruzione pancreatica da parte di patologia severa a livello della testa di quest'organo.
Nella speranza che il mio "ottimismo"venga premiato,la saluto cordialmente
[#10] dopo  


dal 2012
gentili dottori,
prima ci e' stato comunicato che i valori dell'amilasi pancreatica non risultano piu' regolari,tuttavia il medico ha detto che questi valori rientrano nelle patologie ostruttive delle vie biliari.l'emocromo e' normale e anche l'elettroforesi delle proteine

mia madre dice di sentirsi addirittura meglio degli altri giorni,non ha nausea,non ha vomito,non ha febbre,non ha dolori da nessuna parte,e' presente "solo" ittero.le ecografie non sono chiare,non si rilevano lesioni al fegato

tuttavia ho capito che devo preparmi al peggio,ho capito che la tac total body ci dara' una bella condanna a morte.il mio unico grande dolore sara' quello di avere tutta la vita il ripianto di non aver vissuto mia madre come avrebbe meritato.ho pensato varie volte alla morte di mia madre,ma non ero preparato,ero sicuro di poter vivere ancora altri anni insieme,non ho fatto i conti con la morte che non guarda in faccia a nessuno

vi ringrazio tutti,buon lavoro
[#11] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

mi dispiace sentirla parlare così.

In questo momento sua madre ha necessità di sentire tranquillità attormo a se e lei non deve far trasferire affatto i suo dubbi. Al momento non c'è alcuna certezza e poi c'è da considerare la chirurgia e le ulteriori terapie di supporto che possono rivelarsi risolutive per il trattamento della malattia.

Attenda gli accertamenti e ci aggiorni. Le staremo vicino.

Un caro saluto


[#12] dopo  


dal 2012
dottore la ringrazio per le sue parole di conforto.

mi e' venuta a mente una cosa:mia madre alle ore 13 aveva pranzato(un pranzo leggero della pastina e della philadelphia coun pizzico di pane)

alle 16:00 le e' stato praticata l'ecografia e la collega radiologa diceva che c'era aria nell'addome e che era necessario bere un po' d'acqua.

un pasto leggero puo' in un certo senso aver influenzato la corretta visualizzazione delle immagini?

in tutto questo mia madre dice di sentirsi molto meglio dei giorni scorsi e addirittura il prurito che aveva per tutto il corpo si e' notevolmente affievolito.bah magari sara' solo effetto placebo,non penso che il tad 600 endovena sia un curativo cosi potente per una situazione del genere

ancora grazie
[#13] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi, vede che ci sono segni, anche se lievi, di miglioramento della sintomatologia ?

Dia tranquillità a sua madre.


A presto


[#14] dopo  


dal 2012
gentile dottore si mia madre dice di sentirsi molto meglio,la sintomatologia e' iniziata mercoledi scorso,e lei dice che non ha piu' la stanchezza dei primi giorni,inoltre sentiva un prurito insopportabile che poi il medico ci ha spiegato essere riconducibile all'ittero.ora sostiene che il prurito sia notevolmente diminuito,in pratica l'unico sintomo di mia madre e' :l'ittero,solo quello,non vomita,non ha nausea,non ha diarrea,cammina e si fa le camminate per l'ospedale.

speriamo bene

la ringrazio dottore,la sua disponibilità mi ha fatto ricordare le parole del mio prof di lezione di anatomia che oggi ci ha detto:restate umani

buona serata
[#15] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. Mi piace adesso il suo modo di parlare.

Buona serata ed a presto.


[#16] dopo  


dal 2012
dottore purtroppo la tac ha evidenziato tumore della testa del pancreas,

il medico ha detto che mia madre e' operabile e che dalla tac total body con mezzo di contrasto non si evince la presenza di metastasi.

Dottore cosa devo pensare?
[#17] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Adesso bisogna affrontare il passo successivo che è l'intervento. È già buona cosa la possibilità di poter intervenire. Il successivo passo è l'analisi della lesione asportata e dei linfonodi. Con tali dati si può stabilire lo stadio della malattia e l'eventuale necessità di terapie di supporto. Tutto va per gradi come può capire.

I nostri più cari auguri e ci aggiorni.


[#18] dopo  


dal 2012
dottore mi scusi,ma da una tac total body,e' possibile determinare la malignità o begnignità di un tumore al pancreas?
[#19] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La TAC può sicuramente dare precise informazioni sulla natura di una lesione (anche se non fornisce il dato istologico), sulla sua estensione alle strutture vicine e, quindi, sull'operabilità.